Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Malattie
  4. Albuminuria

Albuminuria

Albuminuria
Curatore scientifico
Dr. Andrea Militello
Specialità del contenuto
Urologia

Che cos'è l'albuminuria?

Si definisce albuminuria una perdita di albumina - proteina che aiuta ad evitare perdite di acqua nel sangue e nei tessuti, con le urine in quantità superiore ad un limite fisiologico stabilito.
Questo disturbo, facilmente rilevabile nella pratica clinica, può rappresentare un segno precoce di malattia renale cronica.
Nel caso, invece, in cui l'albuminuria fosse associata al diabete, può essere sintomo di iperglicemia (alti livelli di zucchero) o ipertensione.

Quali sono le cause di albuminuria?

L'albuminuria si presenta generalmente come un sintomo di altre patologie ben più gravi. 
Tra queste, indichiamo:

Un’albuminuria persistente può significare che il rene è danneggiato e sta cominciando a filtrare un po’ di albumina nelle urine. Se si effettuano almeno due test per calcolare l’albumina nelle urine ed entrambi riportano un’albuminuria persistente, probabilmente si è di fronte ad un primo segnale di una malattia diabetica al rene.

L’albuminuria può essere causata dall’ipertensione, da un’insufficienza cardiaca congestizia, da una sindrome metabolica o da danni renali da sindrome nefrosica. Anche senza queste malattie, avere un livello di albumina nelle urine più alto del normale, è un fattore di rischio per le malattie cardiovascolari.

Sebbene il controllo dei livelli di albumina nelle urine nei soggetti asintomatici sia in grado di rilevare precocemente una malattia renale, la misurazione dell’albuminuria non sempre riesce ad identificare pazienti con problemi nefrologici. Tuttavia, nei pazienti con diabete e/o con una malattia renale cronica, l’albuminuria è associata ad una più rapida progressione della malattia renale e ad una maggiore probabilità che l’insufficienza renale si sviluppi.

Quali sono i sintomi dell'albuminuria?

Purtroppo, questo disturbo si manifesta quando i reni hanno già subito gravi danni, a causa delle troppe proteine presenti nelle urine.
I sintomi specifici sono con gonfiore a:

  • Caviglie
  • Mani
  • Pancia
  • Faccia

Come avviene la diagnosi?

Per rilevare la quantità di proteine, e prevenire una malattia renale, è possibile sottoporsi ad un'analisi delle urine. Le proteine presenti saranno così facilmente e rapidamente individuabili. Se questo test risultasse negativo, un esame più preciso può essere effettuato prendendo un altro campione di urine e utilizzando un metodo che misura il rapporto tra albumina e creatinina

È consigliabile raccogliere il campione di prima mattina, anche se alle volte è richiesto anche un estratto dell’urina delle intere 24 ore, atto a misurare l’albuminuria. Quest’ultima può anche venir raccolta utilizzando un’astina per l’albumina immersa in un campione casuale di urina. Qualsiasi medico può effettuare un test per l’albuminuria.

Quali sono i valori standard di albumina nelle urine?

Da un singolo campione di urina, quando si riscontra un livello di albumina superiore ai 30 mg per grammo, il risultato può considerarsi positivo. Su una raccolta di urine delle 24 ore, se il livello è tra i 30 e i 300 mg, questo implica un’albuminuria.

Chi è soggetto a rischio, come i pazienti diabetici, è bene che si sottoponga a controlli almeno una vota all’anno. Lo screening consiste in un’analisi delle urine, dove si procederà valutando quale sia il rapporto tra albumina e creatinina.

I valori, per essere considerati nelle norma, devono essere i seguenti:

  • Uomini: inferiore o uguale a 2,5 mg/mmol
  • Donne: minore o uguale a 3,5 mg/mmol
Circa l’8% degli adulti soffre di microalbuminuria (cioè secrezione da 30 a 300 mg di albumina nell’arco di 24 ore) e l’1% soffre di macroalbuminuria (cioè secrezione maggiore di 300 mg di albumina nell’arco di 24 ore). L’albuminuria è stata rilevata in una persona su 3 affetta da diabete, in una su 7 ipertesa, ma senza diabete e in una su 6 di età superiore ai 60 anni.

Come si cura l'albuminuria?

La migliore cura è la prevenzione: vanno monitorati i valori di glucosio nel sangue e la pressione sanguigna e, nel caso non rientrino nei valori giusti, curarli con farmaci e stile di vita più sani.

Nel caso in cui si presentino accumuli di liquidi, è bene cercare di rimuoverli con diuretici. In casi dove il danno renale è ormai grave, si può ricorrere a dialisi o trapianto di rene

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Uremia
L'uremia è una gravissima condizione in cui i prodotti di scarto del metabolismo proteico, che di solito vengono espulsi con le urine, ri...
Poliuria
La poliuria è una patologia che consiste nell'urinare di frequente, con un volume superiore, in genere, ai due litri e mezzo di urina. Le...
Polidipsia
La polidipsia è una sete eccessiva e implacabile, che ha delle cause specifiche, indipendenti da circostanze ambientali, quali il molto c...