Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Anatomia
  4. Fosforo

Fosforo

Fosforo
Curatore scientifico
Dr. Massimo Zuccaccia
Specialità del contenuto
Medicina generale

Cos’è il fosforo?

Il fosforo è il secondo minerale presente in quantità maggiore nel corpo umano dopo il calcio. Il proprio corpo ha bisogno del fosforo per molte funzioni, come filtrare i rifiuti di scarto e riparare tessuti e cellule.

La maggior parte delle persone ottiene la quantità di fosforo di cui ha bisogno attraverso la dieta. Infatti, è più comune avere troppo fosforo nel proprio corpo che meno. L’insufficienza renale, l’assunzione di fosforo in eccesso e la carenza di calcio possono portare ad un eccesso di fosforo nell'organismo.

Alcune condizioni di salute come il diabete e l'alcolismo o l’assunzione di farmaci, come alcuni antiacidi, possono causare l'abbassamento dei livelli di fosforo nell'organismo. I livelli di fosforo troppo alti o troppo bassi possono causare complicazioni mediche, come malattia cardiaca, dolore articolare o fatica.

Qual è la sua funzione?

Il fosforo è importante per mantenere in salute le ossa, per la produzione di energia e per il movimento dei muscoli. Inoltre, il fosforo aiuta a:
  • sviluppare ossa e denti forti;
  • filtrare i prodotti di scarto nei reni;
  • gestire come il proprio corpo immagazzina e utilizza l'energia;
  • far crescere, mantenere e riparare tessuti e cellule;
  • produrre DNA e RNA;
  • bilanciare e utilizzare vitamine come la vitamina B, la vitamina D e altri minerali come il magnesio e lo zinco;
  • assistere nella contrazione dei muscoli;
  • mantenere un battito cardiaco regolare;
  • facilitare la conduzione nervosa;
  • ridurre il dolore muscolare dopo l'esercizio fisico.
La quantità di fosforo necessaria a ciascun individuo dipende dall’età. Un adulto ha bisogno di meno fosforo di un bambino in età compresa tra 9 e 18 anni, ma più dei bambini al di sotto degli 8 anni:
  • adulti (dai 19 anni in su): 700 mg;
  • bambini (dai 9 ai 18 anni): 1.250 mg
  • bambini (dai 4 agli 8 anni): 500 mg
  • bambini (da 1 a 3 anni): 460 mg
  • neonati (da 7 a 12 mesi): 275 mg;
  • neonati (da 0 a 6 mesi): 100 mg.
Raramente, bisogna assumere supplementi di fosforo, poiché la maggior parte delle persone riesce ad ottenere la quantità necessaria dal cibo.

Quali sono gli alimenti che contengono fosforo?

La maggior parte dei cibi che contiene il fosforo ha anche molte proteine:
  • carne e pollame;
  • pesce;
  • latte e latticini;
  • uova;
  • noci e semi;
  • fagioli.
Quando la dieta contiene abbastanza calcio e proteine, probabilmente sarà anche ricca di fosforo poiché molti cibi con un'elevata quantità di calcio sono ricchi di fosforo.  Alcuni cibi non proteici contengono fosforo come: patate, frutta secca, aglio, cereali integrali, bevande gassate.

Quali sono i sintomi di una carenza di fosforo?

Alcuni farmaci possono abbassare i livelli di fosforo nell'organismo, tra cui:
I sintomi del fosforo basso sono:

Quali sono i rischi associati ad un livello di fosforo troppo alto?

Troppo fosforo può essere tossico. Un eccesso di questo minerale può causare diarrea, indurimento degli organi e dei tessuti molli.

Livelli alti di fosforo possono avere un effetto sull'abilità del corpo di utilizzare in modo efficace altri minerali, come il ferro, il calcio, il magnesio e lo zinco.

Esso potrebbe causare la formazione di depositi di minerali nei muscoli dalla combinazione con il calcio. Sebbene sia raro avere troppo fosforo nel sangue, persone con problemi ai reni o con problemi nella regolazione del calcio, possono sviluppare questa condizione.

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

RNA
L’RNA è l'acido ribonucleico che è presente nel citoplasma delle cellule procariote ed eucariote e anche nel nucleo delle seconde. 
Impronte digitali
Le impronte digitali sono composte da minuscole creste, spirali e motivi a valle presenti sulla punta di ogni dito. Si formano dalla pres...
Feromoni
I feromoni (o ferormoni) sono sostanze chimiche, prodotte da un animale, che modificano il comportamento di un altro animale della stessa...