Escherichia coli

Contenuto di:

L'Escherichia coli è un batterio Gram-negativo, che presenta centinaia di ceppi, molti dei quali innocui, come per esempio quelli presenti nell'apparato digerente dell'organismo che sono indispensabili per la salute umana. Altri ceppi, invece sono in grado di provocare fortissime forme di avvelenamento negli esseri umani e gravi epidemie.

Cosa è l'escherichia coli?

Escherichia_coli | Pazienti.it

L'escherichia coli è un genere di batterio responsabile di tossinfezioni. L'escherichia coli è un batterio che contamina gli alimenti, proliferando in condizioni di cattiva igiene. Questo batterio vive facilmente nell'intestino dell'uomo e degli animali.

Quali sono le forme dell'escherichia coli?

Cinque sono le principali forme patogene dell'escherichia coli responsabili dell'insorgere di malattie:

  • escherichia coli enterotossinogena
  • escherichia coli enteropatogena
  • escherichia coli enteroinvasiva
  • escherichia coli enteroaderente
  • escherichia coli enteroemorragica: responsabile della colite emorragica e della sindrome emolitico-uremica

Come si contagia l'escherichia coli?

L'Escherichia coli produttore di Shinga-tossine può produrre una tossina in grado di danneggiare in modo grave sia l'apparato digerente, che i reni. L'Escherichia coli produttore di Shinga-tossine causa diarrea, con tracce di sangue, insufficienza renale e infezioni alle vie urinarie. Il contagio con questi batteri può avvenire tramite:

  • alimenti contaminati, come carne, verdura, latte, succhi;
  • alimenti poco cotti, come la carne scongelata;
  • acqua contaminata;
  • persone infette;
  • contatto con animali portatori del batterio. 

Escherichia coli: sintomi

I sintomi causati dall'Escherichia coli produttore di Shinga-tossine (STEC) possono essere molto vari, ma sempre legati a stomaco, intestino e reni:

Inoltre, questi sintomi tendono poi a causare un affaticamento generale nell'organismo e anche febbre e vomito. I sintomi, in genere, si presentano dopo 2-5 giorni dal contagio e possono durare fino a 8 giorni. 

Quali sono le possibili complicazioni legate all'escherichia coli?

L'infezione da ischerichia coli può portare a delle complicazioni evolvendosi nella sindrome emolitico-uremica, una patologia che provoca:

  • anemia emolitica microangiopatica: alterazioni della rete microvascolare
  • piastrinopenia: ridotto numero di piastrine
  • insufficienza renale acuta

Come si cura l'infezione da ischerichia coli?

L'infezione batterica da E. Coli si cura attraverso un trattamento antibiotico, stabilito in base ai risultati ottenuti con i test sul campione di urine. 

Escherichia coli urine: che esami fare?

In caso di sospetto contagio da Escherichia coli, il medico può prescrivere test di laboratorio specifici per diagnosticare la patologia, come le analisi delle urine e delle feci. Come è stato descritto in precedenza, infatti, l'E. Coli può anche essere presente nelle urine e causare quindi infezioni con diversi sintomi, quali:

  • dolore o bruciore alla minzione
  • frequente stimolo di urinare
  • urina torbida e con odore forte
  • dolore a reni e addome
  • brividi e sudore
  • febbre
  • dolori durante i rapporti sessuali

Questo genere di infezione è molto più comune nella donna, specialmente in gravidanza e in presenza di diabete

Argomenti: Escherichia coli tossinfezioni