icon/back Indietro

L'infezione da Ureaplasma urealyticum può portare all'infertilità?

Salve,
ho appena scoperto di aver contratto un'infezione da Ureaplasma urealyticum, ma non ho idea di che cosa sia. È possibile che quest'infezione porti all'infertilità?

Grazie

Risposta

Buongiorno,
l’infezione da Ureaplasma urealyticum riguarda il complesso gruppo di uretriti non gonococciche (UNG) che si possono presentare sia nel sesso femminile che in quello maschile.

Si tratta di un batterio appartenente alla famiglia dei micoplasmi che tende a colonizzare le mucose in genere e specialmente quelle genitali. In particolari condizioni che determinano un'alterazione della flora microbica vaginale, l’Ureaplasma può essere responsabile di infiammazione dell'uretra e della vagina, fino a determinare, se non riconosciuta o non trattata, la cosiddetta malattia infiammatoria pelvica.

I sintomi possono essere diversi: dal bruciore urinario a quello vaginale, dalla presenza di perdite giallastre vaginali al dolore nei rapporti sessuali, ma talvolta può essere asintomatica.

La diagnosi si basa sull'esecuzione dei tamponi vaginali con relativo antibiogramma.

Quest’ultimo servirà da guida per la scelta dell’antibiotico adatto per debellare l’infezione, è molto diffuso l’uso della Doxiciclina.

È molto importante che di fronte alla presenza di questa infezione nella donna anche il partner esegua un tampone uretrale per confermare o escludere la presenza dell'Ureaplasma.

Di per sé, l’infezione da Ureplasma urealyticum non è una malattia grave, ma se non diagnosticata e non trattata, può portare, come detto, alla malattia infiammatoria pelvica, causa di possibile infertilità per alterazioni a livello della motilità tubarica.

Di solito, l'ureaplasma è ritenuto responsabile più di aborti che di sterilità.

Il farmaco di elezione per debellarlo è l'Eritromicina

Ti consiglio di fare la cura e farla fare anche a tuo marito anche se il suo esame è negativo.

Saluti
Risposta a cura di
Dr. Marcello Sergio Medico Chirurgo
Dr. Marcello Sergio
ginecologomedico generale
Risposte simili
Irsutismo: di cosa si tratta?
Salve,per irsutismo, si intende una condizione caratterizzata dall’anomala presenza di peluria terminale (grossa, ruvida e pigmentata che prima della pubertà è presente solo a livello...
Prolattina alta: quali sono le cause e le conseguenze?
Buongiorno,la prolattina è un ormone, normalmente prodotto dall'ipofisi, che ha la funzione di stimolare la produzione di latte nelle donne dopo la gravidanza...
Altre risposte di questo specialista
Condilomi: si può cauterizzare il tessuto con crioterapia?
Salve,sarebbe bene evidenziare i condilomi con acido acetico per poi fare il trattamento fisico (radiofrequenza o laser o crioterapia) sotto visione...
Mioma: che cos'è e come viene trattato?
Salve,il mioma o fibroma uterino è un tumore benigno dell’utero, rappresentato da tessuto muscolare.È una patologia molto frequente nelle donne e...
Vedi tutte
icon/chat