icon/back Indietro

Dolore al petto

Cardiologia Medicina generale
Dolore al petto

Cos'è il dolore toracico

Il dolore toracico appare in molte forme, che vanno dalla sensazione pungente o bruciante di una coltellata al petto a un dolore generico nella zona del torace. In alcuni casi, il dolore arriva fino al collo, nella mascella, e poi si irradia verso la schiena e poi verso una o entrambe le braccia.

Molte possono essere le cause del dolore al petto. Le più pericolose coinvolgono il cuore o polmoni. Dal momento che il dolore al petto può indicare un problema serio, è importante cercare aiuto medico immediato.

Sintomi del dolore al petto

Il dolore toracico può causare molte sensazioni diverse, a seconda della causa principale che sta innescando il sintomo. A volte, la causa non ha nulla a che fare con il cuore, anche se non è facile dirlo senza un consulto medico.

Dolore al petto e problemi al cuore

Anche se il dolore al petto è spesso associato a malattie cardiache, molte persone con malattie cardiache dicono di sperimentare un vago disagio nella zona del petto che non è necessariamente identificato come dolore.

In generale, il disagio toracico legato a un attacco di cuore o un altro problema cardiaco può essere descritto o associato a uno o più dei seguenti sintomi:

  • Pressione, bruciore o tensione nel petto
  • Dolore schiacciante o bruciante che si irradia alla schiena, al collo, alla mascella, alle spalle, e una o entrambe le braccia
  • Dolore che dura più di pochi minuti, peggiora con l'attività fisica, va via e torna, o varia in intensità
  • Mancanza di respiro
  • Sudorazione fredda
  • Vertigini o debolezza
  • Nausea o vomito.
Altri tipi di dolore al petto

Può essere difficile distinguere il dolore al petto legato al cuore da altri tipi di dolore al petto. Tuttavia, dolore toracico che è poco probabile sia causato da un problema di cuore è più spesso associato a:

  • Un sapore aspro 
  • Difficoltà a deglutire
  • Dolore che migliora o peggiora quando si cambia posizione
  • Dolore che si intensifica quando si respira profondamente o si tossisce
  • Dolore persistente per molte ore.

Cause di dolori al petto

Le principali cause di dolori al petto dipendono da:

  • Attacchi di cuore − Gli attacchi di cuore si presentano con un dolore al petto sinistro e sono il risultato di un blocco del flusso sanguigno al muscolo cardiaco, spesso derivante da un coagulo di sangue.
  • Pericardite − La pericardite. È un’infiammazione della membrana del cuore che provoca un dolore improvviso e acuto e che peggiora quando si respira o quando ci si sdraia.
  • Dolori muscolari.
  • Angina pectoris Angina pectoris è il termine per dolore toracico causato da scarso flusso di sangue al cuore. Questo è spesso causato dall'accumulo di placche spesse sulle pareti interne delle arterie che conducono il sangue al cuore. Queste placche restringono le arterie e limitano l'afflusso di sangue del cuore, in particolare durante situazoni di sforzo. Per questo essa è infatti legata a stress o attività fisica; il disturbo rientra dopo pochi istanti di riposo.
  • Dissezione aortica − Questa condizione di pericolo di vita coinvolge l'arteria principale che porta dal cuore (aorta). Se gli strati interni di questo vaso sanguigno si separano, il sangue viene forzato tra i suoi strati e può causare la rottura (o dissezione) dell'aorta.
  • Herpes zoster − Causato da una riattivazione del virus della varicella, l'herpes zoster può provocare dolore dalla schiena fino alla parete toracica.
  • Bruciore di stomaco − Il bruciore di stomaco consiste in una sensazione di bruciore dietro lo sterno e si verifica quando l'acido dello stomaco si riversa dallo stomaco all'esofago.
  • Problemi di cistifellea o pancreas − La presenza di calcoli biliari o una infiammazione della cistifellea o pancreas possono causare dolore addominale che si irradia fino al petto.
  • Malattia da reflusso gastroesofageo − La malattia da reflusso gastro esofageo è disturbo provocato dagli acidi dello stomaco che tornano nella gola. Si presenta con bruciori e dolori al torace ed un senso di acido in bocca. I sintomi si presentano più di frequente dopo aver mangiato e peggiorano se ci si sdraia. Uno stile di vita più sano spesso risolve il problema.
  • Problemi ossei o muscolari − Un muscolo teso si presenta con dolore e petto morbido al tatto e di solito la patologia passerà con un po’ di riposo. Quando è presente dolore, gonfiore intorno alle costole, con tosse e respirazione dolorosa è probabile si tratti di costocondrite, un’infiammazione delle articolazioni e delle cartilagini che uniscono costole e sterno. Anche in questo caso passa da sola dopo un po’ di tempo.
  • Malattie polmonari − Se si ha dolore al torace che peggiora respirando ed è associato a tosse ed affanno, si può trattare di polmonite o pleurite. Si curano con riposo, antibiotici e fluidi, ma se si aggravano richiedono un ricovero ospedaliero. Anche embolia polmonare e ipertensione polmonare possono causare un forte dolore al petto.
  • Ansia ed attacchi di panico − L'ansia e gli attacchi di panici si presentano con dolori toracici, palpitazioni, sudorazione, dispnea e vertigini. Di solito durano dai 5 ai 20 minuti. Terapia psicologica e farmaci aiutano a curarli.
  • Mastiti − La mastite è un tipico disturbo che si presenta durante l’allattamento.

