Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Valori Nutrizionali
  4. Menta Piperita

Menta piperita

Menta piperita
Curatore scientifico
Redazione Pazienti
Specialità del contenuto
Nutrizione Omeopatia

Cos’è la menta piperita

Secondo la mitologia greca il nome di menta piperita deriva da Myntha, una bellissima ninfa partorita nel fiume infernale Cocito. La menta piperita è una pianta officinale da giardino, erbacea, perenne, appartenente alla famiglia delle Labiate che fiorisce durante l’estate e si riproduce per impollinazione.

Rispetto agli altri tipi di menta ha più mentolo. I suoi componenti principali sono:
Le parti utilizzabili della pianta di menta piperita sono le foglie e i fiori, che vengono raccolti in luglio e agosto e lasciati essiccare all’aria aperta. La menta è originaria dell’Europa, ma si è diffusa in tutto il mondo, tranne nelle zone con clima tropicale. Ippocrate ne faceva uso come afrodisiaco, gli stessi Greci e i Romani la usavano come profumo.

Coltivazione di menta piperita

Può essere collocata sia in vaso che direttamente nell’orto: coltivare la menta piperita è semplice, dato che preferisce zone ombreggiate e umide, e necessita di essere annaffiata regolarmente ma è essenziale non eccedere con la quantità di acqua.

La pianta cresce e si espande: per questo è necessario scegliere un contenitore abbastanza ampio e profondo, riempiendolo con del terriccio che deve rimanere umido (ma l’acqua non deve ristagnare).

Per la coltivazione in orto, è buona norma evitare terreni argillosi e preferire quelli ben lavorati e fertili. È una pianta piuttosto resistente al freddo ma è preferibile garantire una buona esposizione solare almeno per una parte della giornata. Inoltre, la menta piperita è un repellente contro i topi.

Proprietà della menta piperita

Le funzioni principali della menta piperita sono:

  • analgesica;
  • anestetica;
  • antisettica;
  • decongestionante e balsamica;
  • rinfrescante;
  • depurativa;
  • aromatica.

Benefici della menta piperita

La menta piperita è diventata famosa nell’XVIII secolo come rimedio naturale per lo stomaco; durante il Medioevo veniva utilizzata per rinfrescare l’alito e sbiancare i denti. Non a caso oggi è uno dei componenti delle maggiori e più conosciute marche di dentifrici. Questa pianta può alleviare un gran numero di problemi di salute e di bellezza.

Lassativa e antispasmodica, i benefici della menta piperita possono anche aiutare in caso di disturbi del sistema digerente quali:

Per disturbi di questo genere potete preparare un infuso alla menta piperita o masticare le foglie di questa pianta. La menta piperita può lenire il mal di testa grazie alle sue proprietà calmanti e rilassanti, inalandola o sfregandola sulle tempie.

Questa pianta officinale può diminuire il muco causato da raffreddamento, e attenuare il mal di gola aggiungendo qualche goccia di olio di menta piperita all’umidificatore e respirando profondamente.

Grazie alle sue proprietà di raffreddamento, la menta piperita è in grado di calmare la pelle irritata da punture d’insetto, scottature, eruzioni cutanee. Grazie alle sue proprietà antibatteriche la menta può combattere l’alito cattivo e abbattere alcuni batteri presenti nel cavo orale.

In cosmesi ha un’azione rinfrescante, tonica e purificante; per questo, l’olio essenziale alla menta piperita è adatto per la cura dei capelli e dei problemi della cute.

Grazie all’azione leggermente cicatrizzante, nel passato se ne ricavava una pasta da apporre sulle ferite, mescolandola con olio d’oliva. La menta viene utilizzata in cucina e anche per la produzione di bevande, liquori alla menta piperita e prodotti dolciari. 

Controindicazioni della menta piperita

Non mancano però alcuni effetti collaterali della menta piperita, soprattutto in chi soffre di:

  • ulcere;
  • problemi gastrici;
  • malattie renali o al fegato;
  • favismo

L’olio essenziale di menta piperita deve essere sempre diluito. Le principali controindicazioni della menta piperita dipendono dai seguenti effetti che può produrre sull'organismo, ossia:
 
Per precauzione è meglio evitare la menta piperita nei bambini e in gravidanza. Ad alto dosaggio diventa un eccitante.

Ricette alla menta piperita

La menta piperita ha un sapore leggermente piccante e un forte aroma. In cucina, questa pianta viene usata per insaporire tanti tipi di pietanze, salse salate, zuppe e vellutate, nella pasta e nei secondi, sia di carne che di pesce.

Viene impiegata soprattutto nei dolci e nelle bibite. Grazie al suo potere dissetante e rinfrescante e alla sua azione digestiva è utilizzata in molte preparazioni spiccatamente estive come il gelato, le granite, i cocktail, gli amari, i liquori.

