Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Malattie
  4. Stenosi Uretrale

Stenosi uretrale

Stenosi uretrale
Curatore scientifico
Dr. Andrea Militello
Specialità del contenuto
Urologia

Cos’è la stenosi uretrale?

La stenosi uretrale è il restringimento di quel canale tubolare, detto uretra, che permette all’urina di andare verso l’esterno. Tale canale è negli uomini più lungo rispetto al corrispettivo femminile: l’uretra maschile attraversa tutto il pene mentre l’uretra femminile termina nei pressi della vulva. In tal senso, la stenosi uretrale è causata da una cicatrice generata da una lesione e presente in un punto qualsiasi.

Si tratta quindi di una patologia che interessa le vie urinarie: si creerà un tessuto cicatriziale lungo il cammino che ostacolerà il passaggio della minzione, che sarà il sintomo più acuto sofferto dal paziente. In maniera direttamente proporzionale, più grande è questa parte di cicatrice e quindi l’infiammazione dell’uretra e maggiori saranno le difficoltà riscontrate nella minzione.

È più frequente nei pazienti di sesso maschile: il disturbo è infatti meno presente sia nelle donne che nei bambini che, seppur in casi assai rari, posso contrarre sin dalla nascita un difetto congenito dell’uretra.

A livello anatomico, la stenosi uretrale negli uomini è causata da un restringimento o all’altezza prostatica, o a quella membranosa intermedia o nella sezione peniena. Per quanto riguarda il sesso femminile la stenosi uretrale è determinata dall’ostruzione tra il vestibolo della vagina e la vescica. 

Quali sono le cause della stenosi uretrale?

Il tessuto cicatriziale formatosi nell'uretra, può avere diverse cause. Inoltre, la stenosi dipende dal restringimento del'uretra, che può essere causato a sua volta da diversi fattori, tra cui:

  • traumi
  • infezioni
  • lesioni del pelvico
  • tumori

Il restringimento dell'uretra può essere anche naturale, o avere una natura congenita, ovvero presente sin dalla nascita.

Tra le cause dovute a infezioni si ricordano quelle dovute a malattie sessualmente trasmissibili, come l'uretrite, la gonorea e la clamidia. Esami (cistoscopia, cateteri) o interventi  (resezione transuretrale della prostata) possono comportare il rischio di stenosi uretrale.

Quali sono i sintomi della stenosi uretrale?

I sintomi della stenosi uretrale consistono essenzialmente in difficoltà nell’attività di minzione, caratterizzata da un getto di urina ridotto e la sensazione di un mancato svuotamento dell’uretra e spesso una riduzione del getto eiaculatorio tramite il meato uretrale.

Altri sintomi di stenosi sono:

Stenosi uretrale nelle donne

Per quanto riguarda le donne, invece, i sintomi legati a una infiammazione dell’uretra femminile possono essere i seguenti:

  • bruciori e dolori nella minzione;
  • dolore durante o successivamente a rapporti sessuali;
  • perdite di sangue;
  • inconsuete perdite vaginali.

Stenosi uretrale: qual è la terapia farmacologica?

La somministrazione di farmaci è utile solo al fine di fornire un sollievo al paziente contro i sintomi, ma non risolve la sitazione, che deve essere trattata tramite intervento chirurgico.

Per ridurre i sintomi, saranno necessari antibiotici qualora sia in atto un'infezione batterica e miorilassanti della muscolatura liscia.

Stenosi uretrale: quali sono i rimedi naturali?

Anche in questo caso, l'omeopatia può alleviare i sintomi e dare un temporaneo sollievo al paziente, ma non può in alcun modo risolvere il problema di natura morfologica della stenosi uretrale.

Per i sintomi, provate, comunque, le bacche di Serenoa e l'uva ursina, che hanno un effetto rilassante e disinfettante sulle vie urinarie e, in particolare, sulla vescica.

Cura definitiva: l'utetrotomia

Dunque, i trattamenti della stenosi uretrale si basano essenzialmente sulla corretta diagnosi e la successiva correzione chirurgica con uretrotomia.

Si tratta di una procedura endoscopica, eseguita mediante anestesia generale. Durante l'operazione si procede a praticare una piccola incisione, per permettere all'urina di fluire correttamente. Nei gorni successivi all'operazione, occorrerà indossare un catetere.

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Uremia
L'uremia è una gravissima condizione in cui i prodotti di scarto del metabolismo proteico, che di solito vengono espulsi con le urine, ri...
Poliuria
La poliuria è una patologia che consiste nell'urinare di frequente, con un volume superiore, in genere, ai due litri e mezzo di urina. 
Polidipsia
La polidipsia è una sete eccessiva e implacabile, che ha delle cause specifiche, indipendenti da circostanze ambientali, quali il molto c...