Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Malattie
  4. Torcicollo

Torcicollo

Torcicollo
Curatore scientifico
Dr. Alfredo Bitonti
Specialità del contenuto
Ortopedia e traumatologia

Cos'è

Il torcicollo è una condizione caratterizzata da dolore, fastidio e difficoltà nell'eseguire movimenti con il collo, specialmente quando si cerca di ruotare la testa lateralmente.

Alla mobilità limitata del collo e a un intenso dolore cervicale si aggiungono: 

Sintomi

I più comuni sintomi di torcicollo includono:
  • Difficoltà a flettere, ruotare o allungare il collo 
  • Dolore acuto ad ogni movimento del collo
Inoltre, oltre a questi diffusi segnali di torcicollo, si ricordano:
  • Dolore generico al collo di origine muscolo-scheletrica (cervicalgia)
  • Consistente rigidità dei muscoli a livello cervicale
  • Dolori al collo che si irradiano anche livello del braccio (brachialgia)
  • Difficoltà e talvolta impossibilità nel muovere il collo

Cause

Una delle più comuni cause di torcicollo è la distorsione muscolare dei tessuti molli, ed in particolare il muscolo elevatore della scapola che collega la colonna vertebrale cervicale con la spalla.

Questo muscolo risulta azionato dal quarto e dal terzo nervo cervicale. Capita che il muscolo elevatore della scapola possa risultare teso nel corso di molte attività quotidiane comuni, quali:
  • Posizione scomoda dei muscoli del collo
  • Lesioni che sforzano collo, come una caduta o un impatto improvviso
  • Qualsiasi attività che determina rotazione repentina della testa
  • Cattiva postura
  • Stress eccessivo, che causa spessissimo delle tensioni nella zona del collo
  • Disordini della colonna vertebrale
  • Disturbi della colonna vertebrale cervicale, come la radicolopatia, che può portare a dolore e rigidità a causa della compressione dei nervi della spina dorsale.

Tipi di torcicollo

Esistono diversi tipi di torcicollo. Questi includono: 
  • Torcicollo temporaneo – Il torcicollo temporaneo solitamente colpisce una persona per uno o due giorni prima di scomparire. Per le persone con torcicollo temporaneo può essere necessario riposare, mantenendo il collo il più fermo possibile. Tuttavia, non possono richiedere alcun trattamento medico specifico. Il torcicollo temporaneo può verificarsi se i linfonodi si infiammano dopo un'infezione o se una persona ha una lesione al collo che rende gonfie le articolazioni tra le ossa del collo.
  • Torcicollo fisso – Il torcicollo fisso si verifica a causa di un problema di fondo con i muscoli o la struttura ossea di una paziente. Si può anche sviluppare se un tumore sta crescendo nel midollo spinale, attuando una pressione sui nervi della zona. Nei bambini, torcicollo fisso può causare le loro caratteristiche a guardare sbilanciato o il loro volto di avere un aspetto appiattito. I bambini possono anche sperimentare un ritardo nella loro capacità di utilizzare i muscoli facciali correttamente.
  • Torcicollo muscolare – Il torcicollo muscolare è la forma più comune di torcicollo fisso. Succede quando i muscoli su un lato del collo sono particolarmente stretti, o quando il tessuto cicatriziale colpisce la mobilità. Durante la gravidanza, si può sviluppare nel feto un torcicollo muscolare, se questo si muove in una posizione insolita nel grembo materno, o se non ha abbastanza spazio.
  • Sindrome di Klippe-Feil – La sindrome di Klippel-Feil è una condizione congenita. Si sviluppa quando le ossa del collo non crescono correttamente, e il collo si contorce. 
  • Distonia cervicale – La distonia cervicale, nota anche come torcicollo spasmodico, è una forma più rara di torcicollo rispetto agli altri tipi. La distonia cervicale causa spasmi ai muscoli del collo. Le persone con distonia cervicale fanno esperienza di episodi dolorosi in cui i muscoli del collo si contraggono se muovono la testa un lato, in avanti, o all'indietro.

Torcicollo nei bambini

I bambini, neonati e neonati di solito sviluppano il torcicollo a causa di torcicollo muscolare congenito, il che significa che sono nati con questa condizione. Il torcicollo congenito si sviluppa quando un muscolo situato a lato del collo, detto sternocleidomastoideo, risulta troppo ristretto. 

Altre cause di torcicollo nei bambini includono: 
  • Trauma durante il parto
  • Sindrome della testa piatta, che si verifica quando un bambino mantiene la testa nella stessa posizione ogni volta che dorme
  • Malattie ereditarie che causano problemi ai muscoli e al sistema nervoso

Torcicollo in gravidanza

Il torcicollo in gravidanza è un fastidio che colpisce le donne che durante durante la gestazione presentano contemporaneamente anche mal di schiena.

Questo tipo di torcicollo dipende dalla pesantezza del pancione, che porta la donna ad assumere delle posture tali da determinare tensione sulla zona del collo e su quella lombare.

