Menopausa precoce

Contenuto di:

Si parla di menopausa precoce quando si assiste prima dei 40 anni di età alla mancanza di ovulazione. I sintomi della menopausa precoce sono spesso gli stessi di quelli vissuti dalle donne in fase di menopausa naturale e possono includere l'assenza di ciclo mestruale, le vampate di calore e la secchezza vaginale.

Cosa intendiamo per menopausa precoce?

Menopausa_precoce | Pazienti.it

Si parla di menopausa precoce quando, prima dei 40 anni, si assiste alla mancanza di ovulazione. In genere, sappiamo che dopo i 30 anni la fertilità femminile comincia a rallentare e si producono sempre meno ovuli. Alcune donne però non hanno mai avuto un’ovulazione vera e propria oppure assistono alla scomparsa definitiva di questa, molto prima del tempo fisiologico considerato normale (la menopausa solitamente compare intorno ai 52-54 anni). E’ il caso della menopausa precoce.

Quali sono i sintomi della menopausa precoce?

I sintomi della menopausa precoce sono spesso gli stessi di quelli vissuti dalle donne in fase di menopausa naturale e possono includere:

  • assenza di ciclo mestruale
  • vampate di calore

Questi sintomi sono un segno che le ovaie producono meno estrogeni. Altri sintomi che alcune donne possono avvertire sono:

  • secchezza vaginale
  • irritabilità della vescica
  • peggioramento della perdita di controllo della vescica
  • irritabilità e sbalzi d'umore
  • depressione lieve
  • insonnia
  • diminuzione del desiderio sessuale

Quali sono le complicazioni legate alla menopausa precoce?

Come tutte le donne in menopausa, le donne in menopausa precoce hanno livelli bassi di estrogeno in quanto le ovaie cessano la maggior parte della produzione di questo ormone. Bassi livelli di estrogeni possono portare a cambiamenti nella salute generale della donna e possono aumentare il rischio di alcune patologie, come:

  • osteoporosi
  • cancro del colon e dell'ovaio
  • perdita dei denti
  • formazione della cataratta

Come viene diagnosticata la menopausa precoce?

Per la diagnosi di menopausa precoce , il medico eseguirà un:

  • esame fisico
  • prelievo di sangue

Questi esami servono ad escludere altre condizioni come:

  • gravidanza
  • malattie della tiroide

Ci si può inoltre sottoporre a:

  • test per misurare i livelli di estradiolo e progesterone per almeno due volte a distanza di circa dieci giorni, assieme al dosaggio dell'ormone follicolo stimolante e luteostimolante: se questi ultimi due sono costantemente elevati, in presenza di un evidente abbassamento di estrogeni e progesterone, è confermata una menopausa precoce

Pubblicato il 20/02/2012 - Aggiornato il 21/04/2017
Argomenti: menopausa menopausa precoce premenopausa assenza di ciclo mestruale
Missing | Pazienti.it
Controllare il colesterolo grazie a un'alimentazione corretta: i consigli del cardiologo

Il dr. Luigi Gianturco, cardiologo, ci parla in questa videointervista di un argomento molto importante: il colesterolo e l'alimentazione corretta per prevenire problemi al cuore.

Pillole | Pazienti.it
Terapia ormonale sostitutiva

La terapia ormonale è un trattamento medico eseguito per combattere i sintomi della menopausa.

Chlorella | Pazienti.it
Chlorella

La Chlorella, sebbene molto piccola, ha caratteristiche grandiose, apportando numerosi benefici all'organismo.

Andropausa | Pazienti.it
Andropausa

L’andropausa è un cambiamento fisico che molti uomini attraversano invecchiando, in conseguenza al calo della produzione di ormoni.

Spotting | Pazienti.it
Spotting

Spotting è un termine usato per indicare un sanguinamento vaginale anomalo, al di fuori del regolare ciclo mestruale.

Missing | Pazienti.it
17 beta estradiolo

Sia negli uomini che nelle donne, i due principali estrogeni, biologicamente attivi, sono il 17 beta estradiolo (E2) e l’estrone (E1). Durante la gravidanza l’estrogeno che assume un ruolo predominante...

Dolori_articolari | Pazienti.it
Dolori articolari

Il dolore articolare è la manifestazione di patologie degenerative delle articolazioni, e talvolta esso viene confuso con altri tipi di dolori che sembrano provenire dall’interno delle articolazioni, ma che sono...