Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Malattie
  4. Disfunzione Sacro Iliaca

Disfunzione sacro iliaca

Disfunzione sacro iliaca
Curatore scientifico
Dr. Giorgio Rotundo
Specialità del contenuto
Ortopedia e traumatologia

Cos'è la disfunzione sacro-iliaca

La disfunzione dell'articolazione sacro-iliaca è una condizione che causa dolore alle articolazioni sacro-iliache, ovvero quelle che si trovano tra l'osso sacro e l'osso iliaco (il bacino).

Si parla di disfunzione dell’articolazione sacroiliaca quando essa presenta eccessiva mobilità rispetto alla norma (ipermobilità), oppure eccessiva rigidità (ipomobilità).

Cause della disfunzione sacro-iliaca

La causa della disfunzione sacro-iliaca, quando si presenta sotto forma di ipermobilità, potrebbe essere:
  • differente lunghezza delle gambe;
  • anomalie dell’andatura;
  • esercizio fisico intenso e prolungato;
  • trauma da incidente stradale;
  • parto traumatico;
  • trattamento della scoliosi per mezzo di estese artrodesi vertebrali.
All'opposto, se la disfunzione sacro-iliaca corrisponde ad un'ipomobilità dell'articolazione (ovvero ad un irrigidimento con perdita totale di mobilità), essa si può verificare semplicemente per i seguenti motivi:
  • Età – Come conseguenza di una naturale usura dell’articolazione.
  • Patologia degenerativa cronica – Quali ad esempio artrite e artrosi.
Tra le cause dell'artrite ricordiamo:

Sintomi della disfunzione sacro-iliaca

Il sintomo principale che si accusa quando si soffre di disfunzione sacro-iliaca è il dolore al bacino; questo può essere avvertito, più nel dettaglio:
  • nella parte bassa della schiena;
  • nella parte posteriore delle anche;
  • nel basso ventre;
  • alle cosce. 
L'infiammazione e l’usura delle articolazioni possono causare rigidità, impotenza funzionale (tipico nei passaggi posturali come alzarsi da una sedia/poltrona) e una sensazione di bruciore nella zona pelvica.

Diagnosi della disfunzione sacro-iliaca

Per diagnosticare la disfunzione sacro-iliaca, è opportuno che il medico riesca a localizzare il dolore. Distinguendolo da tutte quelle patologie che possono “mimarlo” (tendiniti, lombalgia, sovraccarichi funzionali). Per fare ciò, può eseguire una visita accurata ed una serie di test fisici specifici.

Successivamente, il medico potrà ricorrere ad una serie di esami quali:

Trattamento per la disfunzione sacro-iliaca

Trattare la disfunzione sacro-iliaca è conservativo, significa praticare terapie manuali e progressivo esercizio fisico, con particolare attenzione alla postura ed allo stretching (yoga, pilates).

Possono inoltre essere risolutivi i seguenti trattamenti per la disfunzione sacro-iliaca
Nei casi più gravi di disfunzione sacro-iliaca, si ricorre alla chirurgia.
Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Olistesi
L'olistesi è una malattia che riguarda principalmente le vertebre lombari della colonna vertebrale.
Sindrome compartimentale
La sindrome compartimentale è una dolorosa condizione che avviene quando la pressione intramuscolare raggiunge livelli pericolosi.
Mal di schiena
Il mal di schiena è una condizione comune che colpisce molte persone.