Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Esami
  4. Destrosio

Destrosio

Destrosio
Curatore scientifico
Dr. Michelle Colafrancesco
Specialità del contenuto
Medicina generale

Cos'è il destrosio?

Il destrosio è un monosaccaride, uno zucchero semplice chimicamente uguale al glucosio.

È uno zucchero molto diffuso, viene infatti utilizzato frequentemente come dolcificante per dolci ed è presente in tantissimi alimenti come la frutta, la verdura e nel miele.

Il destrosio trova anche vasto impiego in medicina, dove viene aggiunto in soluzioni per somministrazioni endovenose in combinazione con altri farmaci, al fine di aumentare i livelli di zucchero nel sangue.

Quali sono le funzioni del destrosio?

Il destrosio, in quanto monosaccaride, rappresenta una fonte di energia fondamentale per le cellule del nostro organismo che possono quindi trarre energia dal catabolismo di questo zucchero, oppure immagazzinarlo sotto forma di molecole complesse, come il glicogeno e l'amido.

Il destrosio si combina inoltre con altri carboidrati, per dar luogo a disaccaridi, come saccarosio e maltosio, largamente utilizzati nell'industria alimentare per il loro potere edulcorante.

Quali sono gli impieghi del destrosio in medicina?

Il ruolo del destrosio nelle terapie endovenose appare ben documentato.

Dal momento che si tratta di uno zucchero semplice, una volta somministrato, è rapidamente utilizzato dal corpo come fonte di energia.

I monosaccaridi come il destrosio, ma anche il fruttosio, e il galattosio, sono in grado di innalzare in breve tempo i livelli ematici di zucchero. Alte concentrazioni di destrosio vengono solitamente somministrate in casi di estrema disidratazione e nei casi di ipoglicemia, quando i livelli di zuccheri nel sangue sono piuttosto bassi.

Il destrosio è un carboidrato che è parte integrante dell'alimentazione quotidiana e può essere somministrato in soluzioni endovenose, combinato ad aminoacidi e grassi. Tale trattamento prende il nome di nutrizione parentale totale, ed è necessario per poter fornire nutrienti a pazienti che non sono in condizioni di assumere carboidrati, grassi e proteine per via orale.

Un altro impiego medico del destrosio si registra nei casi di ipercaliemia (alte concentrazioni di potassio nel sangue). Quando le cellule ricevono una quantità maggiore di glucosio, tendono ad assumerlo in combinazione col potassio, e questo determina una riduzione generale della quantità di potassio nel sangue. Il destrosio trova anche impiego in pediatria, dove viene somministrato a bambini in situazioni di ipoglicemia neonatale, una condizione che può causare danni neurologici anche gravi.

In questi casi, il destrosio viene somministrato in soluzioni endovenose oppure per via orale, ed è utile a garantire che i livelli di zucchero nel sangue si mantengano entro valori fisiologici.

È possibile assumere il destrosio come integratore durante l'esercizio fisico?

Il destrosio risulta essere ricco di calorie e viene facilmente assorbito dal nostro corpo, due motivi che spiegano come mai negli ultimi anni siano aumentati gli sportivi che utilizzano il destrosio come integratore durante le sessioni di allenamento.

In questo ambito, il destrosio viene generalmente assunto sotto forma di polvere in combinazione con altre sostanze. come le maltodestrine, la glutammina, la creatina, e l'arginina.

Durante una sessione di allenamento con pesi, i muscoli sono impegnati in un'intensa attività metabolica, pertanto necessitano di nutrienti che siano facilmente utilizzabili per poter ricavare l'energia necessaria a sostenere lo sforzo fisico.

Il destrosio risulta un candidato ottimale per questo ruolo, proprio per la sua natura di zucchero semplice dall'elevato contenuto energetico, ed è per questo utilizzato come integratore da coloro che intendono aumentare la massa muscolare.

È importante sottolineare che il destrosio manchi di alcuni nutrienti essenziali, come grassi e proteine che vanno comunque integrati al fine di fornire un adeguato apporto energetico.

Il destrosio fa male?

Prima di assumere destrosio in maniera incontrollata, occorre tenere presente che si tratta comunque di uno zucchero con un indice glicemico piuttosto elevato ed è pertanto sconsigliato ai pazienti diabetici.

Subito dopo l'assunzione di destrosio si verifica un picco dei livelli di zucchero nel sangue (iperglicemia) a cui segue un aumento della produzione di insulina, la cui funzione è proprio quella di ristabilire i normali livelli di glicemia dopo il picco registrato con l'assunzione di destrosio. L'eccessiva produzione di insulina per un arco di tempo prolungato può condurre all'insorgenza di forme di insulino-resistenza e al diabete di tipo 2.

Alti livelli di zucchero nel sangue si accompagnano invece a sintomi quali nausea, affaticamento, pelle secca, e minzione frequente. È quindi opportuno evitare di assumere quantità elevate di destrosio per periodi troppo lunghi.

Sebbene sia un alleato importante per contrastare l'ipoglicemia negli adulti e nei bambini, è comunque necessario il parere di uno specialista per avere informazioni sulle dosi ottimali da assumere, così da non incorrere in problematiche più serie, che possono verificarsi da un'assunzione incongrua di destrosio.

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Melatonina
La melatonina è un ormone prodotto dall'ipofisi, che aiuta a regolare il ciclo sonno veglia. Quando vi sono dei disturbi del sonno, è pos...
Termometro
Il termometro è uno strumento utilizzato per la misurazione della temperatura corporea. In commercio ne esistono di vari tipi, mentre que...
Calorimetria
La calorimetria è la branca della fisica che misura il calore scambiato dai corpi o dalle sostanze in particolari condizioni ambientali o...