Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Malattie
  4. Anemia Di Fanconi

Anemia di Fanconi

Anemia di Fanconi
Curatore scientifico
Dr. Chiara Tuccilli
Specialità del contenuto
Ematologia

Cos'è l'anemia di Fanconi?

L’anemia di Fanconi è una malattia ematologica genetica rara (1-5 casi ogni milione di nati). La caratteristica principale è l’anemia causata dalla mancata funzionalità del midollo osseo, il quale non è in grado di produrre tutti o più di uno dei seguenti elementi:

In Italia, i dati epidemiologici mostrano che oltre il 50% dei casi noti è concentrato in Campania e, in particolare, nella provincia di Benevento.

Pancitopenia: è la stessa cosa?

L’anemia di Fanconi è anche nota come pancitopenia di Fanconi o pancitopenia costituzionale. La pancitopenia è la riduzione del numero di tutte le componenti del sangue, che causa ipoplasia midollare cioè il ridotto sviluppo del midollo osseo. Altre cause di pancitopenia sono:

  • leucemie;
  • infezioni gravi;
  • patologie del midollo osseo.

Quali sono le cause dell'anemia di Fanconi?

L’anemia di Fanconi è una malattia genetica e, attualmente, sono noti 15 geni associati all’insorgenza della malattia e solo uno di questi si trova sul cromosoma X. In base alla posizione del gene responsabile, la malattia viene ereditata con:

  • meccanismo autosomico recessivo, cioè si manifesta solo se l’individuo eredita entrambe le copie malate del gene;
  • meccanismo recessivo legato all’X, cioè si manifesta solo nei maschi che ereditano dalla madre la copia alterata del gene, mentre le femmine sono portatrici sane.

I geni responsabili della pancitopenia di Fanconi codificano degli enzimi coinvolti nei processi di riparazione del DNA. La funzionalità di tali enzimi è essenziale per garantire che il DNA, qualora sia danneggiato, venga prontamente riparato, impedendo alla cellula che ha subito il danno di morire o di sopravvivere ma con una mutazione potenzialmente dannosa per l’organismo, poiché tale danno può essere trasferito alle cellule figlie.

A causa dell’alterazione funzionale di questi importanti enzimi, i cromosomi degli individui affetti da anemia di Fanconi sono più fragili.

Qual è la differenza tra l'anemia di Fanconi e la sindrome di Fanconi?

La sindrome di Fanconi è una patologia anche nota come sindrome di De Toni-Fanconi-Debrè, ed è una patologia che interessa il rene e non il midollo osseo, diversamente dall’anemia di Fanconi. La sindrome di Fanconi, inoltre può essere sia ereditaria sia acquisita.

Quali sono i sintomi dell'anemia di Fanconi?

L’anemia di Fanconi è, di fatto, un’aplasia midollare e i sintomi principali sono dovuti alla pancitopenia:

I sintomi si manifestano fin dalla nascita o in età infantile e, oltre ai sintomi dell’anemia, possono essere presenti malformazioni congenite o altri sintomi a carico di:

  • scheletro, con ritardi della crescita o malformazioni (è tipica l’assenza del radio), con bassa statura;
  • pelle, con iperpigmentazione;
  • occhi, con microftalmia e nistagmo che possono ridurre la capacità visiva;
  • gonadi (ipogonadismo).

Possibili sono anche le alterazioni delle funzionalità cardiaca e renale. Inoltre, a causa dell’instabilità cromosomica tipica della malattia, cioè la tendenza dei cromosomi a subire alterazioni o rompersi, vi è un aumentato rischio di tumori, in particolare:

  • leucemie;
  • tumori della testa e del collo;
  • tumori genitali.

Come si diagnostica?

La diagnosi si basa su:

  • esame obiettivo del paziente;
  • risultato degli esami del sangue;
  • risultato di un test citogenetico, effettuato sui globuli bianchi del paziente. Le cellule dei pazienti affetti da anemia di Fanconi, infatti, mostrano numerose rotture dei cromosomi e molti frammenti dispersi di questi. Frequenti sono anche i riarrangiamenti casuali dei cromosomi.

La diagnosi prenatale e la ricerca dei portatori è effettuata mediante tecniche di biologia molecolare, ricercando le mutazioni nei geni responsabili noti.

Quali sono le terapie?

Le terapie consistono in:

Alcuni studi sono in atto per valutare la possibilità che altre terapie siano in grado di ritardare la progressione dei sintomi.

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Trombocitopenia
La trombocitopenia è una malattia ematica contraddistinta da un minor numero di piastrine nel sangue. Questa condizione può essere influe...
Anemia aplastica
I difetti del midollo osseo correlati al suo mancato o ridotto sviluppo, cioè all’aplasia midollare, sono causa di pancitopenia, ovvero d...
Micoplasma
I micoplasmi sono le più piccole forme batteriche in grado di vita autonoma. Sono batteri ubiquitari che vivono sia come saprofiti sia co...