Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Esami
  4. Test Della Creatinina

Test della creatinina

Test della creatinina
Curatore scientifico
Dr. Tania Catalano
Specialità del contenuto
Ematologia Endocrinologia Nefrologia

Che cos’è

La creatinina è una sostanza chimica di rifiuto che viene generata dal metabolismo muscolare. La creatinina è prodotta dalla creatina, una molecola di grande importanza per la produzione di energia nei muscoli. Ogni giorno, circa il 2% della creatina del corpo viene convertita in creatinina.

La creatinina viene trasportata attraverso il flusso sanguigno ai reni. I reni filtrano la maggior parte della creatinina e la smaltiscono tramite le urine.

Poiché la massa muscolare del corpo è relativamente costante da un giorno all'altro, la produzione di creatinina normalmente rimane sostanzialmente invariata su base giornaliera.

Clearance della creatinina

Una misura più precisa della funzione renale può essere stimata calcolando la quantità di creatinina che è stata eliminata dal corpo attraverso i reni.

Questa è indicata come clearance della creatinina e stima il tasso di filtrazione renale (velocità di filtrazione glomerulare, o GFR). La clearance della creatinina può essere misurata in due modi:
  1. Può essere calcolata (stimata) da una formula utilizzando il livello di creatinina, il peso del paziente e l'età. La formula è di 140 meno l'età del paziente, il loro peso in chilogrammi (0,85 volte per le donne), diviso 72 volte il livello di creatinina sierica in mg / dL.
  2. Oppure può essere misurata anche in modo più diretto attraverso la raccolta di un campione di urine delle 24 ore e di un campione di sangue.
I valori della creatinina, sia nelle urine e che nel sangue, sono così determinati e confrontati. Si può ritenere che il livello della clearance della creatinina sia normale, per le donne in buona salute, quando è di 88-128 ml/min. e da 97 a 137 ml/min. nei maschi (i valori normali possono variare leggermente tra i diversi laboratori).

Il livello del sangue ureico (BUN) è un altro indicatore della funzione renale. L'urea è anche un sottoprodotto metabolico che può accumularsi se la funzione renale è compromessa. Il rapporto BUN-creatinina fornisce generalmente informazioni più precise sulla funzione renale. Il BUN aumenta anche con la disidratazione.

Perché è importante

I reni mantengono la creatinina del sangue all’interno di un range in un range di normalità. La creatinina è considerata un indicatore piuttosto affidabile della funzione renale. Se si ha la creatinina alta significa che la funzione renale è compromessa o è in corso una malattia renale.

Nel momento in cui i reni si compromettono, per qualsiasi motivo, il livello di creatinina nel sangue aumenta, a causa della scarsa clearance di creatinina da parte dei reni. Anormali ed elevati valori di creatinina possono dare l’avvisaglia di un possibile malfunzionamento o di un’insufficienza renale. È per questo motivo che gli esami del sangue vanno effettuati regolarmente, proprio per controllare la quantità di creatinina nel sangue.

Recentemente, i valori di creatinina elevati nei neonati sono stati associati a elevati batteri nel sangue, mentre la creatinina alta nei maschi adulti sono stati collegati al rischio di aumento del cancro alla prostata.

Valori normali

I valori normali di creatinina nel sangue sono di circa 0,6 a 1,2 milligrammi (mg) per decilitro (dl) nei maschi adulti e di 0,5 a 1,1 milligrammi per decilitro nelle femmine adulte. (Nel sistema metrico, il milligrammo è un'unità di peso pari a un millesimo di grammo e un decilitro è un'unità di volume pari a un decimo di litro).

I giovani muscolosi o le persone di mezza età possono avere più creatinina nel sangue rispetto alla norma. Le persone anziane, invece, possono avere meno creatinina nel sangue rispetto alla generalità. Per i neonati, si parla di livello normale quando è di circa 0,2 o più, a seconda del loro sviluppo muscolare.

Nelle persone affette da malnutrizione, grave perdita di peso o con malattie di lunga data, la massa muscolare tende a diminuire nel tempo e, di conseguenza, il loro livello di creatinina può essere inferiore a quello previsto per la loro età.

