Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Malattie
  4. Apatia

Apatia

Apatia
Curatore scientifico
Dr. Paola Valenzano
Specialità del contenuto
Psicologia

Che cos'è l'apatia

L'apatia, da non confondere con l'abulia, è una condizione caratterizzata da una diminuzione o dall'assenza di qualsiasi reazione emotiva di fronte a situazioni ed eventi della vita di tutti i giorni.

L'apatia è nota anche come disturbo generale dell’iniziativa che coinvolge la sfera comportamentale, cognitiva ed emozionale. Solitamente viene curata solo se accompagnata da altre patologie.

Tutti provano apatia di tanto in tanto. A volte ci si può sentire poco motivati o interessati ai compiti quotidiani che vanno svolti: questo tipo di apatia situazionale è del tutto normale.

Ciò che preoccupa, in sostanza, è la persistente mancanza di interesse nelle attività della vita o nelle interazioni con gli altri. Non stupisce quindi che l'apatia possa esercitare un impatto negativo sulla abilità lavorative e relazionali delle persone; e, in definitiva, inibire la capacità di godersi la vita.

Come si diceva, l'apatia spesso si accompagna ad altre condizioni psichiatriche. Se non trattata in tempo, può peggiorare con passare dei mesi.

Sintomi dell'apatia

La persona apatica limita la produzione di pensieri legati a obiettivi, al punto da trascurare persino sé stesso, oltre a mostrare gravi segni di distacco verso l'ambiente che lo circonda, e provare indifferenza e ritrosia nei confronti di eventuali nuove esperienze.

In generale, i sintomi di apatia includono:

  • Mancanza di interesse, motivazione e passione 
  • Scarsa energia o livelli di energia molto bassi, che influenzano negativamente la capacità di portare a termine le attività quotidiane
  • Riluttanza ad agire o a compiere qualcosa 
  • Indifferenza alle cose che in condizioni normali interesserebbero una persona non apatica 
  • Mancanza di risposte emotive e completo disinteresse nelle relazioni.
Infine, il soggetto apatico può anche trascorrere più tempo da solo. L'apatia continua può interessare la capacità di gestire i rapporti personali e di portare a termine i compiti quotidiani, scuola come al lavoro.

Cause dell'apatia

Non sono ancora note le cause dell'apatia, ma si sospetta che siano coinvolte le vie dopaminergiche.

A sua volta, l'apatia è un sintomo di diversi disturbi psichiatrici e neurologici, tra cui:

Una persona può anche sperimentare apatia senza una condizione medica di base. Per esempio, l'apatia negli è abbastanza frequente, anche se tende a diminuire con il tempo. Se questo non succede, tenere a mente che l'apatia e distacco emotivo a lungo termine non è normale negli adolescenti.

Diagnosi di apatia

Esistono quattro criteri per diagnosticare l'apatia. Gli apatici, infatti, presentano tutti e quattro i seguenti segni:

  • Mancanza di motivazione – Una persona apatica mostra una motivazione diminuita o assente, scollegata dall'età, dalla cultura o dal generale stato di salute.
  • Cambiamenti comportamentali, mentali o emotivi I cambiamenti nel comportamento possono rendere difficile impegnarsi in conversazioni o svolgere attività quotidiane. I cambiamenti nel pensiero includono disinteresse verso la situazione presente, gli eventi sociali e le conversazioni anche intime.
  • Effetto sulla qualità della vita I cambiamenti nel comportamento influenzano negativamente la vita professionale di una persona apatica e le sue relazioni personali.
  • Cambiamenti di comportamento non causati da altre condizioni – I cambiamenti nel comportamento non sono correlati a disabilità fisiche, uso di sostanze, o un livello di coscienza influenzato.
Una persona deve sperimentare questi sintomi per quattro o più settimane per ricevere una diagnosi di apatia.

Rimedi per l'apatia

I rimedi terapici e farmacologici su come combattere l'apatia spesso vengono attuati se essa è è presente insieme ad altre patologie.

In generale, dunque, sconfiggere l'apatia significa curare la causa sottostante, sia attraverso i farmaci sia attraverso la psicoterapia, che in combinazione possono ripristinare un sano interesse verso la vita e le sue attività.

Ad esempio, un soggetto che soffra di apatia e depressione può seguire una terapia che prevede l'impiego di antidepressivi, e sottoporsi a sedute di terapia psicologica a indirizzo cognitivo-comportamentale.

Medicine per curare l'apatia

Come si diceva, dunque, le medicine prescritte servono a curare la condizione sottostante che causa l'apatia. Esempi di farmaci per l'apatia, prescritti da opportuni specialisti, includono:

  • Agenti antidemenza, che trattano la malattia di Alzheimer
  • Antidepressivi
  • Stimolanti della circolazione cerebrale e del metabolismo che trattano i sintomi di ictus
  • Stimolanti della dopamina, che trattano il morbo di Parkinson
  • Agenti antipsicotici, che vengono utilizzati per trattare la schizofrenia
  • Psicostimolanti, che sono spesso utilizzati per trattare l'apatia senza causa di fondo nota.

Apatia e depressione

In generale, apatia e depressione non si equivalgono, anche se l'apatia può essere un sintomo di depressione. Si tratta, infatti, di due condizioni diverse e, di conseguenza, questi due termini non possono essere utilizzati in maniera intercambiabile.

Si tratta di due condizioni ampiamente studiate in psicologia che però presentano delle notevoli differenze tra depressione e apatia. L'apatia si riferisce alla mancanza di interesse generalizzato verso ogni attività, situazione o relazione da parte di una persona e, come si diceva, ciò può influire sulla capacità di gestire i rapporti personali e l'impegno e il rendimento scolastico o lavorativo.

Anche la depressione, d'altra parte, è una condizione psicologica in cui una persona perde interesse per le attività quotidiane.

A colpo d'occhio, quindi, apatia e depressione sembrano molto simili dal momento che entrambe prevedono una condizione di disinteresse/mancanza di interesse come una caratteristica peculiare. Se però il disinteresse persistente è caratteristico dell'apatia, il tratto distintivo della depressione è costituito anche dal senso di disperazione e dal senso di colpa. Pertanto, i rischi gravi associati alla depressione comprendono l'uso di sostanze e pensieri e tentativi di suicidio.

Una persona apatica, invece, non ha pensieri di ideazione suicidiaria, né tenta di metterli in pratica e tendenzialmente non si sente tremendamente in colpa, né in preda alla disperazione. La mancanza del caratteristico umore depresso è dunque una delle differenze principali tra le due condizioni. 
Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Siderodromofobia
La siderodromofobia è una paura persistente e anormale di viaggiare in treno. I soggetti affetti da tale forma fobica possono riscontrare...
Ritardo Mentale
Il ritardo mentale (RM) è un disturbo con esordio in età evolutiva che comprende un deficit del funzionamento intellettivo ed adattivo, c...