Leucociti (o globuli bianchi)

Contenuto di:

I leucociti, detti anche globuli bianchi, sono cellule coinvolte nella risposta immunitaria, grazie alle quali il corpo umano si difende dagli attacchi di virus, batteri, miceti, parassiti e corpi estranei penetrati nell'organismo previo superamento delle barriere costituite dalla cute e dalle mucose.

Che cosa sono i leucociti?

Globuli_bianchi | Pazienti.it

I leucociti, detti anche globuli bianchi, sono delle cellule che svolgono un ruolo importante per il sistema immunitario dell'organismo, perché hanno la funzione di difendere il corpo dalle infezioni. I leucociti sono presenti nel sangue, nel sistema linfatico e nei tessuti del corpo. Sono caratterizzati da una totale mancanza di pigmentazione e pertanto hanno assunto il nome di globuli bianchi. I leucociti hanno origine nel midollo osseo. Esistono diversi tipi di leucociti:

I leucociti sono conteggiati con particolari apparecchi contaglobuli. Quando si presenta una situazione di leucociti alti nelle urine è importante determinare il tipo di globulo bianco che presenta i valori aumentati, per poter stabilire il genere di infezione in atto nell'organismo. 

Qual è il ruolo dei leucociti?

Come è stato descritto in precedenza, i leucociti svolgono una funzione primaria per l'organismo, perché lo proteggono da virus e batteri. Essi sono dotati di grande mobilità e possono fagocitare, ossia inglobare:

  • cellule morte
  • germi
  • batteri

Tuttavia, hanno anche la funzione di rilasciare speciali proteine antimicrobiche e di produrre anticorpi. Essendo dotati di mobilità, possono spostarsi verso i tessuti infiammati, per svolgere un'azione antinfiammatoria. 

Quanti e quali sono i tipi di leucociti?

I leucociti si distinguono in cinque popolazioni cellulari molto diverse tra loro:

  • granulociti neutrofili
  • granulociti basofili
  • granulociti eosinofili
  • monociti
  • linfociti

Come sono classificati i leucociti?

I globuli bianchi vengono classificati in base alla loro funzione in:

  • fagociti
  • granulociti
  • immunociti
  • cellule citotossiche
  • cellule che presentano l'antigene o APC

Cosa indica un'alterazione dei valori dei leucociti?

Un aumento dei leucociti può essere dovuto a malattie e infezioni acute; tale condizione è tipica delle leucemie. Una leucopenia (riduzione della quantità di leucociti nel sangue) può essere dovuta a:

  • infezioni virali
  • malattie del sangue
  • farmaci antipsicotici
  • immunosoppressivi

Quando i leucociti sono alti?

I valori di leucociti considerati nella norma prevedono una quantità che varia da 4 mila e 10 mila in un millimetro cubo di sangue, misurati attraverso le analisi del sangue. I valori di leucociti alti possono essere causati da infiammazioni e infezioni, da stabilire in base al tipo di globuli bianchi alti:

  • neutrofili alti: infezione batterica,
  • linfociti alti: infezione virale,
  • eosinofili alti: allergia o infestazione da parassiti,
  • leucociti alti: da 30 mila a centinaia di migliaia è indice di leucemia.

Quali sono i valori di riferimento?

In genere, i valori di riferimento per litro di sangue sono i seguenti, ma è giusto anche specificare che i globuli bianchi variano in maniera molto soggettiva e che è compito del medico curante diagnosticare eventuali patologie:

  • Leucociti: 4.50 – 11.0 milioni/L
  • Neutrofili: 2.5 – 7.5 milioni/L
  • Eosinofili: 0.04 – 0.4 milioni/L
  • Basofili: 0.01 – 0.1 milioni/L
  • Linfociti: 1.5 – 3.5 milioni/L
  • Monociti: 0.2 – 0.8 milioni/L

Leucociti alti in gravidanza: quando?