Una persona con un solo rene può avere un livello normale di circa 1.8 o 1.9. I livelli di creatinina che raggiungono 2.0 o più nei bambini e 10.0 o più negli adulti possono indicare grave insufficienza renale e la necessità di una macchina per la dialisi, atta a rimuovere i rifiuti dal sangue.

Sintomi di creatinina alta

I sintomi di creatinina alta e dunque di disfunzione renale (insufficienza renale) variano notevolmente. Alcune persone possono avere un riscontro occasionale di gravi malattie renali e un aumento della creatinina, senza avere alcun sintomo.

In altri casi, a seconda della causa del problema, possono essere diversi i sintomi di insufficienza renale, tra cui:

Cause di creatinina alta

Qualsiasi condizione che alteri la funzione dei reni è probabile che aumenti il livello di creatinina nel sangue.

È importante capire se il processo che porta alle disfunzioni renali (insufficienza renale, azotemia) sia di vecchia data o recente. Aumenti recenti possono essere più facilmente trattati e invertiti.

Le cause di creatinina alta più comuni della cronicità delle malattie renali negli adulti sono:
Altre cause di elevati valori di creatinina nel sangue possono essere:
  • Alcuni farmaci (ad esempio: cimetidina) possono a volte causare valori di creatinina anormalmente elevati;
  • La creatinina sierica può anche aumentare transitoriamente dopo l'ingestione di una grande quantità di carne; quindi, l'alimentazione a volte può avere un ruolo nella determinazione della creatinina;
  • infezioni renali, rabdomiolisi (disgregazione muscolare anormale) e ostruzione del tratto urinario possono elevare i livelli di creatinina.

Test

I test per la creatinina sono prescritti dal medico nel caso di sospette malattie renali. I sintomi di tali patologie sono:
I problemi renali possono essere collegati a diverse malattie e condizioni, come:
Il test della creatinina non richiede una particolare preparazione. In ogni caso, prevale il consiglio generale di avvisare il proprio medico su qualunque terapia farmacologica in atto. Infatti, alcuni farmaci possono aumentare i livelli di creatinina, causando il danneggiamento dei reni e interferendo con i risultati. È consigliabile avvisare il proprio medico se si stanno assumendo farmaci, a base di:
Il test della creatinina si esegue attraverso le analisi del sangue o attraverso le analisi delle urine, grazie alle quali si potrà stabilire la clearance della creatinina, che indica la quantità di sangue che viene depurata da tale sostanza in una data unità di tempo.

Per calcolare la clearance è necessario eseguire la raccolta delle urine in 24 ore, valutando poi la creatinina plasmatica e l'urea creatinina. 

Risultati

La creatinina si misura in milligrammi per decilitro di sangue (mg/dL). Le persone con maggiore massa muscolare tendono ad avere valori di creatinina più alti, nonostante i risultati possano variare in base al genere e all'età.

In generale, i valori standard di creatinina variano da 0.7 a 1.3 mg/dL negli uomini e da 0.6 a 1.1 mg/dL nelle donne.

La creatinina sierica alta indica che i reni non stanno svolgendo regolarmente la loro funzione, perché nell'organismo è presente urea alta, a causa di:

In genere, è insolito avere bassi valori di creatinina nel sangue. Tuttavia, tale condizione può essere causata da una diminuzione della massa muscolare e non è preoccupante. 

Abbassare i livelli di creatinina

Se si presentano alti livelli di creatinina è opportuno individurare, anzitutto, la causa sottostante il problema. Difatti, a seconda dell'origine del sintomo, occorrerà effettuare una diversa terapia.

In caso di problemi renali, sarà necessario sottoporsi a dialisi, trattamento medico effettuato quando i reni non sono capaci di espellere i prodotti di scarto dell'organismo.

Ad ogni modo, oltre alla cura che sarà prescritta dal medico in base alla causa del problema, si possono associare i seguenti rimedi naturali per abbassare i livelli di creatinina:

  • diminuire l'esercizio fisico: un suo eccesso può aumentare ii livelli di creatinina;
  • evitare integratori con creatinina: se si hanno alti livelli di questa sostanza, è importante non introdurne una quota maggiore;
  • ridurre le proteine: alti livelli di proteine aumentano la percentuale di creatinina nel corpo;
  • mangiare maggiori quantità di fibre: studi dimostrano che l'assunzione di fibra diminuisce la quantità di creatinina;
  • bere molti liquidi: bere molto aiuta i reni ad espellere la creatinina in eccesso;
  • assumere Chitosano: l'integratore Chitosano aiuta a rdurre colesterolo e creatinina;

Dieta

Quando nell'organismo vi sono elevati livelli di creatinina, probabilmente, alla base, vi è un malfunzionamento renale. È dunque utile adottare una specifica dieta per la creatinina.

