Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Notizie di salute
  3. Hai uno di questi 20 sintomi? Sappiamo già di chi è la colpa

Hai uno di questi 20 sintomi? Sappiamo già di chi è la colpa

Ultimo aggiornamento – 11 settembre, 2018

alimentazione e patologie correlate
Indice

Il nostro comportamento a tavola la dice lunga sul nostro stato di salute. Come asseriva Ludwig Feuerbach ormai due secoli fa, «siamo ciò che mangiamo».

Non a caso, possiamo individuare 20 tipici disturbi o sintomi legati a una alimentazione scorretta.

Eccoli.

Dalla perdita di capelli all’anemia: quando la colpa è (anche) dell’alimentazione

È vero, direte voi. Non può essere sempre colpa dell’alimentazione! Eppure, è innegabile che ciò che mettiamo in tavola giochi la sua parte nel farci star bene – o male.

  1. Unghie fragili – Se le vostre unghie tendono a spezzarsi facilmente, molto probabilmente state assumendo poca frutta e verdura. Questo problema è particolarmente frequente tra la popolazione americana, dove il consumo medio giornaliero di tali alimenti è al di sotto del 10%, stando ai dati resi noti dai Centri per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie.
  2. Stitichezza – Si tratta di un fenomeno molto frequente tra la popolazione. Spesso, la stitichezza è accompagnata da costipazione cronica e gonfiori intestinali, che possono influenzare negativamente la qualità della vita dei soggetti. i principali responsabili sono la carenza di fibre e sali minerali, nonché una scarsa idratazione. Il consumo giornaliero di verdure, frutta e legumi può limitare i problemi di gas intestinali.
  3. Urine scure – Una scarsa idratazione e il consumo eccessivo di bevande gassate e ricche di zuccheri sono responsabili di scarsa minzione ed urine poco limpide e maleodoranti. Si consiglia di bere almeno 2 litri di acqua al giorno per favorire una corretta idratazione di tutto l’organismo.
  4. Acne -Il consumo abitudinario di cibi trasformati facilita la comparsa di acne. Limitate il fenomeno consumando legumi, verdure, frutta, prodotti vegetali ed integrali, nonché prodotti ricchi di “grassi buoni” gli Omega 3, antiossidanti e vitamine.
  5. Perdita di capelli – L’eccessiva e prolungata perdita di capelli può essere sintomo di un’alimentazione scorretta, spesso povera di ferro, proteine e sali minerali. Nel lungo termine tale disturbo, se non opportunamente trattato, può provocare un grave danneggiamento della struttura dei follicoli piliferi del capo. Per la salute dei vostri capelli associate a un’alimentazione corretta prodotti di origine naturale e non aggressivi per la loro cura.
  6. Scarsa salute dentale – Carie, perdita di smalto, lesione alle gengive e infiammazioni del cavo orale sono tipici disturbi dovuti, oltre che a un’igiene dentale poco accurata, al consumo di cibi elaborati e particolarmente zuccherati. Prediligete proteine, frutta e verdura per il benessere dei vostri denti. Controlli periodici e un’igiene dentale quotidiana corretta sono fondamentali per la salute dei vostri denti.
  7. Disturbi alimentari – Il desiderio ossessivo di magrezza spesso è accompagnato da privazioni di cibo che nel lungo termine risultano deleterie per la salute del nostro organismo e che si traducono in disturbi di non trascurabile importanza, quali l’anoressia.
  8. Anemia – La carenza di ferro è la responsabile primaria di fenomeni di anemia. In molti casi, è sufficiente integrare la propria alimentazione con prodotti ricchi di ferro (spinaci, lenticchie e broccoli, ad esempio) per ripristinarne i normali livelli. In condizioni più gravi potrebbe risultare necessario associare a una corretta alimentazione integratori particolari.
  9. Obesità – È uno dei disturbi più gravi legati ad un’alimentazione scorretta, dovuto al consumo eccessivo di cibi grassi, carboidrati, cibi trasformati, bevande gassate, zuccheri e sale, con evidente carenza dei nutrienti fondamentali per il benessere del corpo. Abitudini alimentari scorrette protratte nel tempo provocano disturbi al metabolismo, con conseguenze gravose per lo stato generale di salute.
  10. Reflusso gastroesofageo – Una scorretta alimentazione può provocare infiammazioni a livello gastro-intestinale, rendendo difficoltoso il passaggio del cibo dallo stomaco verso l’esofago. Alcuni alimenti, ad esempio cioccolato e caffeina, possono favorire il manifestarsi di reflusso gastroesofageo.
  11. Difficoltà nella cicatrizzazione delle ferite – La cicatrizzazione delle ferite è accelerata dalla presenza di proteine e vitamine. Se notate un evidente rallentamento nella fase di guarigione di ferite integrate la vostra alimentazione con legumi, pesce, latticini, carni magre e frutta secca.
  12. Indebolimento del sistema immunitario – Un’alimentazione scarsa e corretta può indebolire l’organismo, esponendolo maggiormente a infezioni e rischio di contrazione di malattie. Non fate mai mancare nutrienti fondamentali come Vitamina A ed E, zinco e proteine. Un sistema immunitario debole manifesta difficoltà anche nel contrastare malattie contratte, anche di le più comuni quali influenza.
  13. Rischio di cancro al seno – Oltre alla componente genetica e ambientale, il rischio di cancro al seno è più elevato nelle donne con abitudine a consumare alcool in quantità eccessive.
  14. Depressione – Diete drastiche, e quindi la mancanza dei nutrienti fondamentali, incidono anche sullo stato psicologico dell’individuo. Nei casi più gravi, una cattiva alimentazione può generare uno stato depressivo. Il consumo di omega 3 e proteine ne limita il rischio. Concedetevi di tanto in tanto una gratificazione culinaria, dolce o salata che sia. Farà bene alla mente e al corpo!
  15. Diabete – Si tratta di una malattia di tipo cronico, dovuta a un eccesso di glucosio nel sangue. Una delle cause del diabete può essere individuata in una scorretta alimentazione, basata essenzialmente su consumo di zuccheri e carboidrati.
  16. Ulcera allo stomaco – Lesione a carico dell’apparato digerente dovuta primariamente all’uso di farmaci e secondariamente a cibi fritti, caffeina, peperoncino, alcool, nonché abitudine scorrette quali il fumo.
  17. Malattie cardiovascolari – Il consumo eccessivo di grassi cattivi e zuccheri può compromettere notevolmente la salute del sistema cardiovascolare, con rischio elevato di ictus e infarto. Un’alimentazione sana ed equilibrata è il primo passo per limitare questi rischi.
  18. Steatoepatite non alcolica – Disturbo a carico del fegato dovuto ad eccessivo consumo di grassi saturi, cibi pronti ed elaborati, bevande zuccherate. Un’alimentazione povera di grassi e ricca di frutta e verdura è la prima forma di prevenzione per la salute del nostro fegato.
  19. Gotta – Si manifesta con dolore, rossore e gonfiore a carico di uno o più articolazioni. Una corretta idratazione associata a una buona alimentazione sono indispensabili per limitarne la sua manifestazione. Per evitare l’insorgere della gotta, è bene limitare il consumo di cibi grassi, zuccheri, sale, dolci e alcool.
  20. Osteoporosi – Si tratta di una patologia a carico delle ossa, che diventano particolarmente deboli e fragili, con forte rischio di rottura. È tipico dell’età adulta avanzata, ma non sono rari i casi di osteoporosi per soggetti più giovani. La scarsa assunzione di calcio e vitamina D è una delle principali cause di disturbi ossei.