La menta è molto presente in particolare nella cucina tunisina e algerina, dove per esempio viene utilizzata per rinfrescare il taboulé e il bulgur, oppure per profumare le melanzane e le zucchine grigliate. In Italia è molto apprezzato lo sciroppo alla menta che si può comodamente e facilmente preparare in casa.

La menta piperita è ottima anche con il cioccolato, nella preparazione di dolci e sorbetti. Per conservare la menta il più possibile si possono mettere i rametti in un vaso come si fa con i fiori, avvolgerli nella carta da cucina e conservarli nel frigorifero oppure congelare le foglie all'interno dei cubetti di ghiaccio.

Importante è svolgere questi processi in modo corretto per non perdere tutte le proprietà benefiche della menta.

Ecco elencate di seguito alcune semplici ricette con la menta piperita:

  1. Menta con yogurt greco e frutti di bosco – La menta insieme ai frutti di bosco e menta è un'accoppiata splendida e deliziosa. Mescolare lo yogurt greco non zuccherato con fragole (o frutti di bosco misti) e cospargere il tutto con foglie di menta sminuzzate.
  2. Tè alla menta – Utilizzare 5-10 foglie grandi, o anche qualcuna in più a seconda dell'intensità del tè che si desidera raggiungere. Deporre le foglie in una tazza, poi mescolare le foglie per qualche secondo con un cucchiaio di legno. Versare l'acqua calda (non bollente) sulle foglie e lasciare in posa 5-10 minuti. Questa bevanda è tipica dei Paesi medio-orientali: servito caldissimo aiuta a combattere il senso di sete e rinfresca, grazie alla presenza del mentolo.
  3. Salsa alle fragole, menta, basilico e aceto balsamico – Questo combinazione è deliziosa da sola ma anche come condimento di verdure miste o insalata, così come salsina per le bruschette o come farcitura di un panino, ottima con il formaggio di capra. Unire 2 tazze di fragole tagliate con cura con 10-20 foglie di menta e basilico tritati. Aggiungere poi 3-4 cucchiai di aceto balsamico.
  4. Bevanda alla menta – Mescolare 5-8 foglie di menta nel fondo di un bicchiere. Aggiungere il ghiaccio, una spremuta di lime e della soda con dello zucchero per addolcire il composto. 
  5. Insalata di anguria, basilico, menta e feta – Solo quattro ingredienti e questa insalata vi stupirà. Aggiungete una spruzzata di sale marino per completare i sapori. Anche in questo caso, le misure sono fluide, utilizzare le stesse misure come l'insalata di fragole di cui sopra.
  6. Ghiaccioli alla menta e anguria – I ghiaccioli fatti in casa sono un preparato facile, sano e delizioso. Essi richiedono solo quattro ingredienti. Gli ingredienti per 6-8 ghiaccioli includono: 4-5 tazze di pezzi di anguria a cubotti, 10 foglie di menta fresca, 2 cucchiai di miele, un cucchiaino e mezzo di succo di lime fresco. Frullare tutti gli ingredienti in un frullatore. Versare poi il composto negli stampi per ghiaccioli e congelare il tutto per almeno 6 ore.
  7. Pesto alla menta piperita – Una manciata di menta fresca agli ingredienti del pesto prima di frullarli o pestarli aggiungerà delle note fresche alla vostra preparazione. 

Tisana di menta piperita

La tisana alla menta piperita è il metodo perfetto per rigenerare il proprio organismo viste le sue proprietà digestive, antidolorifiche e antinfiammatorie. Inoltre, la menta piperita rilassa il corpo e (in quanto antispastica) la mente, riduce l’alitosi e stimola il sistema immunitario.

Per preparare la tisana perfetta, basta mettere in infusione le foglie fresche o secche della menta piperita in un po’ d’acqua e aspettare cinque minuti. Bisogna poi colare l’infuso per separare la parte liquida dalle foglie e consumare a piacere.

Olio essenziale di menta piperita

L’olio essenziale di menta piperita viene utilizzato soprattutto come aroma per ambienti, per regalare una buona profumazione alle stanze della propria casa e per promuovere la calma e il rilassamento del proprio corpo, combattendo lo stress.

Se aggiunto a un olio da massaggio, può essere utilizzato per combattere il mal di testa, i dolori addominali e i crampi muscolari.
Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Nitriti e nitrati
Nitriti e nitrati sono sostanze naturalmente presenti in acqua e vegetali, mentre nelle carni è naturale la presenza di un minimo quantit...
Bicarbonato di sodio
Gli usi del bicarbonato di sodio sono molteplici: è utile per digerire, disinfettare, igienizzare e sbiancare. Entriamo nei dettagli.
Folati
L’acido folico e i folati sono vitamine del gruppo B: sono infatti indicati come vitamina B9.