È noto che durante la gravidanza, soprattutto nei mesi finali, le donne tendono a dormire in posizioni diverse rispetto al solito, per via del pancione. Tuttavia, dormire in una posizione apparentemente comoda ma non corretta per la schiena e per il collo può contribuire a causare torcicollo durante la gravidanza.

Insieme al torcicollo, in gravidanza fanno la loro comparsa anche altri sintomi come un forte mal di testa e una certa rigidità del collo e delle spalle.

Nulla di tutto questo deve allarmare, ma bisognerebbe intervenire evitando i comuni antidolorifici, a meno che non sia il medico a prescriverli. I farmaci infatti non sono del tutto vietati, possono essere assunti anche in gravidanza se dietro specifica indicazione del medico.

Disturbi della colonna vertebrale cervicale

Diversi esempi di disturbi comuni della colonna cervicale comprendono:
  • Ernia del disco cervicale
  • Malattia degenerativa del disco cervicale
  • Artrosi cervicale che si verifica spesso insieme ad altre condizioni degenerative come stenosi spinale, e cambiamenti anatomici, come speroni ossei
  • Meningite (un torcicollo, in concomitanza con febbre alta, mal di testa, nausea o vomito, sonnolenza, e altri sintomi, può essere indicativo di meningite, un'infezione batterica che provoca le membrane protettive del cervello e del midollo spinale da infiammate. Ogni volta che un torcicollo è accompagnata da febbre, si consiglia di consultare immediatamente un medico per verificare la presenza di queste possibilità)
  • Artropatia delle faccette articolari vertebrali (piccole articolazioni nella parte posteriore della colonna vertebrale che consentono il libero movimento della colonna vertebrale)
  • Problemi del disco (dunque probabile ernia) che possono causare un'irritazione delle radici nervose con sintomi come dolore, intorpidimento, formicolio, o debolezza. Si tratta di una condizione più grave e qualcosa che dovrebbe essere valutata da un operatore sanitario.

Rimedi

I sintomi associati con un torcicollo tipicamente durano per un paio di giorni o una settimana e possono indurre dolore al collo che varia da lievemente doloroso, a fastidioso ed estremamente doloroso e limitante. Per curare il torcicollo e migliorare la postura e l’ergonomia della zona si possono attuare i seguenti accorgimenti:
  • Cercare di stare a riposo e ridurre lo stress
  • Esercizi di stretching
  • Esercizi di rafforzamento muscolare. Infatti, nella grande maggioranza dei casi, il torcicollo è causato da un semplice sforzo muscolare o distorsione e può risolversi entro pochi giorni
  • Calore e impacchi di ghiaccio (spesso i pazienti usano il ghiaccio, ma alcuni preferiscono il calore, entrambi possono essere utilizzati alternativamente)
  • Assumere farmaci antinfiammatori e miorilassanti.
Altri accorgimenti per alleviare il torcicollo prevedono:
  • Mantenersi attivi e muovere il collo il più possibile. È importante non fare movimenti improvvisi per qualche giorno, tuttavia in seguito è bene continuare a muovere il collo per impedire che si indurisca.
  • Cercare di muovere il collo con delicatezza, avanti, indietro e ai lati per sciogliere i muscoli e mantenere morbido il collo.
  • Applicare sul collo un cuscinetto termico, che può alleviare la rigidità del collo e il dolore che ne consegue.
Per prevenire il torcicollo, ecco cosa fare:
  • Migliorare la propria postura con degli esercizi di stretching, come quelli previsti dallo yoga e dal pilates. 
  • Occupatevi del vostro spazio di lavoro in modo che la vostra scrivania e sedia siano adatte alle vostre esigenze. Chiedere un poggiapiedi se si scopre che le ginocchia e fianchi non sono a livello e i piedi non si poggiano di piatto sul pavimento.
  • Mentre si dorme, mantenere il collo rialzato con un cuscino di supporto, e dormire con un solo cuscino.
  • Assicurarsi che, quando ci si trova alla guida, il collo sia aderente al poggiatesta, che deve essere almeno a livello degli occhi e il più vicino possibile alla parte posteriore della testa.
Alcuni rimedi naturali per il torcicollo prevedono: 
  • Un bagno caldo – Questo accorgimento potrà essere utile a rilassare tutto il tratto che va dal collo alla lombare e la zona.
  • Impacchi di sale grosso Si tratta del classico rimedio della nonna contro il torcicollo. Avvolgere in un panno due cucchiai di sale grosso e applicarlo sul collo dolorante. 
Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Olistesi
L'olistesi è una malattia che riguarda principalmente le vertebre lombari della colonna vertebrale.
Sindrome compartimentale
La sindrome compartimentale è una dolorosa condizione che avviene quando la pressione intramuscolare raggiunge livelli pericolosi.
Mal di schiena
Il mal di schiena è una condizione comune che colpisce molte persone.