Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Cause E Sintomi Infarto Intestinale

Quali sono le cause e i sintomi dell'infarto intestinale?

Quali sono le cause e i sintomi dell'infarto intestinale? Quali le conseguenze?

Numerose sono le cause che possono portare alla morte dei tessuti intestinali per un deficit del flusso sanguigno locale.

Cause occlusive di origine arteriosa:

Cause occlusive di origine venosa

Cause non occlusive

  • insufficienza cardiaca (il cuore non riesce a pompare abbastanza sangue per soddisfare le richieste dei tessuti, quindi l'infarto intestinale può anche essere conseguenza di un precedente infarto cardiaco)
  • grave ipotensione
  • infezioni locali
  • eccessiva viscosità ematica (il sangue fatica a circolare perché troppo denso)
  • spasmo severo dei vasi sanguigni (che si contraggono oltremodo riducendo pesantemente la quantità di sangue che scorre al loro interno
  • può accadere in caso di forte stress emozionale
  • abuso di alcune droghe come cocaina ed amfetamine od iniezione di alte dosi di farmaci vasocostrittori).

I sintomi di un infarto sono diversi a seconda dell'organo interessato, ma il dolore acuto (seppur con diversa localizzazione) è quasi sempre presente.

I soggetti colpiti da infarto intestinale lamentano quindi dolori addominali violenti, ma anche vomito, talvolta diarrea sanguinolenta e stato di shock. Oltre a questa manifestazione acuta, tipica degli infarti embolici, sono possibili anche quadri sub-acuti, generalmente ad eziologia trombotica, ad andamento progressivo (i sintomi sono inizialmente più attenuati e peggiorano nel tempo).

Sintomi premonitori spia di un'ischemia mesenterica con possibile evoluzione in infarto intestinale, comprendono sindromi da malassorbimento ed angina abdominis (dolore addominale associato alla digestione) con calo ponderale.

Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Domenico Cecere
Dr. Domenico Cecere
(1)
Caserta - Via Gennaro Tescione
Altre risposte di questo specialista
Sindrome da antifosfolipidi: come va curata?
Salve, leggo dalla tua storia clinica che i sintomi e i segni laboratoristici rientrano pienamente nei criteri internazionali di Sapporo per la diagnosi di sindrome...
Ecocolordoppler alla gamba: come si valuta?
Salve, credo che prima di ogni avventurata ipotesi di diagnosi, la visita della paziente sembra obbligatoria per escludere varicosità di gamba. Escludendo un problema di...
Ulcera venosa alla gamba: quale terapia seguire?
Salve, leggo con sommo dispiacere che all'ulcera venosa della gamba è associata un'altra grave patologia epatica. Per conoscere con precisione la conizzazione batterica della...
Intervento alla vena safena: qual è il post operatorio?
Salve a te, il dolore ed il fastidio avvertiti alla gamba ed al piede rientrano nei fenomeni flogistici normali per il prelievo della...
Ecocolordoppler: come si legge?
Salve, prima di ogni procedura interventistica, seppure la paziente completamente asintomatica, si procede ad un esame angio-TC vasi del collo, circolo intracranico e...
Vedi tutte

Risposte simili

Aneurisma arteria renale: come si cura?
Il trattamento dell'aneurisma dell'arteria renale può avvenire mediante angioplastica + stent o mediante trattamento chirurgico. Ovviamente, per poterti fornire una risposta più precisa...
Caviglie e piedi gonfi: cosa può essere?
Salve, la malattia di Parkinson è una patologia degenerativa del sistema nervoso che rallenta i movimenti e la stazione eretta. ...
Parnaparina: che effetti collaterali ha?
Salve,non capisco il motivo della prescrizione di Parnaparin in un soggetto portatore di stent arterioso agli arti inferiori e soprattutto a quale dosaggio. Posso intuire...