Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Terapie
  4. Liposuzione

Liposuzione

Liposuzione
Curatore scientifico
Dr. Riccardo Gazzola
Specialità del contenuto
Chirurgia generale Chirurgia plastica

Che cos'è

La chirurgia estetica è da molto tempo utilizzata per correggere i difetti più o meno evidenti legati all'aspetto del paziente.

Alcuni interventi chirurgici sono necessari per motivi patologici, come la rimozione mammaria nei casi di ginecomastia (ossia la crescita delle mammelle nell'uomo) o la ricostruzione del seno (mastoplastica additiva) per le donne in seguito alla sua asportazione (mastectomia).

Altri, invece, sono essenzialmente di natura estetica, come la correzione delle orecchie a sventola, naso troppo grande, filler delle rughe, seno troppo piccolo o labbra eccessivamente sottili.

Questo genere di difetti può causare in alcuni individui dei problemi di natura psicologica e spesso l'unica soluzione è l'intervento estetico.

Altri metodi di chirurgia plastica sono:
In questo contesto si inserisce la liposcultura, comunemente anche nota come liposuzione, un intervento di chirurgia estetica molto diffusa per il rimodellamento del corpo. La liposcultura si usa anche in chirurgia ricostruttiva e non solo estetica, e non si applica per la cellulite.

La liposuzione è una procedura chirurgica che utilizza una tecnica di aspirazione per rimuovere il grasso da zone specifiche del corpo, come:

Grazie alla liposuzione è possibile rimodellare le seguenti aree:
  • fianchi troppo prominenti;
  • ventre appesantito;
  • seno;
  • collo e sottomento;
  • braccia;
  • polpacci, caviglie e ginocchia;
  • cosce (interno ed esterno coscia);
  • schiena;
  • glutei.
In genere un intervento può durare da mezzora fino a due ore e mezza, in base alle zone da scolpire.

Per eseguire l'operazione è necessario inserire delle cannule, della lunghezza di pochi millimetri, dopo aver effettuato delle piccole incisioni lungo le pieghe cutanee della pelle.

Queste incisioni risulteranno in seguito praticamente invisibili e non lasceranno cicatrici.

La liposcultura mira all'eliminazione dell'accumulo adiposo eccessivo nel corpo, difficile da togliere attraverso la dieta e l'esercizio fisico, un tipo di grasso noto con il nome "diet resistant fat" e può essere eseguita sia sugli uomini, che sulle donne.

Generalmente, l'anestesia più utilizzata per questo genere di intervento è l'anestesia locale, associata a una lieve sedazione. In questo modo è possibile ridurre la quantità di farmaci da impiegare, per avere un immediato recupero in seguito all'intervento.

Tuttavia, è possibile impiegare anche l'anestesia spinale o epidurale, nel caso in cui l'intervento sia mirato esclusivamente agli arti inferiori. In generale l'intervento in anestesia generale è consigliato e necessario per la rimozione di un grande quantitativo di tessuto adiposo e quindi per un intervento molto lungo.

Prerequisiti

La procedura della liposuzione richiede determinati prerequisiti, che sono i seguenti:
  • Soggetti in salute e normopeso – Non tutti i pazienti sono buoni candidati per la liposuzione. I soggetti ideali presentano sono normopeso, con un peso corporeo che subisce poche oscillazioni, fisicamente attivi e con un discreto tono cutaneo. Per sottoporsi alla liposuzione è inoltre necessario essere in buono stato di salute, senza condizioni che potrebbero complicare l'intervento chirurgico come problemi cardiaci, infezioni, problemi circolatori, diabete, disturbi della coagulazione o dovuti a un sistema immunitario debole. Inoltre la liposcultura non è raccomandata per le persone che assumo farmaci per incrementare la coagulazione del sangue.
  • Elasticità della pelle – Lo specialista deve valutare in via preventiva il grado di elasticità della pelle, anche in relazione al grasso che si intende asportare. Se la pelle risulta tonica, la procedura migliorerà le condizioni corporee ma se la zona risulta particolarmente flaccida (come nel caso delle persone anziane) la pelle potrà apparire inizialmente allentata: dopo l'intervento chirurgico, infatti, la pelle necessita di rimodellarsi spontaneamente rispetto alla nuova forma corporea e ciò richiede tempo.

Preparazione

Per prepararsi alla liposcultura, il paziente deve:
  • sottoporsi ad un esame fisico completo (incluse le analisi del sangue), durante il quale vengono valutati lo stato di salute fisico e psicologico, l'elasticità della pelle e la posizione dei cuscinetti adiposi;
  • sottoporsi ad una pre-procedura di consultazione in cui saranno illustrati i tutti i dettagli dell'intervento chirurgico;
  • evitare il fumo di tabacco per i due mesi antecedenti all'intervento, poiché la nicotina interferisce con la circolazione e può causare la perdita di elasticità tissutale;
  • sospendere l'assunzione di alcuni antidolorifici, come l'aspirina ed alcuni farmaci anti-infiammatori non steroidei (come ibuprofene o naprossene) almeno sette giorni prima dell'intervento;
  • assumere un antibiotico (sia prima che dopo l'intervento chirurgico) se il medico lo ha prescritto. 

Procedura

La liposcultura consiste nell'aspirazione chirurgica delle cellule adipose. La tecnica maggiormente impiegata è la liposcultura superficiale con tecnica tumescente, che prevede l'iniezione di un liquido anestetico, la soluzione di Klein, prima dell'aspirazione.

Il risultato non è definitivo: il paziente dovrà comunque impegnarsi a mantenere la linea e il peso forma dopo l'intervento, prestando attenzione a non ingrassare e mantenersi in linea.

