Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Sintomi
  4. Fischio Nelle Orecchie

Fischio nelle orecchie

Fischio nelle orecchie
Curatore scientifico
Dr. Domenico Benedetto
Specialità del contenuto
Otorinolaringoiatria

Cos'è il fischio nelle orecchie

L'acufene è il termine medico per definire un rumore o un ronzio nelle orecchie. L’acufene è un sintomo di una patologia dell’orecchio oppure ad una patologia extra-auricolare.

Il fischio nelle orecchie può essere fastidioso e frustrante. A volte, i suoni che si sentono possono interferire con gli apparecchi dei suoni reali che ci circondano. Il fischio nelle orecchie può verificarsi anche in caso di depressione, ansia e stress.

Il fischio nelle orecchie si può verificare in una o in entrambe le orecchie. Persone di ogni età possono sviluppare questa condizione, ma è più comune il fischio nelle orecchie negli anziani e negli adulti.

Il caratteristico tinnito può essere oggettivo o soggettivo. In caso di fischio nelle orecchie oggettivo, tutti possono sentire alcuni rumori. Ognuno, infatti, può sentire il rimbombo, lo squillo e altri suoni in questione.

Il fischio nelle orecchie soggettivo è molto più comune. Questo è di solito causato da vasi sanguigni anomali che si trovano dentro e intorno alle orecchie.

Cause di fischio alle orecchie

Le principali cause di fischio all'orecchio dipendono dai danni all'orecchio medio o a quello interno. L’orecchio medio raccoglie le onde sonore e attiva l'orecchio interno per trasmettere impulsi elettrici al cervello

Solo dopo che il cervello riconosce questi segnali e li traduce in suoni, si è in grado di sentirli. A volte, l’orecchio interno riporta un danno, alterando quindi il modo in cui il cervello elabora il suono.

Danni ai i timpani, patologie dell’orecchio medio (catena degli ossicini), tumori dell'orecchio interno possono anche essere la causa del fischio nelle orecchie.

L'esposizione a suoni molto forti su base regolare può causare tinnito in alcune persone. Coloro che usano martelli pneumatici, motoseghe o altri mezzi pesanti hanno più probabilità di soffrire di tinnito. L'ascolto di musica ad alto volume con le cuffie o a un concerto può anche produrre sintomi temporanei di fischio nelle orecchie.

L'uso di farmaci può anche causare tinnito e perdita dell'udito, chiamata ototossicità. I farmaci che possono causare il tinnito sono:

  • Eccessive dosi di Aspirina, più di 12 dosi al giorno per un periodo prolungato
  • Farmaci diuretici, come Bumetanide
  • Farmaci antimalarici, quali Clorochina
  • Antibiotici che terminano in "-mycin", come Eritromicina e Gentamicina
  • Alcuni farmaci contro il cancro, come la Vincristina Cispalatino.
Altre condizioni mediche che possono determinare un fischio nelle orecchie includono:

Diagnosi di acufene

Per la diagnosi di acufene, il paziente deve sottoporsi ai seguenti test:

  • Visita di otorinolaringoiatria
  • Esami strumentali di base − Esame audiometrico tonale, vocale, di impedenzometria. Il paziente risponderà visibilmente alzando la mano o facendo un gesto simile, quando sentirà un suono. Il medico può essere in grado di diagnosticare la causa del fischio nell’orecchio confrontando ciò che si può sentire con ciò che le persone della stessa età e dello stesso sesso dovrebbero essere in grado di sentire.
  • Esami strumentali di Imaging − Il medico può anche fare ricorso a un test di imaging, come ad esempio una TAC o una risonanza magnetica, per vedere se si dispone di malformazioni o danni alle orecchie. I test di TC e di RM utilizzano onde a raggi X e radio per ricostruire graficamente le immagini degli organi interni.
  • Esami complementari − Che consistono nell'ecodoppler TSA, rx rachide cervicale e RMN dell'articolazione temporomandibolare.

