Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Sintomi
  4. Prurito Al Pene

Prurito al pene

Prurito al pene
Curatore scientifico
Dr. Giuseppe Dovinola
Specialità del contenuto
Andrologia

Bruciore e prurito al pene

Provare bruciore e prurito al pene è certamente sgradevole, ma non è una condizione così rara. Gli uomini, spesso, descrivono il bruciore al pene o il prurito al pene intimo come un formicolio simile al sentire aghi sulla pelle. Il prurito è indipendente dalla grandezza o dalla forma del pene stesso (e, pertanto, può interessare anche il pene curvo, il pene storto, ecc.).

La sensazione di bruciore al pene può essere estremamente scomoda e creare difficoltà con le relazioni sessuali e le attività quotidiane e la minzione. Si potrebbero verificare, inoltre, anche dolore, prurito, gonfiore, eruzione cutanea o altri sintomi presenti sopra o intorno al pene.

Molte condizioni mediche possono causare l'irritazione del pene, come una lesione. Identificare la fonte del disagio può aiutare voi e il vostro medico a trovare un trattamento efficace.

L'urologo o l'andrologo sono gli specialisti di riferimento per la diagnosi e la cura del rossore e prurito al pene.

Sintomi di prurito al pene

A seconda della causa, possono manifestarsi diversi sintomi di prurito al pene, come per esempio: 

  • puntini rossi sul glande;
  • macchie rosse sul glande;
  • glande arrossato;
  • irritazione del glande (balanopostite);
  • bolle sul pene;
  • bruciore al pene;
  • pene arrossato,

Cause di prurito al pene

A causare il prurito al pene può semplicemente essere un problema di igiene. Se non ci si lava sotto il prepuzio, si accumula un materiale grezzo, chiamato smegma

Questo può diventare infetto e causare irritazioni. La soluzione è quella di lavare attentamente con acqua calda pene e prepuzio, a cui si aggiungerà un po’ di sale da cucina.

Una forma più lieve della balanite può apparire subito dopo il rapporto sessuale, ma scompare circa entro un giorno. Questa è probabilmente causata dall'allergia al mughetto nella vagina della partner. Se viene trattato, il problema se ne va facilmente.

Se risulta infiammata testa del pene (o glande), vuol dire che è in corso una balanite. La balanite è una condizione che provoca l'infiammazione della pelle sulla testa del vostro pene. I sintomi di balanite potrebbero includere:

  • arrossamento;
  • gonfiore;
  • prurito;
  • eruzione cutanea;
  • dolore;
  • perdite maleodoranti.
La balanite è più comune negli uomini e nei ragazzi che non sono stati circoncisi e praticano una scarsa igiene. Può essere causata da:

  • un'infezione;
  • un'allergia;
  • problemi cronici della pelle;
  • un'altra condizione medica di base, come il diabete.
La causa di balanite a volte può essere determinata da una sensibilità esagerata ai profumi in saponi e detergenti.

Le condizioni mediche poste a causa di prurito al pene sono molteplici e possono includere:

  • Psoriasi genitale − La psoriasi può verificarsi sul pene senza che la si abbia altrove. In questo caso, il glande appare rosso e lucido e il trattamento antifungino non avrà alcun effetto, ma il medico può prescrivere una crema steroidea. La psoriasi genitale è una condizione autoimmune che provoca piccole macchie rosse sul pene. La pelle può essere squamosa o lucida, e si potrebbe sperimentare prurito o dolore. Questa condizione colpisce sia gli uomini circoncisi che quelli non circoncisi.
  • Attrito − Qualsiasi tipo di attività che provoca attrito sul pene può portare a rossore e dolore e indossare indumenti attillati può portare a sfregamenti vari. Anche i rapporti sessuali e la masturbazione possono causare troppo sfregamento, che può irritare la zona intima.
  • Infezione fungina − Una infezione fungina può causare prurito ed eruzione cutanea sul pene. Si potrebbe anche notare una sostanza bianca e spessa nella zona genitale.  Spesso,  il pene è gonfio, il prurito è intenso e il pene arrossato. Tale condizione è anche nota come candida o mughetto e il fungo che causa la maggior parte delle infezioni fungine è chiamato Candida albicans. Occasionalmente, questo può essere il primo segno del diabete, quindi consultare il medico. Questa condizione viene di solito curata con crema o pastiglie antifungine. La maggior parte delle infezioni fungine possono essere trattate con farmaci antimicotici da banco.  
  • Eczema − L'eczema provoca prurito, desquamazione e eruzione cutanea rossa sulla pelle. Questa eruzione cutanea può comparire quasi ovunque sul vostro corpo, compreso il pene. 
  • Reazione allergica − Si può sviluppare prurito, irritazione e un rash cutaneo sul pene a causa di una reazione allergica. Alcune sostanze chimiche presenti in alcuni saponi, profumi e spermicidi potrebbero essere la causa; oppure, si potrebbe essere sensibili al lattice dei preservativi.
  • Lichen sclerosus − Il lichen sclerosus è una rara condizione della pelle che colpisce spesso le regioni genitali e anali. Può provocare chiazze e pelle bianca sul pene. Si potrebbe avere rossore, prurito, dolore, vesciche, cicatrici o sanguinamento nella zona interessata. 
  • Malattia di Peyronie − La malattia di Peyronie determinia grumi duri di tessuto cicatriziale all'interno del pene, che fa sì che si pieghi da un lato quando è eretto. Questa condizione può causare dolore su e intorno al pene. La condizione può migliorare da sola senza trattamento. In casi gravi, può essere necessario intervento chirurgico.
  • Peli incarniti − I peli incarniti di solito spuntano su aree del corpo che vengono depilate, ma possono comparire ovunque crescano peli e capelli, quindi anche sul pene. Questi capelli possono causare prurito, rossore e dolore. La maggior parte delle volte, i peli incarniti se ne andranno da soli.
  • Infezione del tratto urinario − Anche se sono più comuni nelle donne, anche gli uomini possono sviluppare infezioni del tratto urinario. Tali infezioni si verificano  quando i batteri si accumulano nel vostro tratto urinario. Se si soffre di una infezione del tratto urinario, si potrebbe avere difficoltà a urinare o sentire una sensazione di bruciore o formicolio durante o subito dopo la minzione. Il trattamento con antibiotici può eliminare efficacemente questo tipo di infezione.
Le malattie del pene sono dunque quelle maggiormente responsabili del prurito ma, a volte, anche alcune malattie sistemiche come la varicella possono diffondersi alla zona genitale e provocare prurito.