Cibi ricchi di sale, che aumentano anche la pressione sanguigna, possono arrecare danni ai reni, già affaticati. Occorre dunque cercare di non mangiare salato, e di escludere il più possibile dalla dieta tutti quegli alimenti che contengono alte quantità di sodio, come:
  • Salumi
  • Pancetta
  • Salsicce
  • Carni Lavorate
  • Cibi pronti
  • Zuppe preconfezionate
  • Surgelati pronti all'uso
  • Sottaceti
  • Olive
Anche un'eccessiva quantità di proteine può affaticare notevolmente i reni. Non è necessario abolire tutti gli alimenti contenenti proteine, ma è raccomandabile assumerne in quantità ridotte (0,36 grammi per ogni chilo di peso corporeo al giorno).

Se col malfunzionamento dei reni venisse diagnosticato anche un eccesso di potassio nel sangue, occorrerà evitare tutti quegli alimenti che contengono molto potassio:
  • Avocado
  • Banane
  • Arance
  • Prugne
  • Patate
  • Spinaci
  • Pomodori
  • Fagioli
  • Riso integrale
Anche il fosforo viene eliminato dai reni: qualora si notasse un aumento del fosforo nel sangue, occorrerà quindi evitare tutti quei cibi ricchi di fosforo:
  • Cereali
  • Crusca
  • Pane integrale
  • Fiocchi d'avena
  • Noci
  • Semi di girasole

Dialisi

La dialisi va cominciata quando i valori di creatininemia sono maggiori di 12 mg/dl e quando quelli dell'azotemia sono superiori a 220 mg/dl. In ogni caso, occorre sempre consultarsi con il medico specialista (epatologo e/o nefrologo) per decidere il momento più opportuno per cominciare la dialisi.

Creatinina e TAC

La creatinina (assieme ad altri valori, quali azotemia, glicemia a digiuno, ecc.) va sempre eseguita mediante analisi del sangue prima di sottoporsi ad una TAC con mezzo di contrasto: ciò serve per controllare le funzionalità renali ed epatiche del paziente. 

Tali valori aiuteranno il medico ad effettuare una corretta diagnosi assieme all'osservazione dei risultati della TAC.

Creatinina bassa in gravidanza

La creatinina può anche essere bassa. Ciò può avere varie cause, tra cui:
  • riduzione del tessuto muscolare;
  • malattie muscolari;
  • malattie epatiche;
  • assunzione di alcuni farmaci;
  • eccessivo consumo di acqua.
Escluse queste cause, una diminuzione dei livelli di creatinina potrebbe anche essere la gravidanza. In questo particolare periodo, infatti, vi è la emodiluizione, ovvero una fisiologica diluizione del sangue, a cui conseguono concentrazioni ematiche di creatinina più basse.

La creatinina bassa in gravidanza, dunque, non deve spaventare, poiché è del tutto naturale e terminerà poco dopo che la gravidanza è stata portata a termine.

Cos’è la creatinuria (o creatininuria)

Con il termine creatininuria (o creatinuria) si indica la quantità di creatinina presente nelle urine (ed è riscontrabile con una semplice analisi delle urine).

L'espulsione delle creatinina attraverso le urine non dipende strettamente dalle variazioni nella dieta quotidiana, poiché questa sostanza ha natura endogena (dal momento che deriva dal metabolismo muscolare).

In genere, la quantità di creatinina espulsa con le urine varia tra gli 1,4 e gli 1,8 grammi.
Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Formula leucocitaria
Per quantificare il numero di globuli bianchi (GB) in un millimetro cubo di sangue viene utilizzata la formula leucocitaria è un esame de...
Granulociti
I granulociti sono globuli bianchi che presentano, nel loro citoplasma, particolari granulazioni che hanno affinità diverse con i vari co...
IgE (immunoglobine E)
Le IgE (immunoglobuline E) sono una classe di anticorpi presenti in abbondanti quantità in caso di allergia.