Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Malattie
  4. Sesta Malattia

Sesta malattia

Sesta malattia
Curatore scientifico
Dr. Antonio Silvestri
Specialità del contenuto
Malattie infettive e tropicali Microbiologia e virologia

Che cos'è la sesta malattia?

La sesta malattia è una malattia lieve causata da un virus, ha un esordio improvviso e di breve durata, più comunemente colpisce i bambini piccoli.

Si manifesta soprattutto nella fascia d'età che va dai 6 ai 24 mesi di età, meno frequentemente può verificarsi in anziani, ragazzi e (raramente) gli adulti possono essere infettati. 

Quali virus causano la sesta malattia?

La sesta malattia è principalmente causata da un virus chiamato herpes virus umano 6 (HHV-6) e meno frequentemente da herpes virus umano 7 (HHV-7). 

E' un'infezione infantile comune causata dalla stessa famiglia di virus responsabile della varicella e dell'herpes zoster.

Questo virus può essere diffuso da minuscole goccioline di fluido che vanno in aria quando qualcuno che è già infettato parla, tossisce, ride o starnutisce. Questo di solito accade prima che le persone infettate sviluppino sintomi.

L'infezione si diffonde quando le persone inalano le goccioline o le toccano e poi toccano la bocca o il naso. I bambini più grandi e gli adulti dovrebbero coprire la bocca o il naso quando tossiscono o starnutiscono per impedire la diffusione del virus ad altri.

Come si diffonde la sesta malattia?

La sesta malattia si diffonde da persona a persona, molto probabilmente per il trasferimento delle secrezioni orali, tuttavia, non è molto contagiosa.

Il periodo di incubazione tra l'esposizione al virus e la comparsa dei sintomi è di 9-10 giorni.

Gli esseri umani sono gli unici ospiti naturali dell'HHV-6 e dell'HHV-7. 

Quali sono i sintomi e i segni della sesta malattia?

I segni e i sintomi della sesta malattia (HHV-6 o HHV-7) variano a seconda dell'età del paziente, nei neonati e nei bambini si svilupperà con una sintomatologia improvvisa data da:

  • Comparsa improvvisa di febbre alta che dura da 3 a 5 giorni
  • Irritabilità
  • Gonfiore delle ghiandole nella parte anteriore o posteriore del collo
  • Naso che cola
  • Palpebre gonfie (a causa di gonfiore provocato dal liquido)
  • Diarrea lieve

Entro 12-24 ore dall’attenuarsi della febbre, l’eruzione cutanea appare rapidamente, i bambini più grandi che sviluppano HHV-6 (o HHV-7) hanno maggiori probabilità di avere una malattia caratterizzata da diversi giorni di febbre alta ed, eventualmente, naso colante e/o diarrea, tuttavia, questi manifestano meno rash cutaneo

Come si manifesta la sesta malattia?

L’eruzione cutanea della sesta malattia si verifica quando la febbre scompare e interessa soprattutto collo e tronco (l'addome, tronco e schiena), ma può anche verificarsi sulle braccia e sulle gambe (estremità).

L'eruzione cutanea è data da piccoli punti sollevati (papule) o macule, la pelle è leggermente arrossata e l'eruzione non comporta prurito o dolore, non è contagiosa e dura 2-4 giorni. 

Sesta malattia negli adulti e nei bambini

Nei bambini, la sesta malattia è caratterizzata da febbre alta che generalmente dura dai 3 ai 5 giorni. Di solito, la febbre è seguita da eruzioni cutanee su viso, braccia e gambe, si vedono più nel collo e nel tronco. La febbre di solito si risolve da sola e le eruzioni cutanee scompaiono entro poche ore dopo che sono apparse.

Quando un bambino viene infettato dal virus, sviluppa anticorpi contro il virus che durano tutta la vita, fornendo immunità di lunga data contro la sesta malattia.

Quasi la maggior parte dei bambini può venire infettata. Alcuni vengono infettati, ma non sviluppano l'eruzione cutanea. In questi casi, i genitori possono essere ignari del fatto che il bambino sia stato infettato dall'HHV-6 e che la febbre associata possa essere interpretata erroneamente come una normale febbre.