Inoltre, la procedura di rimodellamento tramite lipoaspirazione non migliora gli inestetismi del derma quali la cellulite o altre irregolarità della superficie cutanea. Allo stesso modo, la liposuzione non rimuove le smagliature della pelle.

Tempi di recupero

I tempi di ripresa per la liposcultura sono minimi e non caratterizzati da stati dolorosi.

Infatti, dopo ogni intervento è prescritta una terapia farmacologica per tenere sotto controllo il dolore dei primi giorni.

Nelle successive tre settimane, il paziente deve portare una guaina contenitiva specifica, rimovibile per consentire le normali pratiche igieniche.

Complicazioni

Il tasso di complicazioni per la liposuzione che possono verificarsi in seguito a un intervento è decisamente basso.

Il rimodellamento delle forme corporee, conseguente alla liposcultura, è infatti generalmente di lunga durata, tuttavia il peso del paziente deve rimanere stabile. Se una persona aumenta di peso dopo una procedura di liposuzione, il grasso potrà nuovamente redistribuirsi (per esempio, se è stato trattato l'addome, i nuovi accumuli di adipe possono migrare verso il gluteo o le cosce).

ln linea di massima, consiglio generale è sempre quello di affidarsi a dei professionisti certificati.

Infatti, per ridurre al minimo i rischi è necessario eseguire questo genere di intervento nelle cliniche specializzate, altamente idonee e fornite di numerose attrezzature.

Nel caso di dubbi, è sempre bene chiedere consiglio al proprio medico curante, oppure avvalersi dell'aiuto di uno psicologo, per determinare la reale necessità di un intervento di chirurgia plastica.

Rischi

I possibili rischi della liposuzione o liposcultura sono i seguenti:
  • irregolarità della pelle: la pelle può apparire irregolare, ondulata o appassita a causa della irregolare rimozione del grasso;
  • accumulo di fluidi: tasche temporanee di fluido si possono formare sotto la pelle;
  • intorpidimento;
  • infezione;
  • puntura interna: in rarissimi casi, una cannula che penetra troppo in profondità potrebbe forare un organo interno;
  • embolia grassa: pezzi di grasso sciolto potrebbero staccarsi e intrappolarsi in un vaso sanguigno;
  • problemi cardiaci.

Risultati

A seguito della liposcultura il gonfiore di solito scompare nel giro di circa quattro settimane.  A questo punto, l'area trattata dovrebbe apparire meno ingombrante.

Entro alcuni mesi tale area assume un aspetto più snello. I risultati della liposuzione sono di solito permanenti.

Costi

I costi di una liposuzione variano in base alla clinica che effettua il trattamento e anche in base alla zona corporea trattata. In linea di massima, ecco in media quanto costa una liposuzione:
  • liposuzione ai glutei, prezzo: 2.000-5.000 euro;
  • liposuzione a gambe e cosce, prezzo: 3.000-6.000 euro;
  • liposuzione addominale, prezzo: 2.000-5.000 euro;
  • liposuzione alle braccia, prezzo: 1.000-1.500 euro;
  • liposuzione ai polpacci, prezzo: 1.000-2.000 euro;
  • liposuzione al viso, prezzo: 1.500-3.000 euro.

Liposuzione senza bisturi

La liposuzione non chirurgica è un'alternativa alla liposuzione tradizionale per rimuovere il grasso in eccesso. La liposuzione senza bisturi è una alternativa interessante per coloro che non intendono sottoporsi ad una liposuzione tradizionale.

La liposuzione non chirurgica consiste nell'iniezione di fosfatidilcolina, un preparato naturale derivato dalla soia, dunque una sostanza sicura e smaltibile dal corpo in maniera fisiologica.

Il trattamento prevede una serie di iniezioni di tale preparato direttamente nelle zone dove si accumula il grasso indesiderato. Una volta iniettato, la fosfatidilcolina determina la rottura delle cellule lipidiche. Il paziente potrà notare nel tempo una riduzione di grasso, mentre il corpo continua a processare le cellule indesiderate.

Il paziente ideale di solito possiede piccole riserve di grasso resistenti alla dieta e all'esercizio fisico. Ma in particolare, le aree trattabili con la liposuzione senza bisturi includono: 
  • doppio mento;
  • mascelle;
  • culotte-de-cheval;
  • fianchi;
  • addome.

Liposuzione alimentare

La liposuzione alimentare è un trattamento dietistico non fai-da-te, da concordare con un dietologo o esperto della nutrizione.

La liposuzione alimentare si basa sulla dieta proteica appositamente studiata e sull'utilizzo di uno specifico integratore affinché nel corpo si verifichi il processo di chetosi.

La chetosi, raggiunta dalla combinazione di dieta e assunzione dell'integratore, consiste nel portare il metabolismo a bruciare le riserve di grasso in eccesso, nello specifico quello localizzato su fianchi e pancia. Per questo si chiama "liposuzione alimentare". 

A fine trattamento, il paziente deve seguire una apposita dieta di mantenimento per circa 2/3 settimane, consolidando in questo modo il peso raggiunto.
Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Polipectomia
Si parla di polipectomia quando ci si riferisce all’operazione chirurgica per rimuovere i polipi. La polipectomia è eseguita con tecnica ...
Vagotomia
La vagotomia è un intervento gastroenterologico ormai desueto, sostituito con interventi più moderni, che serviva in caso di ulcera gastr...
Resezione gastrica
La resezione gastrica è un intervento chirurgico di gastrectomia volto a ridurre le dimensioni dello stomaco. Può essere attuato per sana...