Prurito al pene e malattie sessualmente trasmissibili

Se si sta avendo una relazione sessuale non protetta con un nuovo partner, il test per le malattie sessualmente trasmissibili può essere la decisione più giusta da prendere.

Questo perché alcune infezioni a trasmissione sessuale, ossia che vengono trasmesse attraverso il contatto sessuale, possono causare urti, piaghe, vesciche, verruche, rossore, gonfiore e prurito vicino al pene.

Alcune malattie sessualmente trasmissibili sono, per esempio:

  • herpes genitale;
  • sifilide;
  • gonorrea;
  • virus dell'immunodeficienza umana (HIV) e sindrome da immunodeficienza acquisita (AIDS).
La maggior parte degli uomini non sa che un prurito o un bruciore al pene può essere un sintomo precoce della clamidia, la quale può anche causare la presenza di una patina bianca sul glande.

La clamidia è curabile con antibiotici se rilevata e trattata presto. Fintanto che viene trattata nei primi stadi, i rischi a lungo termine associati alla clamidia sono minimi.

Rimedi naturali per il prurito al pene

Tra i rimedi naturali per il pene arrossato si annoverano:

  • Crema idratante o anti-prurito − Acquistare una crema acquosa formulata appositamente per la zona del penein farmacia e utilizzarla per lavare il corpo (cioè applicare una piccola quantità e risciacquare).
  • Bagni di sale − Mettere due manciate di sale da cucina nel bagno, senza nessun altro additivo (nessun olio da bagno, nessun disinfettante).
  • Impacchi freddi − Un impacco di ghiaccio o un altro impacco freddo può alleviare l'irritazione. Avvolgerlo in un panno prima di applicare sulla pelle per evitare di sovraraffreddare la zona.
  • Astenersi dal sesso− Evitare rapporti sessuali e altre attività che possono aggravare la pelle intorno al pene è una buona idea fino a quando i sintomi migliorano.
Questi rimedi potrebbero temporaneamente alleviare l'irritazione, tuttavia è importante consultare il medico per determinare se avete bisogno di trattamento medico.

Prurito al pene nei bambini

Una irritazione al pene nei bambini può essere dovuto a rash cutanei causati dall'utilizzo dei pannolini. L'eczema e le infezioni fungine sono cause comuni. Inoltre, alcuni bambini sono sensibili ai prodotti chimici che possono irritare la loro pelle.

Infine, i ragazzi non circoncisi sono più propensi a sviluppare determinate condizioni, come la balanite, che possono portare a irritazione.

Prevenire il prurito al pene

Per prevenire l'irritazione del pene:

  • Lavare regolarmente la zona con un detergente non irritante e privo di sapone.
  • Asciugare accuratamente il glande prima di indossare i vestiti.
  • Lavarsi le mani prima e dopo la minzione.
  • Lavare e asciugare il pene dopo il sesso o la masturbazione.
  • Se siete incirconcisi, tirare indietro il prepuzio e lavare intorno al glande e sotto il prepuzio, almeno una volta al giorno.
Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Scroto gonfio
Il gonfiore dello scroto è un ingrandimento del sacco scrotale, cioè della struttura che contiene i testicoli, che può verificarsi in div...
Eiaculazione dolorosa
L'eiaculazione dolorosa è un disturbo che provoca una spiacevole sensazione di dolore e di bruciore. Alcune patologie, come la prostatite...
Testicolo gonfio
Il testicolo gonfio è un ingrandimento del sacco scrotale, che ospita i testicoli. Il gonfiore scrotale può verificarsi per cause congeni...