Rimedi per fischio alle orecchie

Il medico tratterà tutte le condizioni mediche di fondo che causano il fischio nelle orecchie. I rimedi per il fischio alle orecchie consistono quindi anzitutto nella risoluzione di eventuali anomalie dei vasi sanguigni e nella rimozione di ogni eccesso di cerume.

Se i farmaci non contribuiranno al miglioramento del fischio nelle orecchie, il medico potrà cambiare le prescrizioni per ripristinare il normale udito.

Terapia farmacologica

La terapia farmacologica per i fischi alle orecche consiste di:

  • antidepressivi triciclici;
  • farmaci ansiolitici, tra cui Xanax, Amitriptilina e Nortriptilina.
. Tuttavia, non tutti rispondono alla terapia farmacologica e gli effetti collaterali possono risultare fastidiosi. Gli effetti collaterali dei farmaci usati per trattare il tinnito possono includere:

In rari casi, questi farmaci possono anche causare problemi di cuore.

Modifiche allo stile di vita

È anche possibile prendere delle misure alternative per gestire il fischio nelle orecchie, riducendo lo stress. Lo stress non causa l'acufene, ma può peggiorare la situazione.

Impegnarsi in un hobby o parlare con un amico fidato o un familiare può ridurre lo stress. Si dovrebbe anche evitare l'esposizione a rumori forti per ridurre la gravità del fischio nelle orecchie.

Apparecchi acustici

Gli apparecchi acustici possono essere utili ad alcune persone che soffrono di fischio nelle orecchie. L’amplificazione del suono può aiutare coloro che hanno difficoltà a sentire rumori normali a causa del loro tinnito.

Gli apparecchi per la soppressione del rumore contribuiscono infatti a smorzare il ronzio o il fischio, fornendo rumori di relax per mascherare i suoni fastidiosi all'orecchio. Si potrebbe anche provare un dispositivo di mascheratura che è simile a un apparecchio acustico e che si inserisce nell'orecchio.

Impianti cocleari

Gli impianti cocleari, che di solito si utilizzano per ripristinare l'udito perso, si possono rivelare efficaci.

Un impianto cocleare è un dispositivo che permette al cervello di bypassare la parte danneggiata dell’orecchio e aiutare a sentire in modo più efficace. Un microfono impiantato appena sopra l'orecchio lavora con un elettrodo inserito nell’orecchio interno. L'impianto invia quindi ai nervi uditivi i segnali necessari per elaborare il suono.

Gli impianti cocleari e altre forme di stimolazione elettrica possono aiutare il cervello ad interpretare i suoni correttamente.

Come evitare i fischi alle orecchie

Proteggere le orecchie dai rumori forti può aiutare a prevenire il fischio nelle orecchie. Tenere d'occhio il livello di volume del televisore, radio e lettore musicale personale. Le protezioni alle orecchie vanno portate se i rumori risultano più forti di 85 decibel, che è il livello associato al rumore del traffico medio. Coprire le orecchie se si è circondati da musica ad alto volume o da rumore prodotto da macchinari e indossare cuffie con una protezione adeguata, come ad esempio i tappi per le orecchie, se non è disponibile altro.

Si dovrebbero anche evitare farmaci che possono causare i sintomi di acufene e programmare test dell'udito regolari con il medico per rilevare tempestivamente eventuali problemi nella struttura dell’orecchio interno e medio.

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Naso chiuso
Il naso chiuso è un sintomo molto comune, tipico delle infezioni alle vie respiratorie e, in particolare del raffreddore. In genere non s...
Rinorrea
La rinorrea è un disturbo a carico delle vie respiratorie che può avere diverse cause; occorre arrivare a una diagnosi precisa per capire...
Nodo alla gola (bolo isterico)
Il nodo alla gola o bolo isterico è un sintomo associato a numerose patologie; questa sensazione può dipendere da numerose cause, ma occo...