Sindrome delle gambe senza riposo

Contenuto di:

La sindrome delle gambe senza riposo è una condizione in cui le gambe provocano disagio, di solito la sera, mentre si sta seduti o sdraiati. Il paziente affetto percepisce il desiderio di muovere gli arti inferiori, in quanto questo gli appare come l'unico rimedio per trovare sollievo.

Che cos'è la sindrome delle gambe senza riposo?

Sindrome_delle_gambe_senza_riposo | Pazienti.it

La sindrome delle gambe senza riposo è una patologia caratterizzata dalla necessità costante di muovere le gambe. Si tratta di un disturbo del sistema nervoso che porta a muovere le gambe senza sosta. E’ inserita anche tra i disturbi del sonno, poiché l’incessante attività delle gamme interferisce con il riposo.

Quali sono i sintomi della sindrome delle gambe senza riposo?

I sintomi avvertiti quando si è affetti da sindrome delle gambe senza riposo sono:

  • contrazioni notturne delle gambe
  • irrequietezza motoria
  • prurito/solletico
  • formicolii alle gambe

I sintomi possono essere leggeri o gravi e tendono a peggiorare la sera e la notte. 

Quali sono le cause della sindrome delle gambe senza riposo?

Ad oggi non vi è una causa conosciuta per la sindrome delle gambe senza riposo, tuttavia si sospetta che la condizione sia dovuta a uno squilibrio della dopamina chimica del cervello.

Quanti e quali sono i tipi di sindrome delle gambe senza riposo?

La sindrome delle gambe senza riposo è di due tipi:

  • primaria
  • secondaria

Nel primo caso la sindrome della gambe senza riposo non è correlata ad alcuna causa specifica ed individuabile. I sintomi possono celarsi per tanto tempo e peggiorano con l'invecchiamento; la forma secondaria della sindrome delle gambe senza riposo è connessa a particolari condizioni cliniche, oppure è conseguenza di una particolare terapia farmacologica.

Quali sono le condizione correlate alla sindrome delle gambe senza riposo?

Le condizioni connesse alla sindrome delle gambe senza riposo sono:

  • carenza di ferro
  • neuropatia periferica
  • insufficienza renale
  • presenza di malattie croniche come carenza di ferro, morbo di Parkinson, insufficienza renale, diabete, neuropatia periferica
  • assunzione di farmaci come antinausea, antipsicotici, alcuni antidepressivi e farmaci per allergie e raffreddore
  • gravidanza, specie nell’ultimo trimestre, ne può aggravare i sintomi, che di solito spariscono dopo il parto.
  • uso di alcool
  • privazione del sonno

Chi è colpito dal disturbo?

In USA colpisce il 10% della popolazione. Diffusa in entrambi i sessi è più frequene in donne e in bambini piccoli. L’età media dei soggetti adulti coinvolti è anziana o di mezz’età. Diagnosticata solo raramente, specie se in forma lieve, si cura con successo nella maggior parte dei casi.

Come viene diagnosticata la sindrome delle gambe senza riposo?

Il medico, per poter diagnosticare la sindrome delle gambe senza riposo, ascolterà la descrizione dei sintomi e formulerà domande circa la storia clinica.

Non esiste nessun specifico test per diagnosticare questo disturbo. Possono essere utili un’analisi della storia clinica del paziente e dei suoi familiari, e analisi del sangue per escludere altre patologie. 

Qual è il trattamento per la sindrome delle gambe senza riposo?

Qualora la sindrome delle gambe senza riposo non sia connessa a nessun'altra condizione, il trattamento consisterà nell'apportare delle modifiche allo stile di vita, se invece vi è una connessione con altre condizioni allora si effettuerà un trattamento farmacologico.

Tra i consigli: 

  • Cambiamento dello stile di vita, con riduzione dell’assunzione di caffeina, alcool e tabacco.
  • Ritmi sonno veglia regolari
  • Massaggi alle gambe
  • Impacchi caldi e freddi sulle gambe

Talvolta si può ricorrere all’uso di farmaci, anche se non sempre fanno effetto e tavolta possono anche aggravare a situazione. Tra questi compaiono:

  • Prodotti dopaminergici
  • Benzodiazepine, farmaci sedativi che aiutano a dormire, ma possono provocare sonnolenza diurna
  • Analgesici narcotici, in caso di dolore
  • Anticonvulsivanti e antiepilettici

Argomenti: gravidanza dolore alle gambe sindrome delle gambe senza riposo
Missing | Pazienti.it
Rosolia

La rosolia è una malattia esantematica causata da un virus, noto come Rubivirus, appartenente alla famiglia dei Togaviridae. La rosolia si contrae per via aerea o tramite contatto diretto con...

Missing | Pazienti.it
Sindrome fetale alcolica

La sindrome alcolica fetale è una malattia che colpisce il feto ed è in grado di causare difetti alla nascita, danni cerebrali, una crescita ridotta e anomalie della testa e...

Sintomi_e_cure_della_sciatalgia | Pazienti.it
Sintomi e cure della sciatalgia

La sciatalgia si manifesta con un intenso dolore che parte dal basso della schiena e raggiunge la gamba in alcuni casi fino al piede. I sintomi dolorosi della sciatalgia sono...

Stitichezza | Pazienti.it
Stitichezza

La stitichezza è una condizione molto comune che colpisce le persone di ogni età. Può causare difficoltà nell’espellere le feci, eccessivo sforzo o l’impossibilità di svuotare completamente l'intestino. La stitichezza...

Colestasi_gravidica | Pazienti.it
Colestasi gravidica

La gravidanza può presentare alcune complicazioni piuttosto rare, una di queste è la colestasi gravidica, che è ausata dalla presenza di bile nella circolazione sanguigna.

Ovaia | Pazienti.it
Ovaia

L'ovaia è un elemento perlaceo, di colore bianco e situato lungo la parete laterale del bacino in una regione chiamata fossa ovarica . La fossa di solito si trova sotto...

Missing | Pazienti.it
Il parto

Il parto è il culmine di una gravidanza, ovvero il periodo con l'espulsione di uno o più neonati lattanti da una donna.

Nausea | Pazienti.it
Nausea

La nausea è la sensazione di vomito e può essere acuta, di breve durata o prolungata. La nausea può avere cause fisiche o psicologiche.

Vasi_previi | Pazienti.it
Vasi previi

Una delle complicazioni meno comuni in gravidanza è rappresentata dai vasi previi, che si presentano quando uno o più vasi sanguigni placentari o del cordone del bambino attraversano il canale...

Vomito | Pazienti.it
Vomito

Il vomito è lo svuotamento forzato dello stomaco. Le cause del vomito sono svariate e comprendono malattie di origine alimentare e infezioni gastrointestinali.