Claustrofobia

Contenuto di:

La claustrofobia è la paura dei luoghi chiusi e ristretti come ascensori, tunnel, sotterranei. Il trattamento è di norma un percorso psicoterapeutico cognitivo-comportale che si basa sull'utilizzo di tecniche appositamente studiate per questo tipo di disturbo.

Che cos'è la claustrofobia?

Missing | Pazienti.it

La claustrofobia è la paura dei luoghi chiusi e ristretti come ascensori, tunnel, sotterranei. Il trattamento è di norma un percorso psicoterapeutico cognitivo-comportale che si basa sull'utilizzo di tecniche appositamente studiate per questo tipo di disturbo.

Quali sono le cause della claustrofobia?

Probabilmente la causa della claustrofobia è da ricercarsi in situazioni traumatiche dirette o indirette legate alla mancanza di spazio. Secondo alcuni esperti, invece, la claustrofobia potrebbe avere cause ereditarie.

Quali sono i sintomi della claustrofobia?

I principali sintomi della claustrofobia sono:

  • secchezza della bocca
  • palpitazioni e aumento del battito cardiaco
  • difficoltà nella respirazione e sensazione di soffocamento
  • sudorazione
  • vertigini
  • nausea
  • iperventilazione
  • formicolio
  • spasmi muscolari
  • attacchi di panico

Quali sono i trattamenti per la claustrofobia?

Se la claustrofobia non è associata ad altre fobie o disturbi psicologici può essere curata attraverso un percorso basato su tecniche terapeutiche di tipo cognitivo-comportamentale.