Basofili alti

Contenuto di:
Curatore scientifico: Dr. Tania Catalano, Biologo
Indice contenuto:
  1. Cosa sono i basofili?
  2. Quali sono i sintomi che fanno capire che i basofili sono alti?
  3. Quando si parla di basofili alti?
  4. Come è fatto il citoplasma dei basofili?
  5. Quali sono le cause dei basofili alti?
  6. Cosa fare se da un esame del sangue risultano i basofili alti?
  7. Come si curano i basofili alti?
  8. Quali sono le giuste concentrazioni di basofili?
  9. Quali sono le cause dei basofili bassi?

Cosa sono i basofili?

I basofili sono i leucociti meno comuni, variano dallo 0,4% all’1,0%, in termini numerici dalle 2 alle 150 unità. Vengono prodotti dal midollo osseo. È grazie a loro che l’organismo è protetto dalle aggressioni esterne, come dalle allergie e dalle infezioni. Hanno la capacità di degranulizzarsi, dividendosi in granuli che rilasciano delle sostante come la serotonina e l’istamina.

Negli esami del sangue, i basofili sono facilmente riconoscibili tra i globuli bianchi perché sono grandi e si colorano di blu quando rispondono a determinati coloranti. Hanno una forma che sembra a quella di una mora e per questo motivo vengono chiamati granulociti.

Sono delle cellule piuttosto rare. Oltre a produrre la serotonina e l’istamina, sono anche i responsabili della produzione dell’eparina, che ha una funzione chiave nel processo finale di coagulazione. I polmoni sono gli organi che vedono una quantità maggiore di basofili, così come la pelle e l’apparato digerente.

Quando il valore dei basofili è alto, significa che l’organismo sta vivendo in una situazione di allerta, e che sta alzando tutte le difese a protezione della minaccia esterna.

Un valore alto dei basofili può essere causato da diverse condizioni, tra cui:

  • Le infezioni virali, come la varicella e il morbillo: i basofili aumentano per garantire la massima difesa immunitaria.
  • Le malattie mieloproliferative, come la leucemia mieloide cronica, policitemia vera e mielofibrosi: il midollo osseo comincia a produrre un numero eccessivo di basofili.
  • I processi infiammatori, come la malattia infiammatoria intestinale, dermatite cronica, l'asma.
  • Psoriasi, artrite reumatoide: il sistema immunitario risponde in modo sbagliato, dando un’eccessiva dose di basofili che attaccano i tessuti sani dell’organismo.
  • Colite ulcerosa.
  • Parassitosi
  • Il linfoma di Hodgkin.
  • L’anemia emolitica.
  • Cause endocrine, come l'ipotiroidismo e l’aumento degli estrogeni
  • Diabete: il diabete provoca infiammazioni alla pelle e alterazioni del sistema immunitario
  • Sinusite: nella versione cronica, la sinusite aumenta il livello dei basofili, in quanto ci si trova in un perenne stato di infiammazione, con una costante stimolazione alla risposta allergica.
  • Asportazione della milza: la milza è quell’organo che regola l’equilibrio del sistema immunitario, asportandola si subisce uno scompenso piuttosto traumatico, inducendo il corpo a produrre un numero eccessivo di basofili.
  • Assunzione di farmaci: i farmaci anestetici, antibiotici, contro l’artrite, analgesici provocano un aumento del valore dei basofili, in quanto il corpo crede che ci sia in atto un’allergia.
  • Mixedema: una malattia della pelle.
  • Tubercolosi: l’infezione provocata dalla malattia causa l’aumento istantaneo dei basofili. 

Se si ha una o più di queste malattie o se si assumono i farmaci sopra citati, è sempre meglio aspettare che il disturbo passi o che la cura finisca prima di rifare le analisi di controllo, altrimenti il livello di basofili risulterà sempre anormale.

Quali sono i sintomi che fanno capire che i basofili sono alti?

I possibili sintomi e i fattori di rischio di ogni possibile causa possono rientrare tra i seguenti:

  • Discorso incoerente
  • Artrite indotta da stress
  • Depressione premestruale
  • Colite ulcerosa in remissione
  • Candidosi vaginale
  • Desiderio di cose dolci
  • Sangue vivo nelle feci
  • Mancanza di respiro a riposo
  • Colore arancione delle feci
  • Difficoltà a concepire figli

Quando si parla di basofili alti?

basofili sono globuli bianchi che intervengono nelle reazioni di ipersensibilità immediata, provocando la liberazione di istamina.

Si parla di basofili alti quando il loro numero supera le 100 unità per mm cubo di sangue.

Come è fatto il citoplasma dei basofili?

Il citoplasma dei basofili è costituito in gran parte da particelle granulose, che possono essere viste al microscopio e che tendono a diminuire di numero in risposta alle reazioni allergiche, ma ad aumentare per alcuni tipi di infiammazioni. Le particelle granulose dei basofili contengono:

  • istamina, sostanza presente in tutte le cellule, rilasciata in presenza di allergie e reazioni infiammatorie;
  • leucotrieni, sostanze che producono reazioni allergiche e infiammatorie;
  • eparina, sostanza presente naturalmente nel corpo che previene la coagulazione del sangue.

Quali sono le cause dei basofili alti?

Il conteggio anomalo dei basofili può avere diverse cause, che vanno da una gravità minore a una fatale. Trovare la vera causa significa escludere o confermare ogni possibilità, in altre parole, serve a fare la diagnosi.

La diagnosi è di solito un processo complesso a causa del gran numero di possibili cause e sintomi correlati.

Le malattie che hanno un conteggio dei basofili anormale come sintomo sono diverse. Ecco di seguito alcune possibilità:

Cosa fare se da un esame del sangue risultano i basofili alti?

Anche nei pazienti che seguono una terapia ormonale sostitutiva per le affezioni alla tiroide potrebbe verificarsi la condizione di basofili alti, per cui non bisogna drammatizzare e rivolgersi subito allo specialista per chiarimenti.

Come si curano i basofili alti?

La terapia per i basofili alti dipende dalla patologia che ne ha causato l'alterazione.

In condizioni normali dove sono presenti i basofili?

In condizioni normali i basofili si trovano nei polmoni, nel tessuto cutaneo e nel tubo digerente.

Quali sono le giuste concentrazioni di basofili?

Approssimativamente, i basofili rappresentano lo 0,4-1% dei globuli bianchi. Questo è considerato il corretto range di riferimento dei basofili nelle analisi del sangue. 

Quali sono le cause dei basofili bassi?

I livelli di basofili possono risultare bassi in presenza di :