Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Malattia Behcet

Quali sono i sintomi della sindrome di Behcet?

Salve, ho paura di avere la malattia di Behcet, perché ho una follicolite al seno destro, nella parte a contatto con il reggiseno, da 8 anni e migliora con antibiotici (Minocin), ma non se ne va. Non ho afte in bocca, ma a volte mi capita di avere dei puntini di calore che il giorno dopo vanno via. In passato, ho avuto un calazio all'occhio e una congiuntivite all'altro. Quattro anni fa, mi era uscita una fistola perianale, sfiammata da sola, poi asportata. In viso, ho una follicolite che va via con l'assunzione di Minocin, secondo la dermatologa derivata da delle intolleranze. Ho molte allergie. Questi possono essere sintomi di questa malattia? Ho effettuato 1 anno e mezzo fa risonanza magnetica all'encefalo, negativa, risonanza alla cervicale e lombo sacrale con la presenza di protrusioni discali e in più ho fatto ecodoppler alle vene delle gambe ed era negativa.

Salve cara signora,
credo proprio, da quello che dichiari, che i segni e i sintomi non siano quelli specifici della malattia immunitaria di Behcet (follicolite del seno, assenza di afte, calazio, congiuntivite, fistola anale, assenza di lesioni encefaliche e segni neurologici periferici, oltre ad aver scongiurato alcun interessamento vascolare venoso agli arti inferiori).

I criteri diagnostici internazionali comprendono la presenza di ulcere orali ricorrenti (3 volte in 1 anno) e 2 delle caratteristiche seguenti:
  • ulcere genitali recidivanti, lesioni oculari (uveite sino all'ipopion, con presenza di pus nella camera anteriore dell'occhio, lesioni cutanee (tromboflebite superficiale, eritema nodoso, pioderma),
  • test positivo per patergia in assenza di alcuna altra spiegazione clinica (puntura con ago molto piccolo 23-25 G ed attesa di 24 h per lo sviluppo di una pustola al sito di lesione).
Vengono effettuati test di laboratorio (per esempio, emocromo con formula, velocità di eritrosedimentazione o proteina C-reattiva, albumina sierica e livelli di proteine totali).

I dati di laboratorio non sono specifici, ma caratteristici di una malattia infiammatoria (innalzamento di VES, proteina C-reattiva, α2-globuline e γ-globuline, lieve leucocitosi).
Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Domenico Cecere
Dr. Domenico Cecere
Caserta - Via Gennaro Tescione
Altre risposte di questo specialista
Collant da 70 denari: con che cosa sostituirli?
Salve, se il collega angiologo ti ha prescritto la calza elastica 70 denari, lo ha fatto solo a scopo preventivo ed assicuro che 70 denari...
Elettromiografia per fascite necrotizzante: come si legge?
Salve,purtroppo, per la corretta valutazione ed interpretazione dell'elettromiografia e dell'ENG, credo che tu abbia necessità di recarti dal neurologo, ancor meglio da un neurofisiologo....
Intervento alle vene varicose: risolverebbe il dolore?
Salve a te,mi spiace per la sintomatologia costante del dolore alle gambe che ormai ti perseguita da diversi mesi. Da quanto ho potuto capire,...
Sindrome da antifosfolipidi: come va curata?
Salve, leggo dalla tua storia clinica che i sintomi e i segni laboratoristici rientrano pienamente nei criteri internazionali di Sapporo per la diagnosi di sindrome...
Ecocolordoppler alla gamba: come si valuta?
Salve, credo che prima di ogni avventurata ipotesi di diagnosi, la visita della paziente sembra obbligatoria per escludere varicosità di gamba. Escludendo un problema di...
Vedi tutte
Risposte simili
Sindrome di Churg-Strauss: cosa fare?
Per sindrome di Churg-Strauss, si intende un tipo di vasculite sistemica dei piccoli vasi. I sintomi e i segni clinici presentano sinusopatia, asma...
Cure termali: si possono fare in caso di trombosi venosa?
Il caldo può essere responsabile di gonfiore. Se poi la trombosi è dovuta ad una coagulopatia congenita, cioè ad una eccessiva tendenza alla coagulazione di...
Morbo di Raynaud: cosa fare?
Il morbo di Raynaud è una patologia funzionale, vuol dire che non c'è un danno fisico della circolazione come nell'arteriosclerosi, ma...