Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Sintomi
  4. Coccigodinia

Coccigodinia

Coccigodinia
Curatore scientifico
Dr. Alfredo Bitonti
Specialità del contenuto
Ortopedia e traumatologia

Cosa intendiamo con coccigodinia?

Con coccigodinia si intende l’infiammazione dell’osso sacro o coccige, cioè l’osso che si trova alla fine della colonna vertebrale. Questa condizione è associata a dolore e indolenzimento dell’area interessata, dolore che aumenta in posizione seduta.

La condizione viene spesso causata da un infortunio, ma può anche presentarsi in modo apparentemente spontaneo, o in caso di coccige sporgente. Altre condizioni provocano dolore sacrale e dolore anale simile a quello causato dall’infiammazione del coccige, come la sciatica, cisti pilonidali, infezioni, sacroileite, frattura del coccige, lussazione del coccige.

Il fattore di rischio maggiore viene rappresentato dal coccige rotto o dall’infortunio all’osso pelvico.
Le cause della coccigodinia sono varie e, in molti casi, non è possibile identificarne una. Le cause più comuni sono:

  • parto;
  • infortunio al coccige dovuto da impatto alla base della spina dorsale o da caduta all’indietro;
  • sindrome da sovraccarico che si presenta se praticati alcuni sport come ciclismo;
  • postura scorretta;
  • sovrappeso o sottopeso;
  • invecchiamento;
  • infezione;
  • cancro.

Quali sono i sintomi?

I sintomi più comuni del coccige infiammato sono dolore e indolenzimento all’osso sacro e all’area a esso adiacente che possono causare difficoltà nello stare seduti o nell’appoggiarsi sui glutei.

L’infiammazione all’osso sacro viene diagnosticata dalla presenza di tali sintomi.

Qual è la cura da seguire in caso di coccigodinia?

Viene consigliato ai pazienti affetti da coccigodinia di non restare seduti per periodi di tempo prolungati e di utilizzare un cuscino morbido per alleviare i sintomi quando si sta seduti. Se il dolore diventa troppo forte si raccomanda di fare visita al proprio medico per escludere la presenza di ulteriori problemi.

È possibile assumere antidolorifici per alleviare il dolore.
Un’ultima opzione è rappresentata dall’intervento chirurgico che viene considerato solo nel caso di un dolore persistente che non è possibile curare in altro modo.

Coccigodinia: rimedi

Tra rimedi che seguono possono aiutare a ridurre il dolore:

  • utilizzare un cuscino appositamente studiato per l’infiammazione al coccige. Esso aiuta a ridurre la pressione sull’osso sacro quando ci si trova in posizione seduta;
  • evitare di trascorrere lunghi periodi di tempo seduti, cercando di alzarsi in piedi e camminare regolarmente, quando possibile;
  • indossare vestiti comodi ed evitare pantaloni attillati che possono esercitare pressione sull’osso sacro;
  • applicare impacchi caldi e freddi sul coccige;
  • fare visita a un fisioterapista per ricevere consigli su come migliorare la propria postura per ridurre il dolore, quali esercizi svolgere per rilassare i muscoli attorno all’osso sacro, effettuare tecniche di massaggio e di allungamento dei muscoli;
  • utilizzo di iniezioni di cortisone nell’area interessata per ridurre l’infiammazione ed il dolore; questa opzione non è una cura e ha solo un effetto temporaneo.

Quali sono gli esercizi da fare?

Se affetti da infiammazione al coccige è possibile provare a effettuare le seguenti attività per alleviare il dolore e velocizzare la guarigione:

  • camminare a passo svelto per un’ora al giorno per rilassare i muscoli attorno al coccige;
  • nuotare;
  • terapia dell’inversione, cioè ribaltarsi a testa in giù tramite un apposito macchinario;
  • esercizi di respirazione e rilassamento;
  • yoga.
Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Amiotrofia
L’amiotrofia è la riduzione progressiva del normale volume di un muscolo striato, condizione che ne compromette le normali capacità funzi...
Dolori muscolari
I dolori muscolari, o mialgia, sono molto comuni. Spesso, le persone che li sperimentano possono individuarne facilmente la causa.