Minzione frequente

Contenuto di: , - Aggiornato il 28/11/2016

La minzione frequente può essere dovuta a disfunzioni correlate ad un aumento del volume totale di produzione di urina.

Che cosa si intende per minzione frequente?

Minzione_frequente | Pazienti.it

Quando si parla di minzione frequente ci si riferisce allo stimolo di urinare che si presenta in modo più frequente rispetto a cosa accade di norma.

Quali sono le cause della minzione frequente?

La minzione eccessiva può essere divisa in sottocategorie.

La prima è correlata a un aumento del volume totale di produzione di urina (condizione nota anche come poliuria).

Una seconda sottocategoria prevede una disfunzione, in cui ci sono problemi con la conservazione e lo svuotamento delle urine. Infine, ci può essere l'incontinenza urinaria in cui vi è la perdita involontaria di urina.

Quali sono le patologie che possono portare ad una minzione frequente?

Alcune patologie possono avere come sintomo la minzione frequente. Tra questi:

Cosa può provocare una minzione frequente notturna?

Le cause che possono portare ad urinare spesso possono essere ricondotte ad infezioni che colpiscono il tratto urinario.

I batteri entrano nella vescica attraverso l’uretra. Le ricerche hanno stimato che il 50-60% delle donne sono colpite, almeno una volta nella loro vita, da un’infezione di questo tipo.

I soggetti maggiormente colpiti da questa patologia sono le donne, a causa del fatto che la loro uretra è più corta rispetto agli uomini.

La cistite nell’uomo è meno frequente, ma comunque possibile.

Le cause principali che portano al presentarsi di UTI (infezione al tratto urinario) sono:

  • Errata pulizia delle parti intime che esporrà l’uretra al batterio dell’E.coli
  • Rapporti sessuali
  • Uso di antibiotici che eliminano anche i batteri buoni
  • Lesioni
  • Patologie a nervi, tessuti o muscoli
  • Carenza di estrogeni
  • Sovrappeso, che mette sotto pressione la vescica
  • Abuso di caffeina, nicotina e alcool

Quanti gradi di minzione frequente ci sono?

La Cleveland Clinic stima che chi soffre di questo disturbo può soffrire di:

  • Urgenza urinaria, causata da contrazioni muscolari
  • Incontinenza da urgenza o perdita del controllo della vescica
  • Nicturia, quando si sente urgenza di urinare per due o più volte a notte
  • Frequenza urinaria, quando questa si presenta almeno 8 volte al giorno

Quali sono i sintomi della cistite?

La cistite, questa infiammazione alla vescica che provoca la minzione frequente, si presenta con:

  • Dolore e bruciore quando si fa pipì
  • Urina dall’odore forte
  • Dolori al basso ventre

In casi gravi si possono presentare febbre, brividi, nausea e perdita del controllo della vescica.

Come si diagnostica la cistite?

Per diagnosticare questo disturbo il medico porrà al paziente alcune domande circa la frequenza della minzione e altri sintomi presenti.

Si può poi procedere, se il caso lo richiede, con analisi delle urine o un’ecografia addominale fino alla cistoscopia.

Quante tipologie di cistite ci sono?

Le più diffuse tipologie con le quali si può presentare questo disturbo sono:

  • Cistite emorragica. Si presenta quando, insieme all’urina vengono espulsi anche coaguli di sangue. Questa cistite con sangue può colpire sia uomini che donne
  • Cistite interstiziale, detta anche cistite cronica per il suo perdurare in chi ne è affetto.

Cistite: i rimedi

Per curare la cistite è fondamentale andare a determinarne la causa. Ci sono vari farmaci per la cistite.

Se invece preferisci non assumere un antibiotico per cistite ci sono anche opzioni più naturali per andare a controllare la minzione frequente. Tra i rimedi naturali della cistite ci sono:

  • Gli esercizi pelvici, come quelli di Kegel
  • Agopuntura

Argomenti: Incontinenza minzione frequente cistiti
Perdite_uretrali | Pazienti.it
Perdite uretrali

Le perdite uretrali sono spesso causate da malattie veneree, come gonorrea, orchite, clamidia. Le perdite uretrali, caratterizzate da perdite di giallastre, sono spesso accompagnate da prurito e bruciore.

Ginnastica_pelvica | Pazienti.it
Ginnastica pelvica

La ginnastica pelvica coinvolge la muscolatura pelvica, ed è praticata per combattere disturbi come il prolasso uterino, l'incontinenza urinaria femminile, l'ansia da prestazione, l'abbassamento della libido e i problemi erettili.

Missing | Pazienti.it
Risonanza magnetica pelvica

La risonanza magnetica pelvica può essere effettuata negli studi dinamici del pavimento pelvico, utili in tutti quei disordini di tipo funzionale della muscolatura pelvi-perineale, associati a sintomatologie non specifiche, quali...

Incontinenza | Pazienti.it
Incontinenza fecale

L'incontinenza fecale è l'incapacità di controllare i propri movimenti intestinali.

Cistite_maschile | Pazienti.it
Cistite maschile (uomo)

Le infezioni delle vie urinarie (dette anche UTI, ossia Infezioni del Tratto Urinario) sono causate nella maggior parte dei casi da batteri che provengono dal proprio intestino. Sebbene all’interno dell’intestino...

Disfunzioni_vescicali | Pazienti.it
Disfunzioni vescicali

Per disfunzioni vescicali si intendono tutti i disturbi e le patologie del tratto urinario causa di incontinenza urinaria, ritenzione urinaria e frequente bisogno di urinare.