Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Malattie
  4. Menopausa Precoce

Menopausa precoce

Menopausa precoce
Curatore scientifico
Dr. Gianfranco Blaas
Specialità del contenuto
Ginecologia
Indice del contenuto

Cos'è

Si parla di menopausa precoce quando si assiste alla mancanza di ovulazione prima dei 40 anni.

In genere, sappiamo che dopo i 30 anni la fertilità femminile comincia a rallentare e si producono sempre meno ovuli. Alcune donne, però, non hanno mai avuto un’ovulazione vera e propria oppure assistono alla scomparsa definitiva di questa, molto prima del tempo fisiologico considerato normale (la menopausa solitamente compare intorno ai 52-54 anni): è il caso, appunto, della menopausa precoce.

Uno dei sintomi ai quali prestare particolare attenzione è l'irregolarità mestruale. In questo caso è consigliabile anzitutto una visita ginecologica. Dopodiché è indispensabile sottoporsi a una valutazione ormonale per monitorare gli ormoni FSH (follicostimolante), estradiolo e AMH (antimulleriano) ed effettuare un'ecografia ginecologica, per determinare le dimensioni delle ovaie, e il volume e la presenza di follicoli.

Sintomi

I sintomi della menopausa precoce sono spesso gli stessi di quelli vissuti dalle donne in fase di menopausa naturale e possono includere:
Questi sintomi sono un segno che le ovaie producono meno estrogeni. Altri sintomi che alcune donne possono avvertire sono:

Complicazioni

Le complicazioni della menopausa precoce comportano livelli bassi di estrogeno in quanto le ovaie cessano la maggior parte della produzione di questo ormone. Bassi livelli di estrogeni possono portare a cambiamenti nella salute generale della donna e possono aumentare il rischio di alcune patologie, come:

Diagnosi

Per la diagnosi di menopausa precoce, il medico prescriverà o eseguirà un:
  • Esame ginecologico
  • Prelievo di sangue
  • Valutazione ormonale – Per monitorare gli ormoni FSH (follicostimolante), estradiolo e AMH (antimulleriano).
  • Ecografia ginecologica – Per determinare le dimensioni delle ovaie, e il volume e la presenza di follicoli.
Questi esami servono ad escludere altre condizioni come:
  • Gravidanza
  • Malattie della tiroide
Ci si può inoltre sottoporre a test per misurare i livelli di estradiolo e progesterone per almeno due volte a distanza di circa dieci giorni, assieme al dosaggio dell'ormone follicolo stimolante e luteostimolante: se questi ultimi due sono costantemente elevati, in presenza di un evidente abbassamento di estrogeni e progesterone, è confermata una menopausa precoce.

Cura

Il migliore trattamento per la menopausa precoce prevede il ricorso a una terapia ormonale sostitutiva, ossia la cura che rimuove tutti i sintomi.

Tale terapia è prescritta in assenza di controindicazioni, ossia in caso di adenocarcinomi all'utero, trombosi, epatiti e tumori al seno. Perciò dopo un'attenta analisi clinica e valutazione accurata degli esami, il ginecologo potrà prescrivere ormoni quali progesterone naturale ed estradiolo per restituire all'organismo la condizione di benessere psicofisico perduta.

Studi scientifici hanno l'efficacia della terapia ormonale in caso di menopausa precoce, da prolungare almeno fino ai 50 anni purché non sussistano le controindicazioni di cui si parlava in precedenza. La terapia ormonale inoltre non comporta rischi fino ai 50 anni poiché prevede l'assunzione, pur a bassi dosaggi, degli ormoni che le ovaie sane produrrebbero naturalmente. I bassi dosaggi non risultano pericolosi per il seno.

In caso di menopausa chirurgica (ossia presente a seguito di asportazione delle ovaie), la terapia ormonale sostitutiva dovrebbe includere anche gli androgeni, ossia gli ormoni maschili prodotti dall’ovaio, dal tessuto adoposo e dal surrene.

I nuovi trattamenti farmacologici per la menopausa precoce includono:
  • Deidroepiandrosterone (DHEA) in pomata intravaginale
  • Ospemifene in compresse orali
  • Testosterone da applicare sulla vulva quotidianamente per migliorare la sensibilità del clitoride, la risposta erotica e l'eccitazione genitale.
Infine, affiancare alla terapia ormonale degli accorgimenti relativi alla salute generale come:
  • Evitare fumo e alcol
  • Dedicarsi regolarmente ad attività fisica
  • Seguire una alimentazione varia e di alimenti non raffinati o conservati
  • Prestare attenzione alla qualità del sonno 
Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Polipo Cervicale
I Polipi Cervicali (o Polipi della Cervice) sono neoformazioni tumorali benigne, che si originano dall'epitelio della cervice uterina. Si...
Incontinenza
L'incontinenza è una disfunzione dell'apparato urinario caratterizzata dalla perdita involontaria di urina. Conosciamo una incontinenza d...
Vaginismo
Si parla di vaginismo quando i muscoli della vagina si contraggono involontariamente ogni qualvolta vi è un tentativo di penetrazione, ch...