Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Malattie
  4. Congestione Digestiva

Congestione digestiva

Congestione digestiva
Curatore scientifico
Elisabetta Ciccolella
Specialità del contenuto
Gastroenterologia Medicina generale

Cos'è la congestione digestiva?

La congestione digestiva o intestinale è un comune disturbo a carico dell’apparato gastrointestinale, dovuto ad un repentino cambiamento di temperatura nell’addome.

Per ristabilire la temperatura del corpo, in questa condizione di emergenza, il cervello dirotta verso di sé il flusso sanguigno con conseguente blocco del processo digestivo.

Quali sono le cause di una congestione?

La congestione digestiva è frequente in estate, periodo in cui date le alte temperature c’è la tendenza a consumare velocemente bevande fredde o ghiacciate o a fare bagno in mare o doccia con acqua molto fredda.

In queste circostanze, si crea uno scompenso a livello intestinale che, se non opportunamente trattato, può avere effetti drammatici sulla salute dell’individuo.

Oltre al consumo di bevande fredde e al contatto del corpo con acqua molto fredda, altre comuni cause che possono generare una condizione di congestione digestiva sono:

Quali sono i sintomi della congestione?

I sintomi tipici da congestione digestiva sono:

Le cause e i sintomi della congestione digestiva sono similari a quelli dell’indigestione, disturbo frequente che consiste nella difficoltà di digerire, dovuto principalmente al consumo di cibi particolarmente elaborati e pasti abbondanti, nonché a patologie a carico dell’apparato digerente.

Cosa fare in caso di congestione digestiva?

Al manifestarsi di uno o più sintomi su indicati, è bene agire tempestivamente, per evitare danni irrimediabili per il paziente colpito da congestione digestiva.

Ecco cosa fare nell’immediato:

  • assumere posizione stesa, con gambe sollevate rispetto alla testa;
  • apporre le mani sulla pancia, in modo tale da riscaldare la zona e riattivare il processo digestivo interrotto;
  • bere acqua o bevanda tiepida non gassata a piccoli sorsi.

Nella maggior parte dei casi, le fitte allo stomaco si alleviano e scompaiono nel giro di mezz’ora; permane, nelle ore successive, uno stato di spossatezza e dolore muscolare.

Quali sono i rimedi per la congestione?

Per evitare spiacevoli episodi di congestione digestiva è bene:

  • non esporsi a fredde temperatura per almeno 3 ore dopo aver consumato un pasto completo o poco meno in caso di spuntino;
  • evitare pasti abbondanti;
  • consumare il cibo lentamente;
  • consumare liquidi a temperatura ambiente;
  • smettere di fumare;
  • non eccedere con cibi elaborati;
  • evitare il consumo di alcool;
  • fare attività fisica per sollecitare i movimenti dell’intestino;
  • prediligere cibi leggeri;
  • riposare bene;
  • evitare situazioni di stress.

Tipologie di congestione

Oltre alla congestione digestiva, altri tipi di congestione sono:

  • Congestione polmonare: eccesso di liquidi negli alveoli o nell’interstizio polmonare, determinato da un’eccessiva pressione circolatoria, con conseguenti problemi respiratori di tipo acuto o grave.
  • Congestione prostatica: blocco a livello della prostata dovuto ad infiammazione o malfunzionamento dell’organo, con conseguente perdita o riduzione della funzione erettiva ed eiaculativa.
Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Indigestione (colica addominale)
L'indigestione, medicalmente nota anche come colica addominale, è una condizione in cui lo stomaco
Mastocitosi
La mastocitosi è una condizione che si verifica quando i mastociti si accumulano nella pelle o in alcuni organi interni. Può essere di du...
Sindrome di Kartagener
La sindrome di Kartagener è una malattia genetica con un'ereditarietà autosomica recessiva, che comprende una triade di condizioni quali:...