Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Malattie
  4. Tosse

Tosse

Tosse
Curatore scientifico
Dr. Marialuisa Lugaresi
Specialità del contenuto
Pneumologia

Cos'è

La tosse è un atto riflesso a difesa dell'albero tracheo-bronchiale, può essere fonte di disagio e complicanze e rappresenta una spia di numerose malattie e veicolo di infezioni.

Il meccanismo della tosse comprende tre fasi: una fase inspiratoria, una compressiva ed una espulsiva.

La tosse è il modo di rispondere del corpo quando qualcosa irrita la gola o le vie aeree. 

Un agente irritante stimola i nervi che inviano un messaggio al cervello, il quale manda un impulso ai muscoli del petto e dell'addome per spingere l'aria dai polmoni e costringere l’agente irritante ad uscire.

Una tosse occasionale è normale e sana. Una tosse che persiste per parecchie settimane o quella che fa espellere del muco o del sangue può indicare una condizione che richiede un'attenzione medica.

A volte, la tosse può essere molto forzata: la velocità dell'aria di una tosse vigorosa può raggiungere gli 800 km all'ora. La tosse prolungata e vigorosa è stancante e può causare:
Il meccanismo della tosse comprende tre fasi:
  1. Una fase inspiratoria
  2. Una compressiva
  3. Una espulsiva

Cause

Mentre una tosse occasionale è normale, una tosse che persiste da lungo tempo può essere un segno di un problema medico.

La tosse è considerata "acuta" se dura meno di 3 settimane. È considerata "cronica" se dura più di 8 settimane (4 settimane nei bambini).

Alcune cause della tosse includono:
Chiamare il medico se la tosse non scompare dopo diverse settimane o se il paziente:
  • Tossisce un catarro di colore verde o giallo
  • Il respiro risulta sibilante
  • Ha febbre superiore ai 38° C
  • Soffre di mancanza di respiro
Chiamare il pronto soccorso se il paziente ha uno di questi sintomi:
  • Soffocamento
  • Ha difficoltà a respirare o a deglutire
  • Tossisce sangue

Come si cura

Tra i vari trattamenti per la tosse, sono inclusi gli sciroppi per la tosse vengono solitamente usati solo quando la causa della tosse è sconosciuta e provoca un forte disagio. Se si utilizza una medicina per la tosse, accertarsi di seguire le istruzioni di dosaggio.

Non somministrare ai bambini sotto i 4 anni lo sciroppo senza prima parlarne con il pediatra.

Per facilitare la guarigione della tosse, provare questi suggerimenti:
  • Mangiare delle caramelle per la tosse. Possono lenire una tosse secca e una gola irritata. Non somministrarle ai bambini sotto i 6 anni, a causa del rischio di soffocamento.
  • Prendere il miele. Un cucchiaino di miele può aiutare ad allentare la tosse. Non darlo a bambini di età inferiore a 1 anno.
  • Idratare l'aria. Usare un vaporizzatore in casa.
  • Bere molti liquidi. Il liquido aiuta a far uscire il muco dalla gola. Liquidi caldi, come il tè, il brodo possono lenire la gola.
  • Evitare il fumo. Fumare o respirare il fumo passivo può peggiorare la tosse.

Rimedi naturali

Ecco alcuni rimedi naturali per la tosse, per lenire una gola irritata e sciogliere il muco:
  • Bere molti liquidi
  • Utilizzare un umidificatore o vaporizzatore
  • Utilizzare dei cuscini extra di notte 
  • Ingerire un po' di miele prima di dormire. Gli studi mostrano che la roba dolce può aiutare a facilitare una tosse. Non somministrare il miele ai bambini al di sotto dei 12 mesi, però.

Come calmare la tosse nei bambini

La tosse nei bambini è un problema molto comune. La causa più comune di tosse è un'infezione delle vie respiratorie, come un raffreddore. I bambini di solito hanno da 6 a 12 infezioni delle vie respiratorie all'anno, di solito causate da virus.

Gli antibiotici, ovviamente, non aiutano con la tosse causata dai virus perché agiscono invece sulle cause batteriche. A volte, i bambini possono tossire per molte settimane dopo un'infezione virale – questo fenomeno è chiamato tosse post-virale e, di nuovo, gli antibiotici di solito non sono di aiuto.

Occasionalmente una tosse può essere causata da un'infezione batterica della gola o del torace. In questi casi, gli antibiotici possono essere prescritti dal medico per il trattamento di un'infezione batterica.

Il fumo di sigaretta peggiorerà la tosse, quindi è essenziale che non esponiate il vostro bambino al fumo.