Insomma, una sana ed equilibrata alimentazione è la prima forma di prevenzione contro disturbi a carico dell’organismo, alcuni dei quali possono risultare particolarmente deleteri per la salute.

Non dimenticate, però, di associare ad una sana alimentazione una corretta idratazione e una costante attività fisica.
Se avete difficoltà a gestire i vostri pranzi – e se non riuscite a modificare le vostre abitudini alimentarie – affidatevi a figure professionali che vi aiuteranno a conoscere gli alimenti, e mangiare in modo sano.

Ricordate: mangiare sano è il primo passo per stare bene.

Mostra commenti
Neuroblastoma? Alcuni farmaci (usati per altre patologie) potrebbero essere davvero efficaci
Neuroblastoma? Alcuni farmaci (usati per altre patologie) potrebbero essere davvero efficaci
Psicoterapia gratis col Servizio Sanitario Nazionale: ecco come richiedere il diritto all’assistenza
Psicoterapia gratis col Servizio Sanitario Nazionale: ecco come richiedere il diritto all’assistenza
Contatta uno specialista Prenota un videoconsulto
Articoli più letti
Quando gli antibiotici sono dannosi per la salute?
Quando gli antibiotici sono dannosi per la salute?
Riconoscere i sintomi della fibrosi cistica
Riconoscere i sintomi della fibrosi cistica
Stop alle aritmie cardiache: testata una mappa che le individua e blocca
Stop alle aritmie cardiache: testata una mappa che le individua e blocca
Sincronizzazione delle mestruazioni: è possibile?
Sincronizzazione delle mestruazioni: è possibile?