Quando preoccuparsi se si presentano delle fitte al petto

Ci sono dei casi in cui è meglio rivolgersi subito a un medico nel caso di dolore al petto. È bene chiamare subito un’ambulanza in caso di:

  • Dolori forti, accompagnati da un senso di oppressione
  • Se il dolore dura più di 15 minuti
  • Se il dolore si diffonde a braccia, schiena e mascella
  • Se al dolore si accompagnano mancanza di respiro, nausea, sudorazione o tosse con sangue
  • Se si è soggetto di malattia coronarica, come fumatori, obesi, diabetici, ipertesi o se si soffre di colesterolo alto.

Dolore al petto: cosa fare

Scoprire la causa che lo ha provocato è la soluzione per curarlo. Le cure prevedono solitamente il ricorso ad alcune medicine per il dolore al petto, come per esempio:

  • Rilassanti per le arterie − La nitroglicerina rilassa le arterie cardiache, in modo che il sangue può fluire più facilmente attraverso gli spazi ristretti. Alcuni farmaci per la pressione sanguigna anche rilassarsi e allargare i vasi sanguigni.
  • Aspirina − Se il dolore al petto è correlato al cuore, probabilmente verrà somministrata dell'aspirina.
  • Farmaci trombolitici − Se avete un attacco di cuore, si possono ricevere questi farmaci trombolitici: il loro effetto è sciogliere il coagulo che sta impedendo al sangue di raggiungere il muscolo cardiaco.
  • Anticoagulanti − Se è presente un coagulo in un'arteria che alimenta il cuore o polmoni, vi verrà somministrato un farmaco che inibisce la coagulazione del sangue per prevenire la formazione di più coaguli.
  • Farmaci che sopprimono gli acidi − Se il dolore toracico è causato da acido gastrico, il medico può suggerire farmaci che riducono la quantità di acido nello stomaco.
  • Antidepressivi − Se si verificano attacchi di panico, il medico può prescrivere antidepressivi per aiutare a controllare i sintomi. Potrebbe anche essere suggerita la terapia psicologica, come quella a indirizzo cognitivo-comportamentale.
Interventi chirurgici per il dolore toracico

Le procedure per trattare alcune delle cause più pericolose di dolore al petto sono:

  • Angioplastica e posizionamento degli stent − Se il dolore al petto è causato da un blocco in un'arteria che alimenta il cuore, il medico inserirà un catetere con un palloncino nel vostro inguine, fino al punto dove è localizzato il blocco. Il medico gonfierà poi la punta del palloncino per allargare l'arteria, poi lo sgonfierà e rimuoverà il catetere. Nella maggior parte dei casi, un piccolo tubo di rete metallica (stent) è posto sulla parte esterna della punta del palloncino del catetere. Quando espanso, lo stent si blocca per mantenere l'arteria aperta.
  • Intervento di bypass − Durante questa procedura, i chirurghi prelevano un vaso sanguigno da un'altra parte del corpo e lo utilizzano per creare un percorso alternativo, per il sangue per aggirare l'arteria bloccata.
  • Riparazione della dissezione − Potrebbe essere necessario un intervento chirurgico di emergenza per riparare una dissezione aortica,una condizione che mette in pericolo di vita e che consiste nella rottura delll'arteria che porta il sangue dal cuore al resto del corpo.
  • Reinflazione polmonare − In caso di collasso polmonare, i medici possono inserire un tubo nel torace per rigonfiareil polmone.

Dolore al petto e ansia

Spesso il dolore al petto può essere spia di un disturbo d'ansia.  L'ansia si presenta in una varietà di modi, e pertanto è difficile rilevare o comprendere che i sintomi fisici sono a lei legati.

Il dolore toracico associato con l'ansia è diverso per ogni persona. Alcune persone possono sperimentare dolore toracico su base graduale; per altri, il dolore può essere improvviso e inaspettato. 

L'ansia da dolore toracico può essere descritta come:

  • dolore lancinante e acuto;
  • persistente dolore al petto;
  • un insolito spasmo muscolare o spasmo nel petto;
  • bruciore, intorpidimento, o un dolore sordo;
  • pressione di stabulazione;
  • tensione toracica.
In questi casi, si consiglia di praticare degli esercizi di respirazione e cercare di rilassarsi, per esempio con dell yoga o mettendosi a riposo fino a che non si inizia a percepire del sollievo.
Dr. Domenico Miceli Medico Chirurgo
Dr. Domenico Miceli
cardiologo

Contenuti correlati

Bernoccolo
icon/card/medicina generale
Un bernoccolo è un sintomo di origine traumatica che insorge generalmente sulla fronte dopo aver battuto violentemente la testa.
Uricemia alta
icon/card/medicina generale
Si parla di Uricemia Alta quando il livello di Acido Urico nel Sangue è superiore ai valori fisiologici di riferimento.
Dolore all'ano
icon/card/medicina generale
Il dolore all'ano può essere sintomo di disturbi secondari e lievi. A volte, però, si tratta di patologie sottostanti più gravi: scopri q...
icon/chat