Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Condizioni
  4. Sudorazione

Sudorazione

Sudorazione
Curatore scientifico
Dr. Tania Catalano
Specialità del contenuto
Endocrinologia Medicina generale

Cos'è la sudorazione?

La sudorazione è una strategia fisiologica, messa in atto dall’organismo, per controllare la temperatura corporea. Si manifesta attraverso un aumento della secrezione sudorale, nelle regioni in cui sono presenti le ghiandole sudoripare.

Ad influenzare la quantità di sudore prodotto ci sono diversi fattori, tra cui stati febbrili, debolezza, tensione emotiva, temperatura ambientale elevata ed esercizio fisico intenso.

Sudorazione eccessiva

Se un eccesso di sudorazione si verifica quando fa caldo o si fa attività fisica, generalmente questo non è un segno preoccupante. La sudorazione è una reazione normale quando il corpo lavora di più e ha bisogno di raffreddarsi. Fisiologicamente ci sono persone che sudano di più rispetto ad altre.

La vera sudorazione eccessiva va oltre il normale bisogno fisico di sudare. In tal caso si parla di iperidrosi, una condizione in cui si può sudare pesantemente senza motivo, anche senza necessità di abbassare la temperatura corporea.

Quanti tipi di sudorazione eccessiva si distinguono e quali sono le cause?

Ci sono due tipi fondamentali di sudorazione eccessiva: iperidrosi localizzata e iperidrosi generalizzata.

  1. Sudorazione localizzata o iperidrosi primaria focale. La causa più comune di sudorazione eccessiva è chiamata iperidrosi primaria focale. Questa forma di iperidrosi colpisce circa l'1% -3% della popolazione e di solito inizia nell'infanzia o nell'adolescenza. L'iperidrosi primaria focale non è causata da una malattia e significa che, semplicemente, si suda troppo. Sebbene sia una condizione medica, non è un segno di malattia o di interazione tra farmaci. Questi soggetti sono sani. I sintomi dell'iperidrosi primaria focale sono piuttosto specifici. Si chiama focale o localizzata perché interessa solo parti specifiche del corpo, come ascelle, inguine, testa, viso, mani o piedi. I sintomi tendono anche ad essere simmetrici, poiché si verificano su entrambi i lati del corpo allo stesso modo. Gli esperti non sono sicuri del perché succeda, ma l'iperidrosi focale primaria sembra derivare da un malfunzionamento minore nel sistema nervoso.
  2. Sudorazione generalizzata: iperidrosi secondaria generale. Questa forma meno comune di iperidrosi provoca sudorazione su tutto il corpo, non solo sulle mani o sui piedi. L'iperidrosi secondaria generale è anche più grave dal punto di vista medico. Si chiama secondaria perché è causata da qualcos'altro, come una condizione di salute sottostante.

Un segno rivelatore di iperidrosi secondaria è la sudorazione generalizzata durante la notte.

Sudorazione notturna

L'iperidrosi generalizzata si manifesta, dunque, con un'abbondante sudorazione notturna. Tra le cause, ci sono molte possibilità, tra cui una serie di diverse condizioni mediche e malattie che includono:

I farmaci che possono causare sudorazione includono:

Sudorazione calda

Nel periodo della menopausa possono verificarsi le bene note “vampate di calore”, caratterizzate da un improvviso arrossamento di viso e collo, accompagnato da sudorazione profusa. Questa reazione è conseguenza di cambiamenti ormonali (calo di produzione degli estrogeni e rialzo dell'ormone follicolo-stimolante), che innescano un funzionamento alterato dell'ipotalamo, dove risiede il centro di regolazione termica dell'organismo.

Anche nel periodo della gestazione possono verificarsi alterazioni ormonali (aumento del progesterone) responsabili dell'innalzamento della temperatura corporea e della sudorazione.

Nelle donne, un aumento della secrezione sudorale può verificarsi anche in concomitanza del periodo premestruale.

Altre situazioni transitorie che favoriscono questa manifestazione sono le forti emozioni ed il consumo di alimenti piccanti o speziati.