Durante la gravidanza, ma alle volte anche durante il ciclo, è possibile notare un lieve aumento nei valori dei leucociti, condizione detta leucocitosi. Questa variazione non deve essere considerata preoccupante in assenza di ulteriori valori aumentati. Tuttavia, se oltre ai leucociti alti, c'è anche un aumento dei neutrofili, potrebbe essere sintomo d'infezione nel corpo della gestante.

C'è da ricordare, tuttavia, che picchi di neutrofili alti possono essere causati semplicemente da sforzi eccessivi o da esposizione a sbalzi termici. Il numero dei globuli bianchi può aumentare anche a causa di alcuni farmaci, come i cortisonici, o in previsione al parto, perché l'organismo della gestante si prepara ad affrontare un forte sforzo e molto stress

Leucociti bassi: quando?

Più in generale, si definisce leucopenia la condizione in cui i leucociti diminuiscono di valore, ossia il sangue ha dei valori di globuli bianchi bassi, e può essere causata da:

Quali sono le cause degli sbalzi di valori dei globuli bianchi?

I problemi legati alla quantità dei globuli bianchi, che possono essere superiori o inferiori alla media, possono essere diversi e causati da anomalie in morfologia e funzionalità:

  • ipersegmentazione, segno dell'anemia megaloblastica,
  • carenza di mieloperossidasi, causa problemi solo in presenza di diabete mellito,
  • sindrome di May-Hegglin, anomalia autosomica dominante,
  • sindrome di Chédiak-Higashi, patologia molto rara che causa la morte nel giro di un mese, in mancanza di trapianto di midollo osseo,
  • granulazioni tossiche, che si possono verificare durante una grave infiammazione o nel periodo di gestazione.

Come si effettuano le analisi dei leucociti?

In genere, le informazioni più importanti riguardanti i leucociti possono essere evidenziate con le normali analisi del sangue e soltanto in particolari condizioni il medico può richiedere una biopsia del midollo osseo. 

Pubblicato il 02/08/2013 - Aggiornato il 13/04/2017
Argomenti: analisi del sangue Leucociti globuli bianchi
Creatinina | Pazienti.it
Creatinina alta

Se dall'esame del sangue o delle urine si evince un valore di creatinina alta, significa che qualcosa a livello dei reni non funziona.

Piastrine_alte | Pazienti.it
Piastrine alte

Si parla di piastrine alte quando il loro valore nel sangue supera le 450mila unità per millimetro cubo. Ci si può riferire alle piastrine alte anche con i termini trombocitosi...

Albumina | Pazienti.it
Albumina

L'albumina è una proteina prodotta dal fegato e contenuta anche nel latte e nell'albume dell'uovo.

Missing | Pazienti.it
Azotemia

L’azotemia misura la quantità di scorie azotate derivanti dal metabolismo delle proteine; più specificatamente esprime la concentrazione di azoto non proteico nel nostro sangue.

Missing | Pazienti.it
Basofili

I basofili sono una classe di globuli bianche (detti anche leucociti) presenti nel sangue. I globuli bianchi aiutano a proteggere il corpo contro le malattie, contrastando le infezioni. I basofili...

Colesterolo_totale | Pazienti.it
Colesterolo totale

Il colesterolo è una sostanza grassa indispensabile per l'organismo poiché interviene in alcuni importanti processi come la secrezione della bile, lo sviluppo delle reti neuroniche e l’assorbimento della vitamina D....

Elettroforesi | Pazienti.it
Elettroforesi

L'elettroforesi è un esame eseguito per individuare proteine quali albumina, alfa 1 globuline, alfa 2 globuline, beta globuline, gamma globuline.

Missing | Pazienti.it
Ematocrito

L'ematocrito è il rapporto percentuale tra globuli rossi e il volume totale di sangue. Un incremento dei valori dell’ematocrito indica un aumento della densità del sangue.

Lab | Pazienti.it
Esame ferritina

L'esame della ferritina è un test che si effettuata per verificare la quantità di ferritina presente nel sangue.

Globuli_bianchi | Pazienti.it
Globuli bianchi

I globuli bianchi sono cellule coinvolte nella risposta immunitaria, grazie alle quali il corpo umano si difende dagli attacchi di microorganismi ostili.