Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Malattie
  4. Poliuria

Poliuria

Poliuria
Curatore scientifico
Dr. Andrea Militello
Specialità del contenuto
Urologia

Cos'è

La poliuria è un eccessivo volume di urina che si verifica quando la minzione è più frequente rispetto alla normalità. Si tratta quindi di un fenomeno facilmente ravvisabile, in quanto i livelli di minzione normali vengono alterati ed è facile registrare un irregolare andamento di produzione di urina nell’organismo.

Si considera che il volume della minzione è, in tal proposito, eccessivo quando supera la quota di 2.5 litri giornalieri. Allo stesso tempo, un volume inferiore ai 2 litri è comunque considerato normale, seppur tali quantità tendano a dipendere dall’età e dal sesso del soggetto.

Va aggiunto che la poliuria è una condizione assai frequente che, però, è bene non superi alcuni giorni di durata. In molti è avvertita soprattutto durante la notte: in questi casi si parla di poliuria notturna.

Cause

Un eccessivo volume della minzione che, come già detto chiameremo poliuria, può solitamente segnalare altri problemi di salute. Tra le cause di poliuria si segnalano:
Altre cause sono legate prevalentemente agli stili di vita. Eccessive assunzioni di liquidi possono essere delle ragioni scatenanti così come la polidipsia quando ciò è di tipo psicologico. A ciò si aggiunga anche un eccesso di alcool e caffeina, possibili ulteriori cause.

Esistono cause farmacologiche di poliuria tra questi i diuretici e alcuni per l’ipertensione e l’edema, soprattutto se assunti con alti dosaggi e, in questi casi, è da verificare se portino cambi notevoli nella minzione. In queste circostanze vanno tenuti d’occhio farmaci quali:
  • Diuretici tiazidici
  • Diuretici che fungono da risparmiatori di potassio
  • Diuretici ad anello
La minzione frequente è effettivamente verificabile attraverso una scansione TC o test ospedalieri che iniettano del colorante nel corpo. Se l’urina continuerà ad avere un volume eccessivo questo verrà scoperto il giorno dopo.

Sintomi

I sintomi della poliuria sono facilmente ravvisabili anche in modo autonomo. Alcuni di questi dovrebbero indurre a consultare immediatamente un medico e sono, per esempio:

Conseguenze

In molti casi alcuni sintomi possono far presagire gravi conseguenze della poliuria, quali:
Quando si notano dei cambiamenti nel proprio corpo è inoltre possibile modificare i propri comportamenti, in modo da alleviare la costante necessità di andare al bagno.

In tali casi è possibile prendere alcuni accorgimenti per la poliuria tra i quali:
  • Controllare rigorosamente l’assunzione di liquidi
  • Limitare l’assunzione dei liquidi prima di andare a letto (per evitare poliuria notturna)
  • Cercare di diminuire l’assunzione di caffeina e bevande alcoliche
  • Comprendere eventuali effetti collaterali dei farmaci che si stanno assumendo.

Tipologie

Tra i tipi di poliuria noti vi sono:
  • Poliuria da freddo – Quando con basse temperature vi è una minzione molto frequente
  • Poliuria da altitudine – Si verifica ad altezze significative in risposta ai cambiamenti relativi all’organismo.

Cura

In base alle cause che scatenano la minzione frequente si può ottenere una relativa cura per la minzione frequente.

In linea di massima la perdita di eccessivi liquidi è solita scatenare una diminuzione di sodio e potassio nell’organismo e occorre effettuare dei rimedi che aiutino il corpo a recuperare le regolari funzioni e livelli.

In molti casi si ricorre alla desmopressina, utile e utilizzata soprattutto nei casi di poliuria notturna e correlata al trattamento del diabete.

Rimedi

Con una minzione frequente – detta anche pollachiuria – occorre innanzitutto porre rimedio alla perdita di liquidi ed elettroliti in eccesso. In molti casi si producono più di 3 litri di urina durante la giornata e questo è un problema cui va chiaramente posto un rimedio per non creare scompensi all’organismo.

Alcuni rimedi per la poliuria includono: 
  • Dieta sana – Adottare una dieta sana, evitando prodotti che possano irritare la vescica ed evitare infezioni al tratto urinario, costituisce il primo rimedio efficace.
  • Consumo di liquidi controllato – Questa pratica andrà di pari passo con la rieducazione della vescica, aumentando i tempi intercorsi tra una minzione e un’altra. 
  • Movimenti muscolari – Alcuni movimenti muscolari, detti esercizi di Kegel, permettono di rafforzare la vescica, tendono a diminuire la frequenza urinaria e vanno ripetuti tre volte al giorno.
Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Uremia
L'uremia è una gravissima condizione in cui i prodotti di scarto del metabolismo proteico, che di solito vengono espulsi con le urine, ri...
Polidipsia
La polidipsia è una sete eccessiva e implacabile, che ha delle cause specifiche, indipendenti da circostanze ambientali, quali il molto c...
Incontinenza
L'incontinenza è una disfunzione dell'apparato urinario caratterizzata dalla perdita involontaria di urina. Conosciamo una incontinenza d...