Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Sintomi
  4. Fecaloma

Fecaloma

Fecaloma
Curatore scientifico
Dr. Enrico Tempèra
Specialità del contenuto
Gastroenterologia Proctologia

Cos'è il fecaloma?

Un fecaloma è un grande pezzo di feci secche e dure che rimane bloccato nel retto. È più spesso osservato nei pazienti con costipazione di lunga durata e che soffrono di stipsi.

Quali sono le cause del fecaloma?

La costipazione si ha quando le feci non passano così spesso o facilmente come dovrebbero fare normalmente. 

Di conseguenza le feci diventano dure e secche, ed è difficile evacuarle.

I fecalomi sono frequenti nelle persone che hanno sofferto di stitichezza per lungo tempo e hanno usato lassativi. Si sviluppa con maggiori probabilità quando i lassativi vengono sospesi improvvisamente. I muscoli degli intestini dimenticano infatti come muovere le feci per conto proprio per favorire l'evacuazione.

Tra le persone a rischio di costipazione cronica e fecalomi sono incluse le seguenti:

  • Chi non si muove molto e trascorrere la maggior parte del tempo in una sedia o letto.
  • Chi ha malattie del cervello o del sistema nervoso che danneggiano i nervi che sono collegati ai muscoli degli intestini. In questo caso le feci si accumulano nell'ampolla rettale senza essere espulse.

Alcuni farmaci rallentano il passaggio delle feci attraverso le viscere:

  • Anticolinergici, che influenzano l'interazione tra i nervi e i muscoli dell'intestino.
  • Farmaci usati per trattare la diarrea, se sono presi troppo spesso.
  • Antidolorifici, come il metadone e la codeina.

Quali sono i sintomi del fecaloma?

I sintomi più comuni del fecaloma sono:

Altri possibili sintomi del fecaloma includono:

  • pressione sulla vescica o la perdita del controllo della vescica;
  • mal di schiena lombare;
  • Tachicardia o stordimento quando ci si sforza di defecare.

Come viene effettuata la diagnosi per il fecaloma?

Per individuare la presenza di un fecaloma, il medico esaminerà la zona che va dallo stomaco al retto.

L'esplorazione rettale è utile per rivelare una massa dura di feci nel retto.

Potrebbe essere necessario effettuare una colonscopia, soprattutto se vi è stato un recente cambiamento nelle abitudini intestinali. Questa viene fatta per verificare la presenza di infezioni nel colon o nel retto.

Qual è il trattamento del fecaloma?

Il trattamento di un fecaloma comporta la rimozione dell'occlusione causata dalle feci. In un secondo momento, è possibile adottare di misure utili per prevenire future occlusioni.

Spesso si fa ricorso a una clistere caldo di olio minerale per ammorbidire le feci e lubrificarle. Tuttavia, i soli clisteri di solito non sono sufficienti per rimuovere un grande fecaloma indurito.

La massa fecale può anche essere spezzata a mano. Questa operazione è chiamata rimozione manuale: il medico inserirà o due dita nel retto e lentamente romperà la massa in pezzi più piccoli in modo che possa fuoriuscire. Questo procedimento deve essere effettuato gradualmente per evitare di causare lesioni al retto.

Possono essere prescritte anche supposte da inserire nel retto per aiutare ad ammorbidire le feci.

La chirurgia è raramente necessaria per trattare un fecaloma. Un colon eccessivamente allargato (megacolon) o una completa ostruzione delle viscere possono richiedere la rimozione d'emergenza dell'occlusione.

Quasi chiunque abbia avuto fecalomi avrà bisogno di un programma di riqualificazione intestinale, che prevede i seguenti passaggi, messi in atto da un medico, un infermiere o terapista specializzato:

  • prendere nota della storia dettagliata della dieta del paziente, delle sue abitudini intestinali, l'utilizzo di lassativi, farmaci e problemi di salute;
  • l'attento esame del paziente, anche dal punto di vista fisico;
  • suggerimenti in merito a modifiche da apportare nella dieta, come utilizzare lassativi e emollienti delle feci; suggerimenti su esercizi speciali, cambiamenti dello stile di vita, e altre tecniche speciali per riqualificare l'intestino;
  • periodici controlli per assicurarsi che il programma funzioni.

Quali sono le possibili complicanze del fecaloma?

Un fecaloma nel lungo periodo, se non viene rimosso, può causare le seguenti complicanze:

  • strappi (ulcerazioni) del tessuto rettale
  • morte dei tessuti (necrosi) o lesioni del tessuto rettale

Quando contattare un medico professionista in presenza di fecaloma?

È consigliabile contattare il medico di fiducia in presenza di diarrea cronica o incontinenza fecale, dopo un lungo periodo di stitichezza. È bene informare il medico anche in presenza di uno dei seguenti sintomi:

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Muco nelle feci
Il muco nelle feci è fisiologico; tuttavia, quando esso è di un colore insolito, o quando la sua quantità è eccessiva, ciò significa che ...
Feci chiare
Le feci chiare sono una condizione spesso derivante da un cattivo funzionamento del fegato e da una sballata produzione di bile; ciò, a s...
Nodo alla gola (bolo isterico)
Il nodo alla gola o bolo isterico è un sintomo associato a numerose patologie; questa sensazione può dipendere da numerose cause, ma occo...