Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Anatomia
  4. Gamma Globuline

Gamma globuline

Gamma globuline
Curatore scientifico
Dr. Tania Catalano
Specialità del contenuto
Ematologia

Quali sono le globuline?

Le globuline sono: 

Alpha 1 globuline

  • Principalmente alfa-1 antitripsina.

Alpha 2 globuline

  • Alpha 2 macroglobulina.
  • Aptoglobina.
  • Betaglobuline
  • Transferrina.
  • Componenti del complemento C3, C4, C5.

Gammaglobuline

Per lo più immunoglobuline (anticorpi):

  • IgG: maggioranza della componente di immunoglobulina. Molti anticorpi contro batteri e virus sono le IgG.
  • IgE: coinvolto nella risposta allergica e nel rilascio di istamina, protegge anche dai parassiti.
  • IgM: più anticorpi e primo tipo prodotto in risposta alle infezioni.
  • IgD: esiste in piccolissime quantità nel sangue. Funzione non molto ben compresa.
  • IgA: si trova nelle membrane mucose, sangue, saliva e delle lacrime. Protegge le superfici del corpo che sono esposte a sostanze estranee.

A cosa servono le immunoglobuline?

Le immunoglobuline (chiamate anche gammaglobuline o immunoglobuline) sono delle sostanze a base di plasma umano. Il plasma contiene anticorpi che proteggono il corpo dalle malattie. Specifici tipi di immunoglobuline sono realizzate per la protezione contro malattie specifiche, come l'epatite, la varicella o il morbillo.

Le iniezioni di immunoglobuline possono:

  • offrire protezione a breve termine o ridurre la gravità di alcune malattie;
  • proteggere il feto in caso di gravidanza a rischio per sensibilizzazione a Rh;
  • diminuire la capacità del sistema immunitario di attaccare i tessuti del corpo in alcuni casi di malattie autoimmuni;
  • aiutare le persone che hanno un problema ereditario riguardante il funzionamento degli anticorpi o coloro che stanno facendo un trattamento per alcuni tipi di tumore (come la leucemia).

Cosa comporta avere la gammaglobuline un po' alte?

L'albumina è la proteina presente alla concentrazione massima nel plasma sanguigno (3.5-5.5 g / dL, pari a oltre della metà della concentrazione di proteine ​​totali). L'albumina è un vettore non specifico delle sostanze scarsamente solubili (ad esempio bilirubina non coniugata, ormoni steroidei, eme, farmaci, ecc.) ed è prodotta dal fegato.

Diverse varianti genetiche sono note. L’albumina è solubile nell’acqua distillata e nelle soluzioni saline fisiologiche, ed è ricca di amminoacidi che le conferiscono un punto isoelettrico basso (circa 4.5). L'albumina è prodotta dal fegato e la sua circolazione emivita è di circa 20 giorni; celle che richiedono aminoacidi per la sintesi proteica possono assorbimento e digerire albumina.

La concentrazione di albumina aumenta in tutte le condizioni cliniche causando emoconcentrazione e diminuisce con le malattie croniche del fegato (a causa della biosintesi compromessa), con la sindrome nefrosica (a causa della perdita nelle urine) e con una grave malnutrizione.

L'albumina è il fattore determinante della pressione colloido-osmotica dell’ipoalbuminemia nel sangue è di solito associata con l’edema e l’ascite, specie se l’albumina bassa è causa di una malattia del fegato che provoca ipertensione, come la cirrosi.

La misura della concentrazione di albumina è effettuata direttamente sul protidogramma elettroforetico, data la caratteristica mobilità elettroforetica.

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Fattore Rh
L’antigene Rh è stato scoperto da Landsteiner nel 1930 a seguito di studi condotti su un gruppo di macachi Rhesus, da cui derivò il nome ...
Linfociti T
I linfociti T sono una classe di linfociti (globuli bianchi) deputata a mettere in moto una serie di meccanismi di difesa contro gli agen...
Cellule staminali
Gli organismi sono composti da cellule ben differenziate che, insieme, costituiscono i tessuti e gli organi. Esse, però, originano da cel...