Diversi studi hanno dimostrato che circa l'81% degli adulti hanno sviluppato anticorpi contro questa infezione intorno ai 4 anni, poiché la maggior parte delle persone viene a contatto con questa infezione infantile da quell'età. Ci sono possibilità che un adulto venga colpito da questa infezione quando è esposto al virus, soprattutto se il suo sistema immunitario è debole o se non è stato infettato dal virus della sesta malattia durante l'infanzia.

I sintomi negli adulti differiscono da quelli dei bambini, iniziano solo dopo un paio di settimane. Alcuni di essi sono:

Sesta malattia in gravidanza

Le donne incinte sono continuamente esposte ai virus. La gravidanza è un periodo in cui il sistema immunitario è sotto pressione, il che rende le donne più suscettibili alle infezioni. Se è esposta al virus HHV-6, ci sono possibilità (che non possono essere trascurate) che la madre contragga l'infezione. Tuttavia, se ha avuto la sesta malattia durante la sua infanzia, potrebbe risultare immune e non averla ripresa.

Il trattamento della malattia comprende misure comuni adottate per diminuire la febbre che comprende:

  • Berei molti liquidi
  • Mangiare cibo caldo
  • Mettere un panno bagnato sulla fronte
  • Riposare

Anche se non ci sono prove che l'esposizione alla sesta malattia e l'infezione durante la gravidanza abbiano un impatto negativo sulla madre o sul bambino, si può comunque affermare che esiste un rischio probabile per il feto in via di sviluppo.

Se la madre è stata esposta a questo virus durante la sua infanzia o adolescenza, la successiva esposizione durante la gravidanza non può causare alcun problema. Infatti, uno studio ha dimostrato che il virus HHV-6 si trova nella cervice del 20% delle donne sane (durante il parto normale). Ciò dimostra che il virus non influirebbe negativamente sulla gravidanza.

Comunque sia, se una donna incinta è esposta al virus per la prima volta, è probabile che abbia alcuni problemi di gravidanza, tra cui:

  • Il virus HHV-6 aumenta il ​​rischio di aborto spontaneo durante il primo trimestre
  • Se l'attacco del virus si verifica nella fase successiva della gravidanza, c'è una remota ma inevitabile possibilità che il bambino possa avere alcuni difetti alla nascita

Per essere più sicura la donna incinta dovrebbe cercare di evitare l'esposizione al virus:

  • Deve mantenere una distanza da bambini e adulti che sono stati infettati da questo virus
  • Rivolgersi immediatamente ad un medico se sospetta un'infezione da HHV-6
  • Tutti i membri della casa (se uno dei membri è infetto) dovrebbero lavarsi le mani abitualmente per evitare la diffusione dell'infezione alla donna incinta

Tali misure orientate alla sicurezza elimineranno indiscutibilmente il rischio di impatto connesso a questa malattia.

Qual è il trattamento per la febbre della sesta malattia?

Se la febbre della sesta malattia non causa eccessivo disagio al bambino eccessivo, è meglio non trattarla.

L'Aspirina non dovrebbe venir mai utilizzata per la febbre nei bambini o negli adolescenti.

In caso di febbre prolungata, è il caso di rivolgersi al pediatra.

I bambini piccoli possono fare il bagnetto anche ogni giorno, le mamme però dovranno stare attente a controllare che la temperatura dell’acqua non sia troppo calda perché la cute con l’esantema è ipersensibile. Usare detergenti delicati dall’azione lenitiva e asciugare senza strofinare, ma solo tamponando la pelle.

Se sono usciti i puntini, si può uscire tranquillamente, perchè ormai la malattia non è più contagiosa.

Come si cura la sesta malattia?

Dal momento che i pazienti con la sesta malattia hanno una febbre moderata, i farmaci per abbassarla (antipiretici) sono utili per ridurre il disagio associato (come il mal di testa).

Un bagno fresco può anche essere terapeutico. Nessuna terapia è necessaria per quanto riguarda l'eruzione poiché non causa sintomi, è di breve durata e si risolve spontaneamente.

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Pneumococco
Lo Streptococcus pneumoniae (pneumococco) è un batterio Gram-positivo responsabile della maggior parte delle polmoniti acquisite in comun...
Quarta Malattia
La quarta malattia o scarlattinetta è una malattia esantematica tipica dell’età pediatrica ma che può essere contratta anche dagli adulti...