In qualche caso, invece, la sudorazione calda è sintomo di un problema all'ipofisi, all'ipotalamo o alla tiroide, per le loro implicazioni nel controllo della temperatura corporea. Tra questi disturbi rientra, ad esempio, l'ipertiroidismo, patologia caratterizzata da un aumento della sudorazione associato ad intolleranza al caldo, ansia, palpitazione, perdita di peso e tremore.

Anche negli individui di sesso maschile possono verificarsi le vampate di calore a causa di una riduzione del testosterone in andropausa. La sudorazione calda si manifesta, inoltre, nei pazienti con tumore alla prostata o ai testicoli sottoposti a terapia ormonale androgeno-soppressiva.

Sudorazione fredda

Questa manifestazione può associarsi a disturbi transitori e benigni, quali stati di agitazione ed indigestione.

La sudorazione fredda può, tuttavia, essere un sintomo che può presentarsi in condizioni critiche e potenzialmente letali, come l'infarto del miocardio e lo shock cardiocircolatorio. Questi eventi generalmente si associano ad altri segnali allarmanti, come dolore improvviso o senso di pressione al torace, abbassamento improvviso della pressione arteriosa, difficoltà respiratorie e perdita dei sensi.

La sudorazione con cute calda o fredda e umida è anche sintomo dell'ipoglicemia, condizione che può comportare tremori con senso di fame, annebbiamento della vista e stato confusionale.

Sudorazione con febbre

Le infezioni batteriche o virali caratterizzate da febbre presentano spesso una concomitante sudorazione calda caratterizzata da brividi e picchi febbrili nell’arco che della giornata subiscono escursioni termiche notevoli. Nella sepsi, lo stato febbrile è preceduto da brividi e seguito da secrezione sudorale profusa.

Sudorazione mani

Quando si è in preda ad uno stato di eccessiva agitazione è frequente sperimentare una sudorazione profusa a livello delle mani.

Alcuni soggetti fisiologicamente sudano nelle mani molto più rispetto ad altri; ciò può provocare un forte imbarazzo: ecco perché spesso, per la sudorazione eccessiva, è necessario ricorrere a rimedi che possano limitare o risolvere tale condizione.

Quali sono i rimedi?

Non esiste una cura per l'iperidrosi focale primaria, ma ci sono modi per aiutare a controllare i sintomi. Questi rimedi includono:

  • Antitraspiranti. Speciali spray da banco, lozioni e roll-on possono aiutare a controllarne i sintomi.
  • Ionoforesi. Il trattamento della ionoforesi utilizza impulsi elettrici di basso livello per disabilitare temporaneamente le ghiandole sudoripare.
  • Farmaci. Alcuni farmaci possono impedire alle ghiandole sudoripare di sudare.
  • Botox. Le iniezioni di botulino possono temporaneamente impedire ai nervi di scatenare un'eccessiva sudorazione. È approvato per il trattamento di un'eccessiva sudorazione ascellare.
  • Chirurgia. Un approccio è quello di tagliare un nervo al petto che innesca un'eccessiva sudorazione. Un altro è quello di rimuovere chirurgicamente alcune delle ghiandole sudoripare.

Anche l'iperidrosi secondaria può essere spesso trattata, sebbene l'approccio corretto dipenda dalla condizione che lo causa.

Ad esempio, l'iperidrosi causata da una tiroide iperattiva può essere risolta trattando la tiroide con farmaci o rimuovendola attraverso un intervento chirurgico. L'eccessiva sudorazione causata dal diabete può scomparire una volta che i livelli di glucosio sono tenuti sotto controllo. Se un farmaco sta causando la sudorazione eccessiva, il medico potrebbe essere in grado di prescrivere un farmaco diverso.

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Malassorbimento
Il malassorbimento è una condizione in cui l'organismo non riesce più ad assimilare correttamente i componenti nutritivi attraverso i vil...
Assuefazione
L'assuefazione è una condizione in cui l'organismo si abitua a un determinato farmaco o sostanza, determinando un minore effetto sull'org...
Chetogenesi
Con il termine chetogenesi si intende il processo biochimico che porta alla formazione di molecole chiamate corpi chetonici, le quali pos...