Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Cos E L Acido Ialuronico

Cos'è l'acido ialuronico?

Che cos'è l'acido ialuronico e a cosa serve?

L'acido ialuronico è un costituente importante della matrice extracellulare, sintetizzato da un insieme enzimatico presente sulla membrana cellulare dei fibroblasti. L’acido ialuronico è un polisaccaride, presente nel nostro organismo nella cute, nel tessuto connettivale (nella cartilagine, nei tendini, nei liquido sinoviale), nell’umor vitreo dell’occhio.

In media, l’organismo umano possiede circa 200 mg/kg (0.02%) di acido ialuronico. La massima concentrazione di acido ialuronico, secondo alcune stime tra 50-60%, è presente nella pelle, in concentrazione minore presente nel liquido sinoviale e corpo vitreo dell’ occhio. Con il passare degli anni, dopo 65 anni di età, la quantità di acido ialuronico presente nel nostro corpo si riduce drasticamente (si scende fino al 20-25% rispetto ai ventenni). 

La molecola di acido ialuronico ha la grande potenzialità di legare l’acqua e gli elettroliti essenziali per il metabolismo cellulare. È per queste sue caratteristiche che la molecola viene utilizzata nelle diverse branche della medicina.

Nel campo della medicina estetica, l’acido ialuronico viene utilizzato sia per la rivitalizzazione della cute (per mantenere la pelle più giovane, più idratata, più tonica, più turgida ed elastica) sia come volumizzante.

I prodotti a base di acido ialuronico utilizzati in medicina estetica per via iniettiva si differenziano tra la concentrazione, il cross-linking e la formulazione. Sono queste caratteristiche che differenziano il loro utilizzo che può essere utilizzato sia per effetto rivitalizzante (viene iniettato nel derma superficiale per attivare la sintesi di collagene, elastina ed acido ialuronico endogeno che, con il passare degli anni, riduce drasticamente.

Altro effetto dell’acido ialuronico ampiamente utilizzato nella medicina estetica è quello riempitivo e volumizzante necessario per correggere i diversi tipi di rughe e migliorare le aree del viso (zigomi, labbra) e del corpo, svuotate con il passare degli anni.

Essendo componente essenziale del liquido sinoviale, l’acido ialuronico viene utilizzato ampiamente in ortopedia per infiltrazioni intra-articolari sia per rigenerare le cartilagini danneggiate sia come lubrificante che come antinfiammatorio in caso di artrosi.

Nella chirurgia otologica, l’acido ialuronico viene utilizzato in caso di lesioni del timpano per stimolare la rigenerazione e la riparazione della membrana del timpano.

In tricologia, l’acido ialuronico viene utilizzato per stimolare i follicoli piliferi e, come conseguenza, aiutare la ricrescita dei capelli.   

L’acido ialuronico sotto forma di colliri o pomate viene utilizzato dagli oftalmologi per il suo effetto cicatrizzante in caso di lesioni congiuntivali e per la realizzazione delle lacrime artificiali

Negli ultimi tempi, l’acido ialuronico si usa durante gli interventi chirurgici sul corpo vitreo, durante il trapianto corneale.

In campo cosmetico, viene usato ampiamente l’acido ialuronico per il suo effetto idratante, calmante, decongestionante. Le creme a base di acido ialuronico con il cosiddetto effetto antiage oltre a rallentare i processi di invecchiamento, permettono di restituire alla pelle turgore, morbidezza, idratazione ed elasticità, sfuttando anche l’effetto filmogeno dell’acido ialuronico.

Creati sotto diverse forme per uso esterno (crema, gel, spray), i prodotti a base dell’acido ialuronico vengono utilizzati per prevenire e curare le ferite superficiali, ulcere cutanee, abrasioni, ustioni, scottature, ragadi.

Cordiali saluti

Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Svitlana Kovalenko
Dr.ssa Svitlana Kovalenko
(0)
Roma
Altre risposte di questo specialista
Punti neri e acne: come trattarli sul viso?
Salve, la medicina estetica oggi offre numerosi trattamenti (peeling chimico, needling, mesoterapia, biolifting, radiofrequenza) che permettono risolvere il suo problema. La scelta...
Criolipolisi: in cosa consiste?
Gentile utente,criolipolisi significa raffreddamento graduale e controllato del grasso adiposo per stimolare il processo di  lipolisi, distruzione delle cellule adipose e, come conseguenza, riduzione del...
Preparazione pelle per laser: quale prodotto utilizzare?
Salve,l’acne deve essere curata e può essere curata. La terapia dell’acne deve essere personalizzata e il percorso terapeutico deve essere lungo.Perché dobbiamo curare l’acne?...
Pelle arrossata: quale prodotto applicare?
Salve, è impossibile dare una risposta precisa senza averti visitata. Probabilmente, hai la pelle seborroica che è stata trattata con prodotti non idonei per le...
Pulizia del viso: perchè brucia?
Salve, hai fatto un peeling chimico da un’estetista. Di solito, per 2 -3 giorni, la pelle rimarrà arrossata e nei successivi 3-7 giorni si...
Vedi tutte
Risposte simili
Fotobiostimolazione: in cosa consiste?
Esiste la possibilità di fare trattamenti di fotobiostimolazione con Sostanze quali l'acio 5 aminolevulanico o senza. È imperativo non esporsi al sole...
Ritenzione idrica: come si cura?
La ritenzione idrica è determinata da vari fattori. Nel tuo caso, le allergie di cui soffri, sono una causa consistente, ma consiglierei anche...
Addominoplastica: quali sono i rischi?
L'addominoplastica è una procedura chirurgica relativamente complessa. Si tratta comunque di una procedura chirurgica vera e propria, dove le complicanze (sanguinamento, sieroma, perdita...