Ecco quindi cosa tenere a mente quando si vuole scegliere un trattamento per la tosse nei bambini:
  • I farmaci per la tosse non sono utili nel trattamento della tosse nei bambini; infatti, studi recenti suggeriscono che alcuni farmaci per la tosse possono essere dannosi per i bambini più piccoli. In generale, i farmaci per la tosse non devono essere utilizzati in bambini di età inferiore ai 6 anni
  • I bambini di età superiore a 6 anni devono assumere medicinali per la tosse solo su consiglio di un pediatra
  • Ci sono alcune prove che il miele può ridurre la gravità e la durata di una tosse. Come soluzione a breve termine, uno o due cucchiaini di miele presi 30 minuti prima di coricarsi possono essere utili per i bambini di età superiore ai 12 mesi. Il miele deve però essere evitato nei bambini di età inferiore ai 12 mesi, perché vi può essere il rischio di sviluppare una rara condizione chiamata botulismo, che causa debolezza muscolare.
Tosse nei bambini: quando preoccuparsi?

Se il bambino non sembra stare bene e siete preoccupati, è una buona idea portarlo dal vostro medico di famiglia. Il medico visiterà il bambino e ricercherà le cause della tosse.

Se il bambino ha anche febbre alta, difficoltà respiratorie e non sta bevendo molto o bagna il pannolino meno del solito, è bene portarlo dal pediatra.

Alcuni tipi di tosse post-virale possono essere presenti per molte settimane dopo che il bambino si è ripreso dall'infezione delle vie respiratorie, per esempio, dopo bronchiolite. Ciò è però perfettamente normale. 

Tosse in gravidanza

Quando si rimane incinta, è probabile che il sistema immunitario cambi. In conseguenza di questi cambiamenti, si può contrarre un raffreddore o tosse ad un certo punto della gravidanza.

Inoltre, la malattia può durare di più. La buona notizia è che i sintomi di un raffreddore o di influenza non sono solitamente pericolosi per il vostro bambino.

Tuttavia, è importante prendere le misure necessarie per evitare di contrarre un raffreddore o tosse durante la gravidanza e di trattarli una volta che si contraggono.

Prevenzione


Al fine di evitare il raffreddore o la tosse, il passo più importante da fare è quello di mantenere uno stile di vita sano. Assicurarsi quindi di star mangiando in maniera adeguata, di ottenere la necessaria quantità di sonno e di svolgere attività fisica con regolarità. In aggiunta a questo, è importante che assumere le vitamine prenatali, così come i probiotici.

Lavarsi inoltre le mani regolarmente. Se si sa che siete intorno a qualcuno con il raffreddore, evitare di toccargli le mani o mangiare dopo di loro. Sforzarsi di lavare le mani più frequentemente quando si è intorno a persone che hanno un raffreddore o tosse.

Trattamento


Se si soffre di raffreddore o tosse, mettere in pratica i seguenti consigli:
  • Riposare – Fare pisolini, dormire per tutta la notte e all'occorrenza sedersi per rilassarsi
  • Assumere molti liquidi – Bere acqua, succo di frutta o brodo per reintegrare i liquidi necessari al vostro organismo
  • Mangiare bene – Assicurarsi di star mangiando in maniera adeguata è fondamentale per guarire da un raffreddore o una influenza; se non risultano sostenibili dei pasti più grandi, provare a mangiare più frequentemente delle porzioni ridotte.
Per il vostro benessere, è importante che si trattino anche i sintomi associati con il raffreddore o con la tosse. I rimedi naturali per alcuni dei vostri sintomi più fastidiosi includono:
  • Ridurre la congestione – Mettere un umidificatore in camera, mantenere la testa elevata sul cuscino mentre a riposo, o utilizzare cerotti nasali per decongestionare le vie respiratorie
  • Alleviare il mal di gola – Per esempio bevendo tè caldo, o effettuando gargarismi con acqua salata calda.
È meglio ridurre il numero di farmaci da banco per trattare la tosse. Inoltre, molti farmaci che normalmente si dovrebbero utilizzare per trattare i sintomi del raffreddore non sono sicuri da assumere durante la gravidanza.

Il seguente è un elenco di farmaci la cui assunzione rappresenta un basso rischio per il bambino durante la gravidanza; tuttavia, è meglio consultare il medico prima di prendere qualsiasi farmaco per alleviare i sintomi della tosse:
  • Il paracetamolo può essere utilizzato per alleviare la febbre, mal di testa e dolori al corpo
  • Le pastiglie per la gola possono alleviare il dolore alla gola
  • La codeina e il destrometorfano possono spesso essere utilizzati come soppressori della tosse.
Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Pneumococco
Lo Streptococcus pneumoniae (pneumococco) è un batterio Gram-positivo responsabile della maggior parte delle polmoniti acquisite in comun...
Broncospasmo
Il broncospasmo è un restringimento del calibro dei bronchi generalmente risultato di una contrazione del muscolo liscio che fa parte del...
Tosse grassa
La tosse è un atto riflesso a difesa dell'albero tracheo-bronchiale, può essere fonte di disagio e complicanze e rappresenta una spia di ...